Svolgimento e verifica delle analisi

Illustriamo i capisaldi ed i metodi dell'analisi diretta ed inversa!
Bloccato
Avatar utente
Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4953
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 31

Svolgimento e verifica delle analisi

Messaggio da Claudio-Olyandra » gio 28/gen/2010 13:20:37

Credo che sia opportuno introdurre le seguenti regole di buonsenso nella cura delle analisi.

1) Gli Analisti concordano tra loro lo svolgimento delle nuove analisi dirette ed inverse, secondo l'ordine di arrivo delle richieste.
2) Se le risposte al questionario dell'analisi inversa risultano evasive, vaghe o insufficienti, l'Analista che deve redigerla contatterà l'interessato per ottenere informazioni integrative.
3) Le analisi redatte separatamente da due o più Analisti devono essere reciprocamente integrate, armonizzate e fuse, mediante un confronto fra i due o più autori e con l'eventuale partecipazione di altri Analisti interessati.
4) Ogni Analista può suggerire correzioni ed aggiunte alle analisi stilate da altri, nello spirito di un vicendevole controllo di qualità.
5) Sono fatte salve le competenze del Comitato di Revisione delle Analisi, che si attiverà nei casi e modi previsti dalle Regole che ne disciplinano il funzionamento.

Confido che queste regole saranno osservate con diligenza, per il bene del Daimonismo e la buona pace di chi desidera informazioni attendibili. :D
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!
Immagine

Avatar utente
Cassandra e Sibilin
Daemian
Messaggi: 4468
Iscritto il: mer 17/dic/2008 16:05:00
GPC: 08 dic 2008
Forma: aquile
Località: Qui.
Età: 29

Re: Svolgimento e verifica delle analisi

Messaggio da Cassandra e Sibilin » lun 02/set/2013 18:14:24

Aggiungo qualcosa di importante al topic di Claudio, ovvero:

Come faccio per correggere un'analisi?

Le strade da intraprendere sono molteplici. Ricordiamo che abbiamo il CRA, istituito proprio come organo di revisione di analisi vecchie/obsolete/insoddisfacenti.

Abbiamo dunque tre tipi di analisi:
1) analisi irrecuperabile: punti scarsi (fino a 10 circa), caotici, troppo fisici.
2) analisi mediamente vecchia/non standardizzata: punti sufficienti, ma non ordinati e alcuni fisici.
3) analisi nuova ma superficiale: standardizzata ma con pochi punti, nessuno/pochi fisici.

Per questi tre tipi abbiamo due vie.
- per la 1, rifare totalmente l'analisi, postarla e poi proporre al CRA la cancellazione della vecchia.
- per la 2 e la 3, se l'analista è ancora attivo, se la vedrà lui. Altrimenti, l'analisi va dritta al CRA per essere discussa e corretta da tutti i membri.

Dunque, le analisi che presentano un contributo consistente da parte dell'analista originario non vanno rifatte e poi cancellate per niente al mondo
La nuova analisi dovrebbe comunque essere presa in considerazione dal CRA, perchè, non essendo la vecchia completamente da rimuovere, figura come doppione.
Potete dunque immaginare la totale perdita di tempo che risulta dal rifare un'analisi e doverla comunque passare al setaccio per recuperare i punti della vecchia, lavoro collettivo del CRA.
Si propone dunque una modifica direttamente al CRA (solito iter scritto nelle regole), che penserà a discuterla ed approvarla.

Per le analisi troppo vecchie, o meglio, irrecuperabili, sarebbe una perdita di tempo considerevole proporle al CRA.

In conclusione:
La Cancellazione è una soluzione estrema da applicare solo, e dico solo, quando l'Analisi non può essere sistemata se non con un lavoro lungo e tedioso di gruppo. Negli altri casi la Correzione è la strada giusta da percorrere, in quanto valorizza il lavoro fatto in precedenza dall'Analista, che altrimenti andrebbe perduto.
Dimmi buon signore, che siedi così quieto,
la fine del tuo viaggio che cosa ci portò?


Bloccato