Forma del daimon e forma in cui viene visualizzato

Pubblichiamo teorie ed esperienze su forma e stabilizzazione!
Rispondi
Avatar utente
Fede e Pyrrheus
Daemian
Messaggi: 1107
Iscritto il: gio 24/gen/2008 21:14:00
Località: Milano.
Età: 26

Forma del daimon e forma in cui viene visualizzato

Messaggio da Fede e Pyrrheus » ven 03/set/2010 19:20:52

Dunque. E' uscita fuori questa discussione nel corso di un raduno e volevo riproporla qui.
Io non sono un'esperta nella visualizzazione, ma poniamo l'esempio di una persona che ha il daimon, non so, gatto e lo visualizza come farfalla, per esempio.
Discutendone, è venuta fuori la teoria che la forma che il daimon assume rappresenta il carattere di una persona per come questa persona vede se stesso, e la forma che il daimon preferisce assumere durante la visualizzazione potrebbe rappresentare il carattere della persona privo di vincoli e convenzioni che influenzano, in maniera minore o maggiore, il carattere.
Potrebbe anche essere il contrario, anche se io sostengo la prima teoria.
Oppure la forma che il daimon preferisce assumere durante la visualizzazione potrebbe addirittura rappresentare qualcos'altro, una terza opzione che momentaneamente non mi viene in mente.
Che ne pensate?
For a long time I was afraid to be who I am, because I was taught by my parents there’s something wrong with someone like me.
Something offensive, something you would avoid - maybe even pity. Something that you would never love.
[...] I was afraid of this parade because I wanted so badly to be a part of it.
So today I’m marching for that part of me that was much too afraid to march. And for all the people who can’t march. The people living lives like I did. Today I march to remember that I’m not just a me. I’m also a we.
And we march with pride.

-- Nomi Marks [about Gay Pride], Sense8

Avatar utente
Anny♥Shakri
Daemian
Messaggi: 442
Iscritto il: sab 04/apr/2009 13:21:00
GPC: 31 dic 2008
Località: Napoli Rara come Perla Nera...
Età: 30
Contatta:

Re: Forma del daimon e forma in cui viene visualizzato

Messaggio da Anny♥Shakri » ven 03/set/2010 19:57:05

beh, io sinceramente non credo che la "doppia forma"
come l'abbiamo definita nei giorni di dottrina possa, in qualche modo
essere utile al daemian o al daimon,
penso semplicemente che sia più che altro un campanello d'allarme perchè
di solito se una forma daimon è quella giusta non si hanno problemi a visualizzarla.
penso che ad ogni modo possa essere una semplificazione per persone che
magari hanno difficoltà nella visualizzazione in generale, e in quel caso va bene, anche se non come ultimatum definitivo.
ah, e comunque la persona vede quasi sempre se stesso in modo diverso da com'è, a mio avviso...
Immagine

Avatar utente
Cassandra e Sibilin
Daemian
Messaggi: 4459
Iscritto il: mer 17/dic/2008 16:05:00
GPC: 08 dic 2008
Forma: campo base
Località: Qui.
Età: 30

Re: Forma del daimon e forma in cui viene visualizzato

Messaggio da Cassandra e Sibilin » ven 03/set/2010 20:55:13

Sono d'accordo con Anna.
Dire che "la forma del daimon noi la vediamo in un modo, ma in realtà è un altro", secondo me non ha senso.
Sarebbe come impastoiare e ridurre, in un certo senso, alla nuova scuola il daimonismo.
DIcendo che noi "facciamo assumere" una certa forma al daimon, sarebbe come invertire il rapporto, trasformarlo da orizzontale a verticale.

Il daimon, è, per intenderci, più "libero" dell'essere umano, assai meno condizionato dal mondo che lo circonda. Perchè dovremmo ridurci a rovinare questa libertà?
I'll shake the ground with all my might
I will pull my whole heart up to the surface
For the innocent, for the vulnerable
I'll show up on the front lines with a purpose
And I'll give all I have, I'll give my blood, I'll give my sweat-
An ocean of tears will spill for what is broken
I'm shattered porcelain, glued back together again
Invincible like I've never been

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 32

Re: Forma del daimon e forma in cui viene visualizzato

Messaggio da Claudio-Olyandra » ven 08/ott/2010 11:27:20

C'è un problema a monte. Come fa Tizio a sapere che il suo daimon ha una forma se lo visualizza sempre con una diversa? Lo stabilisce come assioma, come dogma? Tutt'al più può accadere che le analisi suggeriscano una forma e che l'interessato non la trovi calzante, nel qual caso o l'analisi è imprecisa o l'interessato deve approfondire l'introspezione. Insomma, questa divergenza tra forma "saputa" e forma "visualizzata" mi sembra soltanto il sintomo di qualche errore e, dunque, un invito implicito ad usare più attenzione e cautela nel guardarsi dentro (o nello stendere le analisi, se il vizio sta là). :)
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Rispondi