Raccolta di prove dell'esistenza dei daimon

Meditiamo sugli aspetti filosofici e formuliamo ipotesi ragionevoli sul Daimonismo!
Lux
Ex Amministratore
Messaggi: 467
Iscritto il: mer 15/feb/2006 16:54:00
Età: 31
Contatta:

Raccolta di prove dell'esistenza dei daimon

Messaggio da Lux » ven 14/apr/2006 15:43:00

Inizio una discussione interessante, che già ha avuto successo nel forum americano: Siete in grado di trovare delle prove dell'esistenza dei daimon? (A parte quello che c'è già sul sito).
Non chiedo prove scientifiche, ma solo piccoli segni o eventi particolari che possono fare da indizio.

Tenendo presente che nessuna prova varrà quanto la consapevolezza mia e vostra che comunque esistono, cominciamo.



Dico la mia:

Uno di questi giorni ero in autobus, in fondo. Stavo parlando (mentalmente, ovvio) con Saphi, che era sul sedile accanto al mio. Cosa succede? Succede che un tipo che stava seduto due sedili più in la si è girato per quattro, e dico quattro volte, e ha fissato direttamente la sedia su cui si trovava Saphi. Io ho fatto finta di non accorgermene, ma può essere che Saphi sia stata vista?

Avatar utente
Fede e Pyrrheus
Daemian
Messaggi: 1107
Iscritto il: gio 24/gen/2008 21:14:00
Località: Milano.
Età: 26

Secondo me...

Messaggio da Fede e Pyrrheus » lun 28/gen/2008 14:44:00

Potrebbe essere che il daimon di quell'uomo abbia visto Saphirax e l'abbia detto mentalmente all'uomo..........no?
Comunque non credo di avere delle prove reali che i daimon esistano....personalmente mi basta sapere che Pyrry è vicino a me e pronto ad aiutarmi xD!!! :roll:
For a long time I was afraid to be who I am, because I was taught by my parents there’s something wrong with someone like me.
Something offensive, something you would avoid - maybe even pity. Something that you would never love.
[...] I was afraid of this parade because I wanted so badly to be a part of it.
So today I’m marching for that part of me that was much too afraid to march. And for all the people who can’t march. The people living lives like I did. Today I march to remember that I’m not just a me. I’m also a we.
And we march with pride.

-- Nomi Marks [about Gay Pride], Sense8

Avatar utente
Eladar
Daemian
Messaggi: 417
Iscritto il: lun 17/dic/2007 15:02:00
Età: 30

Messaggio da Eladar » lun 28/gen/2008 17:17:00

difficile... non saprei realmente cosa dire... oltre al fatto di esistere come prova del nostro subconscio non mi sembra di ricordare nessun segno del genere.

mi sorge spontanea una domanda: ma nel caso quell'uomo avesse realmente visto Saphirax la concezione del daimon non si dovrebbe spingere un po' piu' in la' rispetto alla normale definizione? quell'uomo è riuscito a vedere l'anima di una persona! Se fosse così come possiamo considerare i daimon come frutto del subconscio e materializzazione del nostro alter ego?

dopotutto il nostro daimon vive all'interno di noi, o sbaglio? :D
ahah.... Lux è ripartito con le domande :lol:

Avatar utente
Aivan e Calista
Daemian
Messaggi: 766
Iscritto il: ven 28/dic/2007 19:09:00
Località: Provincia Venezia
Età: 28

Messaggio da Aivan e Calista » lun 28/gen/2008 22:10:00

Argomento interessantissimo direi! Proprio stamattina ho provato a mandare Calista sulla cattedra del mio professore di italiano e ha assunto la forma di riccio. Ha cercato di pungergli la mano ma il prof è rimasto impassibile... Forse, come ho già detto, è dovuto al fatto che in realtà Calista non poteva essere sul banco in forma di riccio percHé è una lepre e non posso usare le convenzioni di visualizzazione in questo modo.
Devo imparare ad abituarmi a visualizzarla sempre con la sua vera forma, anche se sarà difficile perché dev'essere proprio impacciata con i movimenti...
Occhio, stai andando OT...
Giusto, Cal, adesso finisco.
Farò delle verifiche per vedere se riesco a trovare qualche prova e vi dirò ^^
Ciao.

burrofuso
Daemian
Messaggi: 104
Iscritto il: ven 11/gen/2008 07:29:00
Età: 26

Messaggio da burrofuso » mar 29/gen/2008 15:15:00

Ha cercato di toccare il tuo prof.? :shock: Non è taboo? O gli ha lanciato gli aculei? Ma Calista ha una forma fisa?

Avatar utente
Fede e Pyrrheus
Daemian
Messaggi: 1107
Iscritto il: gio 24/gen/2008 21:14:00
Località: Milano.
Età: 26

non credo ke.......

Messaggio da Fede e Pyrrheus » mar 29/gen/2008 16:32:00

non credo ke calista abbia cercato di toccare direttamente il suo prof xke in effetti è taboo......o voleva assalire il suo daimon o voleva cm dici tu lanciargli degli aculei e credo nn ci sia riuscito soprattutto xke la forma di Calista è di lepre e aivan l'ha visualizzata cm riccio x comodità......o sbaglio?
For a long time I was afraid to be who I am, because I was taught by my parents there’s something wrong with someone like me.
Something offensive, something you would avoid - maybe even pity. Something that you would never love.
[...] I was afraid of this parade because I wanted so badly to be a part of it.
So today I’m marching for that part of me that was much too afraid to march. And for all the people who can’t march. The people living lives like I did. Today I march to remember that I’m not just a me. I’m also a we.
And we march with pride.

-- Nomi Marks [about Gay Pride], Sense8

Avatar utente
Aivan e Calista
Daemian
Messaggi: 766
Iscritto il: ven 28/dic/2007 19:09:00
Località: Provincia Venezia
Età: 28

Messaggio da Aivan e Calista » mar 29/gen/2008 18:49:00

Esattissimissimo Lyra xD

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 32

Messaggio da Claudio-Olyandra » lun 04/feb/2008 02:26:00

Lux, se vuoi posso cercare di fornirti una prova logico-filosofica, nella speranza di non risultare troppo complicato. ATTENTO, QUESTE PREMESSE INTRODUCONO QUASI SEMPRE ELUCUBRAZIONI CERVELLOTICHE DANNOSE ALLA SALUTE! E dai, che disfattismo! E poi non ho ancora scritto niente. APPUNTO, VOGLIO SALVARE GIOVANI MENTI DAI TUOI DISCORSI. Ovviamente! Come non potresti? Allora, la consapevolezza dell'esistenza di qualcosa presuppone necessariamente l'estraneità del soggetto cosciente rispetto al dato sensibile. Io ho consapevolezza che il Sole tramonta perché la realtà cambia su un piano luministico e di temperatura ed il mio corpo avverte coi sensi queste trasformazioni. Laddove soggetto ed oggetto coincidono tutti i cambiamenti di questo mondo sono impercettibili, salvo che il soggetto sia un ente complesso e che al suo interno vi siano organi di senso o recettori comunque estranei all'oggetto della percezione (ad esempio sento il dolore della sbucciatura al ginocchio), ma anche in questo caso non può dirsi a rigore che soggetto ed oggetto coincidano: coincidono se considerati su piani distinti (il soggetto come corpo complessivo e l'oggetto come porzione della cute), ma se ricondotti sullo stesso livello non può che addivenirsi ad uno stallo. Dato che ciascun essere umano è cosciente di sé medesimo e della propria esistenza, deve presupporsi necessariamente un polo dialettico col quale realizzare la consapevolezza: il Daimon od anima, dotato di una sua individualità e distinto dall'uomo, pur nel legame. Così, il Daimon è cosciente dell'uomo, l'uomo è cosciente del Daimon ed è perciò cosciente della coscienza del Daimon, ossia di sé medesimo. Se il Daimon dovesse perire od essere strappato (vedi Tony Makarios o Billy Costa, rispettivamente nel libro e nel film), allora la consapevolezza di se stessi resta per effetto della memoria, ma non può acquisirsi nulla per il futuro, perciò la vita dell'uomo assume la connotazione del semplice "vegetare", cioè dell'esistere senza possibilità di interazione coi terzi. Potresti obiettare che la consapevolezza di sé emerge dal confronto coi genitori, che sono pur sempre un polo dialettico. Questa obiezione più essere confutata osservando che anche un bambino tutto solo sin dalla nascita acquista nel tempo coscienza di sé, benché sprovvisto degli strumenti logici e della cultura che si trasmettono mediante l'educazione. Egli saprebbe di esistere, ancorché incapace di concepire l'esistenza come categoria ontologica con cui si designa la collocazione di qualcosa nel cronotopo. Ovviamente gli risulterebbe assai difficile sopravvivere a lungo "da monade", ma il fatto che non sia praticamente verificabile quanto asserito non toglie nulla al valore teoretico della speculazione. Ti ho convinto? TEMO CHE SARAI ESPULSO DAL FORUM PER AVER RIDOTTO I PARTECIPANTI IN STATO VEGETATIVO. Ma se non mi sostieni neppure tu io dove sbatto la testa? SAI CHE SCHERZO E CHE TI STIMO MOLTISSIMO PER LE TUE DOTI INTELLETTIVE: VOLEVO SOLO VIVACIZZARE QUESTA LEZIONE DI FILOSOFIA INTENSIVA.
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Avatar utente
Aivan e Calista
Daemian
Messaggi: 766
Iscritto il: ven 28/dic/2007 19:09:00
Località: Provincia Venezia
Età: 28

Messaggio da Aivan e Calista » lun 04/feb/2008 19:04:00

Ehm... cavolo! Nessuno aveva mai fatto un discorso così, non mi pare almeno. Devo ammetere che alpunti non li ho proprio capiti però ho avuto una comprensione generale del messaggio.
Solo che... (so che mi fucilerai per questo)... non ho capito dove vuoi arrivare dicendo questo... :oops:
Nascondetemi per favore!
Ma se nemmeno tu hai capito?
...

Avatar utente
Bec *bory*
Daemian
Messaggi: 1154
Iscritto il: sab 26/gen/2008 14:57:00
Età: 24
Contatta:

Messaggio da Bec *bory* » lun 04/feb/2008 19:35:00

Wow!Che discorso ben fatto e intelligente,complimenti (non l'ho detto con sarcasmo ). Concordo con Aivan sul fatto che su alcuni punti mi perdevo un po'(con quel testone che ti ritrovi!) , ma ho capito che vuoi darci una specie di prova logica-filosofica sull'esistenza dei daimon.E guarda che non tutti ne sono capaci!
Soprattutto tu!
...

Rispondi