Stabilito e Stabilizzato

Pubblichiamo teorie ed esperienze su forma e stabilizzazione!
Rispondi
Nell & Lett

Stabilito e Stabilizzato

Messaggio da Nell & Lett » sab 10/apr/2010 22:36:49

So che con il mio basso livello di linguaggio non dovrebbe aprire un argomento "filosofico", ma non sono stato in grado di tenere >.<
In TDF e il forum in spagnolo vi è un argomento simile che parla delle differenze tra la stabilizzazione e stabilire. "Stabilire" sarebbe quella di assumere la forma finale che rappresenta il carattere di daemian (per lo più per essere sicuro di quello che le forme appropriate. Quello che voglio dire è che nel forum spagnolo pensare che, anche se il daimon è stabile, può assumere la forma che si desidera, in qualsiasi momento. Dai, che la stabilità è solo per sapere come è la tua forma [ma non si è tenuto tutto il tempo]).
E la stabilizzazione avrebbe trascorso molto tempo in una forma senza essere stabili. Per esempio, Lett è un anno in forma di margay ma lui è non stabile. Io dico che è "stabilizzato" in quel modo, ma non essere stabile... Hai capito? XD :lol:
Quindi si può dire che prima di stabilirsi vi è un periodo di stabilizzazione della modalità qui di seguito sarà l'adozione definitiva del daimon. O forse il daimon è stabilizzato a lungo in una forma e alla fine si finisce per essere la finale.. Oppure il contrario, dovrebbe essere stabile senza prima passare attraverso la stabilizzazione.

Ha detto perché ero curioso e forse anche per vedere i vostri pareri :D
Spero di aver capito. :?


Lauri & Anîs (forum spagnolo) ha scritto:Questo argomento è venuto intorno nella mia testa per qualche tempo, ma ho richiamare l'attenzione ancora una volta quando ho letto qualcosa di simile in TDF.

E 'la stabilità e la stabilizzazione. Sì, sono due cose diverse, o almeno credo di sì.
Sappiamo tutti che un daimon stabile è quella che ha trovato la sua forma definitiva. Il fatto che continua a cambiare o no non è molto da fare, la stabilità è piuttosto quello di trovare "la strada", che descrive perfettamente, che continuerà a concordare con te al 100%, anche 10 anni dopo. Una persona è impostato quando senti che non stanno per cambiare radicalmente modo notevole o più, quando si sente la sua personalità ed il carattere si sono stabiliti. Stabilità, io credo, è di trovare la vostra vera forma, non solo per fermare il cambiamento.

Ora... Allora, qual è la stabilizzazione? Per qualche tempo non ho mai pensato che un daimon stabilizzato (non stabile) potrebbe essere uno che ha trovato un modo abbastanza comodo non cambiare per un lungo tempo, senza cessare di essere instabile. Penso che ci potrebbero essere diversi daims stabilizzata con una particolare forma, come Ro o Nell, i cui i daimon sono rimasti margay, gato pescatore per lungo tempo, e tuttavia restano volatili. A me sembra abbastanza logico pensare che un daimon può stabilizzare instabile con una forma... Sia per comodità, di sicurezza o di semplice affetto per il modulo. Inoltre, la stabilizzazione può anche essere un passo verso la stabilità. Voglio dire Damaia è stata a lungo un gatto pescatore, e tuttavia è instabile e probabilmente rimarrà tale per alcuni. Diciamo che si è stabilizzato sotto forma di gatto pescatore, dal momento che Ro piace molto il tuo modo di stare tranquillo e anche molto identificata con essa. Quindi ha senso pensare che la sua forma attuale è stabilizzato futuro stabile, senza che ciò significa che Ro sarà stabilito in un mese. Anche se ho cambiato, è probabile che la sua stalla sarà molto simile al gatto pescatore, forse un altro gatto o qualche sorta di volpe... La stabilizzazione ci aiuta a progredire verso la stabilità, anche se non per dire che stare con noi così per sempre, perché siamo ancora instabile, posso spiegare? Se il demone è stabilizzata con un modo per una ragione. Si può quindi finire per essere il tuo stabile, o potrebbero cambiare e prendere più avanti, o di cambiarla e non adottano più xD Ma una persona il cui daimon è stabilizzata una volta come un gatto selvatico, non creato come un pappagallo finisce o golden retriever. Non so se ho ben capito, ma spero di non confondere xD

Potrebbero sembrare un'idea assurda, ma io non sono l'unico pazzo (?) In TDF anche avere un idea simile, parlare di "Settled daemon (daimon stabile) e stable daemon (demone stabilizzato). Ho notato che molte volte una persona prende una forma stabilizzata demone per un certo periodo (di solito non è di solito una settimana, ma alcuni mesi), e poi, ma forse le modifiche, resta sempre entro lo stesso margine di forme simili.

Vedere ciò che pensi. Spero di non aver confuso il daemian stabile o instabile xD Seriamente, questo ha un senso una volta che hai capito bene.

Avatar utente
Anny♥Shakri
Daemian
Messaggi: 442
Iscritto il: sab 04/apr/2009 13:21:00
GPC: 31 dic 2008
Località: Napoli Rara come Perla Nera...
Età: 29
Contatta:

Re: Stabilito e Stabilizzato

Messaggio da Anny♥Shakri » dom 11/apr/2010 13:08:44

è un argomento molto interessante, Nell.
sai, in italia stabile e stabilizzato sono due parole che hanno più o meno lo stesso significato:
stabilizzato significa "qualcosa che è stabile". non ci sono molte sottigliezze.
però quello che tu vuoi dire lo si comprende benissimo :)
io penso che la stabilità (al contrario della stabilizzazione) si ha soltanto con una certa età di maturazione della persona
perchè è solo in quel momento che si capisce la vera essenza dell'umano.
per il momento noi siamo (quasi tutti) adolescenti, o post-adolescenti e, penso di parlare a nome di tutti,
siamo, per dirla con le tue parole, stabilizzati, e non ancora stabili.
i cambi di forma repentini e continui sono dovuti al fatto che il nostro vero carattere ancora non è formato.
cosa ne pensi? ;)
Immagine

Avatar utente
LongJohnSilver
Daemian
Messaggi: 990
Iscritto il: mer 02/set/2009 18:33:00
Forma: AH BOH.
Età: 26

Re: Stabilito e Stabilizzato

Messaggio da LongJohnSilver » dom 11/apr/2010 13:26:21

Quoto Anna, lo stesso vale per me...XD
Immagine

Nell & Lett

Re: Stabilito e Stabilizzato

Messaggio da Nell & Lett » dom 11/apr/2010 17:26:18

Nel forum spagnolo non la penso così. Noi crediamo che una persona potrebbe essere stabile anche ha cambiato forma. Quello che voglio dire: per esempio, un adulto maturo ha un carattere ben definito, ma forse non hanno trovato l'animale che secondo l'analisi è d'accordo con lui al 100%. Pertanto, sarebbe stabile, anche se non so come a destra... E il daimon cambiamento a volontà per cercare altri modi, ma non cessa di essere stabile.
E se possiamo invertire. Una persona che non è stabile può essere tutto il tempo che desiderate con una forma (stabilizzazione).
Credendo che il daimon può cambiare forma a volontà, che essere stabile o non, non vuol dire necessariamente essere in forma che corrisponde.
Per vedere se ho capito bene: Vi nel forum spagnolo stabilità come abbiamo preso è solo la certezza di sapere che cosa è il nostra forma. Cioè, il nostro carattere è già stabilita, siamo più o meno maturi e possiamo prevedere come avrebbero reagito a situazioni specifiche. E c'è un animale che si identifica quasi esclusivamente con questo comportamento, in modo da sapere ciò che appartiene a noi. Ma ugualmente il daimon può cambiare, non vi è alcuna barriera magica che rende il daimon non può prendere un'altra forma ·___· xDDDD Il daimon è nella nostra mente, in modo che noi possiamo guardare in alcun modo. Vale a dire, nella mente tutte le cose sono possibili, quindi non c'è nulla che impedisca cambia forma. Quindi, per noi, che un daimon in una forma o in un'altra non significa che è stabile o non.
Così lo vediamo ;) D'altra parte, concordo con quello che dici Anna: quella che i adolescenti/post-adolescenti sono stabilizzati e non stabile. In ogni caso, se si guarda nel complesso, io non credo nel stabilito. Almeno non in tutto; sempre siamo andando di vivere nuove esperienze e le cose che si sta per farti reagire in modo diverso, che ti fanno imparare e vedere la vita in modo diverso... Quindi penso che siamo in costante cambiamento. Credo che la differenza è che quando siamo più giovani il cambiamento si verifica più rapidamente e bruscamente, e invece, quando siamo adulti, questi cambiamenti può essere sottile e può richiedere molto tempo a verificarsi, ma... Restano cambiamento. E forse in un primo momento sei una persona molto fiduciosa e che cosa ti passa lungo la vita finisce per essere diffidente e introversa, proprio come ci vogliono molti anni a venire. Poi ci sarà un'analisi che corrisponde meglio con te di un altro. Forse l'animale che più d'accordo è ora di una stessa famiglia o non. Ma quello che voglio dire è che io non credo che siamo sempre gli stessi per la vita. Non credo nello stabili per questo motivo, ma sì nella stabilizzazione (spero di non confondere con le cose che dico e come dico. [Traduttore traditore ¬¬]).

Avatar utente
Anny♥Shakri
Daemian
Messaggi: 442
Iscritto il: sab 04/apr/2009 13:21:00
GPC: 31 dic 2008
Località: Napoli Rara come Perla Nera...
Età: 29
Contatta:

Re: Stabilito e Stabilizzato

Messaggio da Anny♥Shakri » lun 12/apr/2010 13:40:07

in pratica stiamo dicendo la stessa cosa, più o meno ;)
anche io, come te, credo che siamo in continuo mutamento e che quindi non ha senso pensare ad una forma fissa
che possa durare per tutta la vita, dato che le esperienze ci cambiano moltissimo.
anche se personalmente io proietto il mio daimon in due forme diverse, a seconda del momento e dell'occasione,
penso che i "giochi" di visualizzazione (cioè nel visualizzare sempre in forme diverse il proprio daimon)
non sono un modo corretto di approcciarsi all'introspezione.
ad ogni modo è un punto di vista particolare e penso in questo forum mai affrontato ;)
Immagine

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 31

Re: Stabilito e Stabilizzato

Messaggio da Claudio-Olyandra » mar 13/apr/2010 13:12:18

Questo sì che è un tema filosofico coi fiocchi! Sapevo che il gemellaggio avrebbe portato i suoi frutti! :)

Credo che ci sia una questione preliminare da affrontare, ed è di carattere terminologico. Quando si esplora il campo della filosofia, l'esattezza dei vocaboli è il presupposto per ogni corretto confronto, perché ciò, che nel gergo comune può essere irrilevante, fa la differenza in un ambito così delicato. Faccio notare che "stabilizzato" e "stabile" possono essere agevolmente invertiti. Da un lato si può vedere la stabilizzazione come processo dinamico che conduce al traguardo finale della stabilità (ed è l'accezione finora adoperata); d'altronde si può dire che "stabile" ha un significato semplice, mentre "stabilizzato" aggiunge un quid pluris, alludendo ad una serie di processi che hanno "reso stabile l'assetto", plasmandolo in modo definitivo (una cosa stabile può esserlo soltanto accidentalmente, una stabilizzata, invece, ha una struttura solida che ne assicura la stabilità oggi come domani). Le due parole sono perciò intercambiabili e questo può suscitare confusione concettuale. Mettiamoci d'accordo su un valido sostituto. To settle significa "impostare" e "daimon impostato" mi suona ridicolo: sembra che stiamo parlando di un macchinario dell'industria o di un computer. :P L'aggettivo "fisso" è sinonimo di "stabile", perciò sarebbe puramente convenzionale l'assegnazione dei "ruoli" ed un profano potrebbe cadere in errore. In attesa di trovare un'espressione più rigorosa, possiamo distinguere la "stabilità attuale o apparente" (sembra che la forma sia stabile, ma domani potrebbe non esserlo, perché non dipende da fattori intrinseci ma da circostanze esterne e mutevoli) e la "stabilità effettiva o permanente" (vera, autentica, definitiva, non occasionale o accidentale). ;)

Ora, finalmente, si può entrare nel merito. Concordo alla grande con Nell! :) Una forma può essere mantenuta a lungo per le ragioni più svariate (affezione per la forma, vita monotona nel contingente, poca introspezione) e di per sé questo non è garanzia di stabilità effettiva, strutturale, caratteriale, esistenziale. La forma effettivamente stabile è quella che si conserva nonostante le vicende altalenanti della vita, le esperienze che man mano si accumulano, le relazioni che si coltivano, le scelte che si intraprendono. La vera stabilità è quella che resiste alla prova delle intemperie, perché la solida costruzione non è quella che confida unicamente nell'assenza di pioggia per restare in piedi (ovviamente restano esclusi gli eventi traumatici, che hanno il potere di sovvertire una personalità esattamente come un terremoto può sovvertire il volto di una città). ;) Allora diciamo che la stabilità attuale è una condizione necessaria, ma non sufficiente, per la stabilità effettiva: è un indizio, una spia segnalatrice, ma da sola non prova nulla. Considerato che l'anima umana non è assimilabile ad una costruzione ingegneristica, l'unica "formula risolutiva" della stabilità effettiva è il conoscersi a fondo e il sapersi mettere quotidianamente in discussione: chi non è in grado di farlo, evidentemente teme che le sue basi non siano robuste e, in tal caso, si dovrà concludere che la forma pare stabile, ma non lo è davvero. In ogni caso, fermo restando che questa distinzione è assai utile, rigetto l'idea di una "stabilità assoluta", intesa come "immutabilità": l'uomo, anche il più riottoso al cambiamento, non è mai una lastra di granito. ;)

Fuggevolmente si è parlato del cambiamento di forma come scoperta di aver consultato un'analisi falsa o inappropriata. Be', questo è un altro paio di maniche. Se definisci il simbolo sulla base di premesse sbagliate, è alquanto lapalissiano che le conclusioni saranno sbagliate, perciò, nel momento in cui ti avvedi dell'errore e rimedi, non è la forma ad essere cambiata, ma l'errore ad essere stato corretto. :) Le analisi non possono bersi acriticamente, o applicarsi con criteri aritmetici: <Quest'analisi mi rispecchia al 90%, dunque è senz'altro quella giusta> è una fallacia, perché potrebbe essercene un'altra la cui corrispondenza è maggiore. E anche chi crede di essere giunto al 100% non può smettere di porsi in discussione e di esaminarsi con sincero senso critico: la "verità suprema" non esiste nel Daimonismo, semmai vi sono delle "approssimazioni plausibili" sempre più calzanti. :)
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Avatar utente
Eley&Me'
Daemian
Messaggi: 688
Iscritto il: sab 04/ott/2008 23:05:00
Età: 28

Re: Stabilito e Stabilizzato

Messaggio da Eley&Me' » mar 13/apr/2010 14:20:27

Io concordo con Nell.
Una forma può cambiare repentinamente durante il periodo di "assestamento" della adolescenza e post-adolescenza, ma ciò non vuol dire che una volta raggiunta la maturità la forma si fermi e rimanga la stessa per tutta la vita.
Durante la vita un individuo vive molteplici esperienze e possono essere più o meno importanti.
Se ad una persona "matura" succede qualcosa che gli sconvolge la vita, o se per un qualche motivo cambia il suo modo di vedere le cose, anche la sua personalità ne avvertità gli effetti e quindi il daimon sarà portato a cambiare forma.
Bisogna sempre tenere presente la mutevolezza dell'uomo, siamo umani e come tali siamo portati al cambiamento (anche se le basi della propria personalità possono rimanere le stesse)
Inoltre secondo me può anche accadere che una forma rimanga la stessa finchè non si trova un'analisi che ti rispecchi meglio...L'importante è che uno si senta "confortevole" in una determinata forma e che possa così scoprire al meglio se stesso
Immagine
«Ma tu chi sei che avanzando nel buio della notte inciampi nei miei più segreti pensieri?» William Shakespeare

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 31

Re: Stabilito e Stabilizzato

Messaggio da Claudio-Olyandra » sab 08/mar/2014 17:50:02

Oggi sono in vena di pratica contadina: l'aratro è il mio strumento! Cosa ne pensano i nuovi arrivati? In quattro anni l'utenza si è profondamente rinnovata, il che rende questo argomento non meno attuale di quelli aperti l'altro ieri. :D
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Avatar utente
Bird
Daemian
Messaggi: 5436
Iscritto il: dom 23/giu/2013 19:26:25
GPC: 20 lug 2008
Forma: Gattopardo Timidone
Località: All of time and space.
Età: 23

Re: Stabilito e Stabilizzato

Messaggio da Bird » ven 14/mar/2014 15:04:08

Premetto di non aver letto il resto della conversazione.
Io modificherei "stabilito" in stabile, perchè non credo vogliano dire la stessa cosa. Anzi, forse stabilito è più vicino a stabilizzato, come significato.
Per me stabile significa che la tua personalità, e di conseguenza la forma del daimon (e non viceversa, non c'entra un tubo se uno proietta il daimon con una forma per un certo lasso di tempo, non è quello che significa essere stabili, secondo me) sono rimasti gli stessi, con cambiamenti minimi, per diverso tempo. E intendo anche un periodo superiore ai sei mesi (leggi: un anno).
Essere stabili per molto tempo, porta conseguentemente a potersi dichiarare stabilizzati: significa cioè che si ritiene che la propria personalità si è formata ormai del tutto per quanto riguarda gli aspetti principali; essi rimarranno più o meno sempre gli stessi durante il corso della vita, a meno che non si verifichino eventi di impatto enorme, ma è raro, a mio parere.
Certo, le persone cambiano, non resteranno mai uguali per sempre, ma ci saranno quei tratti della loro personalità che torneranno sempre e comunque, e saranno quelli che definiranno la forma stabilizzata del daimon.
intp | 5w6 | ravenrin | chaotic neutral | house lannister | the architect
Immagine
estj | 1w9 | slytherpuff | lawful neutral | house stark | the carer

Rispondi