Dubbi, perplessità, e qualche riflessione a ruota libera..

Meditiamo sugli aspetti filosofici e formuliamo ipotesi ragionevoli sul Daimonismo!
Azrahel

Messaggio da Azrahel » gio 20/dic/2007 18:34:00

Mi sono riproposto anch'io di FARMELO REGALARE LOL :)
Sempre che io riesca a trovarlo...

Poi magari ne discuteremo tutti insieme. E vedremo di far convergere le nostre convinzioni e percezioni sui daimon :)
Ma fino ad allora....

...fatto il misfatto :)

Buone festività a tutti voi!

Azrahel

Avatar utente
Cenere81
Daemian
Messaggi: 313
Iscritto il: ven 04/mag/2007 11:19:00
Località: roma
Età: 39

Messaggio da Cenere81 » mar 08/gen/2008 22:29:00

allora chi ha fatto i compiti?? stiamo scherzando eh?

riflessione libera sul "codice dell'anima": dai primi capitoli letti insomma è il nostro daimon che prima della nostra nascita sceglie x noi genitori, famiglia ambiente di crescita ecc. x fare si che la nostra vocazione, il ruolo che dovremo compiere nella vita salti fuori.....ok il discorso fila ma se penso a tutte quelle persone che devono sopportare situazioni pesantissime, o a quelle persone che subiscono violenze o che vivono in paesi di guerra e altro ciò di peggio ancora.....mi fa pensare...il daimon doveva scegliere proprio quelle situazioni??ripeto questa è una riflessione libera quasi uno sfogo e sto ancora a metà libro....chi ne sa + di me che ne pensa?

Lux
Ex Amministratore
Messaggi: 467
Iscritto il: mer 15/feb/2006 16:54:00
Età: 31
Contatta:

Messaggio da Lux » mer 09/gen/2008 15:21:00

E' uno dei tanti motivi per cui non sono d'accordo con hillman... un daimon come qualcosa di esterno, che non sia noi stessi, non ha molto senso secondo me...

Avatar utente
Saphiry e Deianira
Daemian
Messaggi: 5082
Iscritto il: lun 13/nov/2006 18:42:00
GPC: 15 nov 2006
Forma: Duck toller
Località: Un po' qui, un po' là
Età: 27

Messaggio da Saphiry e Deianira » gio 10/gen/2008 19:19:00

Trovo molto profonde le vostre riflessioni,e visto che sono totalmente incapace di essere profonda a questo livello,mi limito a dire che ho intenzione anche io di leggere questo libro...Complimenti,riesci a insultarti da sola pure scrivendo!
7w6, ESTP, Gryffindor, Chaotic Good, Outsider

We're just a step from fearless,
reach out for me, my dearest.
Don't you cry,
you don't know, you're almost near it


1w9, INTJ, Raverin, Neutral Good, A Good Dog
Mostra

Avatar utente
Eladar
Daemian
Messaggi: 417
Iscritto il: lun 17/dic/2007 15:02:00
Età: 30

Messaggio da Eladar » dom 13/gen/2008 17:36:00

ehm...
allora?
ecco ecco....
attenzione che stavolta la spara grossa :lol:
:roll: allora.... volevo fare una domanda:
perkè se consideriamo il daimon come un entità che sceglie tutte le nostre condizioni di partenza nella vita e ci viene assegnato alla nascita lo dobbiamo considerare per forza come un qualcosa di esterno? io lo considererei esterno nel caso fosse un amico, un genitore o anche, per chi ne è convinto, un "angelo custode". ma un entità che anche se ci viene assegnata contro la nostra volontà ma così legata alla nostra anima e il nostro spirito da seguirci per tutta la nostra esistenza e indirizzarci per la nostra strada perkè non possiamo considerarla comunque come interna a noi?
finito?
si
meno male :lol:
:evil:

Lux
Ex Amministratore
Messaggi: 467
Iscritto il: mer 15/feb/2006 16:54:00
Età: 31
Contatta:

Messaggio da Lux » dom 13/gen/2008 17:58:00

Eladar ha scritto:ehm...
allora?
ecco ecco....
attenzione che stavolta la spara grossa :lol:
:roll: allora.... volevo fare una domanda:
perkè se consideriamo il daimon come un entità che sceglie tutte le nostre condizioni di partenza nella vita e ci viene assegnato alla nascita lo dobbiamo considerare per forza come un qualcosa di esterno? io lo considererei esterno nel caso fosse un amico, un genitore o anche, per chi ne è convinto, un "angelo custode". ma un entità che anche se ci viene assegnata contro la nostra volontà ma così legata alla nostra anima e il nostro spirito da seguirci per tutta la nostra esistenza e indirizzarci per la nostra strada perkè non possiamo considerarla comunque come interna a noi?
finito?
si
meno male :lol:
:evil:

Beh, perchè, per definizione di noi daemian (e a questo proposito di hillman non me ne può importare di meno) il daimon è parte della nostra stessa anima, è un tutt'uno con quello che noi siamo. Io sono saphi e saphi è me, ed insieme formiamo una persona. I daimon non sono semplici guide, non sono semplicemente angeli custodi, ma sono prima di tutto la voce dentro di te, dentro la tua testa, sono te. Difficilmente sapranno qualcosa che tu non sai, o avranno conoscenze trascendentali da rivelarti: la loro capacità di aiutarci e guidarci non sta in una qualche fonte di sapere soprannaturale, ma nel fatto che sono radicati nella nostra mente e nel nostro inconscio al punto tale che sanno quello che vogliamo e quello che pensiamo sia il meglio per noi meglio di quanto possiamo saperlo noi stessi. Se tralasciamo questo fatto fondamentale, perdiamo il senso stesso del daemianismo e scivoliamo nello spiritismo new age. Cosa che non sono disposto ad accettare. Se vogliamo essere daemian, bene, se vogliamo seguire Hillman ci sono altri forum, ma non questo.

Avatar utente
Eladar
Daemian
Messaggi: 417
Iscritto il: lun 17/dic/2007 15:02:00
Età: 30

Messaggio da Eladar » dom 13/gen/2008 18:37:00

e se partissimo da altri presupposti o idee di altri pensatori.... come se fossimo noi stessi ad avere già una conoscenza innata che per varie ragioni viene dimenticata insieme al daimon? E' chiaro che il daimon non possegga piu' queste conoscenze, visto il forte legame che ha verso la persona a tal punto da considerarli come una mente sola, ma puo' essere comunque una parte di te che ti aiuti a ritrovare e riscoprire la propria conoscenza, i destini che una persona si prefigge.
è un discorso a cui ognuno puo' dare una risposta in base a quello che sente, io personalmente fatico a credere a tutte queste cose così "soprannaturali" ma a volte puo' essere rilassante lasciarsi ingannare dalla propria mente.
azz.....stavolta non so se darti ragione o prenderti in giro :shock:

Lux
Ex Amministratore
Messaggi: 467
Iscritto il: mer 15/feb/2006 16:54:00
Età: 31
Contatta:

Messaggio da Lux » lun 14/gen/2008 13:57:00

Lasciamo perdere il platonismo, per favore... il daemianismo ha una certa autorità proprio perchè non si fonda su un pensatore solo, ma si sofferma sui punti in comune tra diverse scuole di pensiero e credenze e le organizza in un sistema coerente e organico. Ora nessuno qui è di mentalità chiusa, e tra daemian è stato discusso e si continua a discutere su tutto, ma nessuno, e dico nessuno, si è messo a pensare che i daimon non fossero una parte di noi stessi. E bada, non per paura di essere deriso, ma semplicemente perchè il fatto che i daimon siano parte di noi è la base stessa del daemianismo: togli quello, e rimani a parlare di guide spiritiche. E tra le due cose, ti assicuro, c'è un mondo di differenza. Magari non conosci il tuo daimon da abbastanza tempo per capirlo a fondo, ma se andassi su TDF e chiedessi a qualunque daemian navigato se pensano che il loro daimon posa essere qualcosa di esterno a loro stessi, qualcosa di diverso da loro, ti risponderebbero che trovano la sola idea inconcepibile, e ti indirizzerebbero a qualche sito sugli angeli custodi o gli animali totem, suggerendoti di provare a instaurare un contatto con quelli, perchè sono due cose completamente diverse.

Avatar utente
Aivan e Calista
Daemian
Messaggi: 766
Iscritto il: ven 28/dic/2007 19:09:00
Località: Provincia Venezia
Età: 28

Messaggio da Aivan e Calista » lun 14/gen/2008 17:02:00

Posso dare ragione a Lux! Infatti, qualsiasi domanda io faccia agli utenti del sito americano loro rispondono sempre facendo ipotesi e si giustificano dicendo sempre che la cosa giusta è sempre quella che sento IO che è giusta, non perché me la dicono loro. E questo perché Calista è me e io sono lei. Di una stessa persona i daemon sono la coscienza, la parte più intima e vera di noi, mentre gli uomini sono la parte più in risalto e quella che viene a contatto più direttamente col mondo... no?

Avatar utente
Eladar
Daemian
Messaggi: 417
Iscritto il: lun 17/dic/2007 15:02:00
Età: 30

Messaggio da Eladar » lun 14/gen/2008 17:02:00

lux, forse mi sono spiegato male...
quando dico che possono aiutarti a ritrovare la tua conoscenza e il tuo destino non parlo di qualcosa esterno a te.... ma di te stesso, un tuo lato dell'anima (come dici tu radicato nella tua mente) che puo' aiutarti soltanto se la ascolti attentamente.... il tuo inconscio è nel tuo daimon, ecco perchè dico che ascoltando la tua coscienza ( il tuo daimon) puoi arrivare a scoprire i tuoi desideri ed aiutarti a sopravvivere in mezzo alla società. niente di piu', niente di meno. non sto parlando di spiriti o robe varie.... solo di quella parte di te che non conosci esattamente e che vieni a scoprire grazie al daimon.
è da questo presupposto che sono partito per fare le varie riflessioni sul destino.... ma non ho mai considerato il daimon come un essere esterno.
quando parlo di un qualcosa che ci viene assegnato alla nascita potrei riferirmi tranquillamente alla nostra coscienza o la nostra anima.
in fondo il daimon non è la rappresentazione di questo?

Rispondi