Analisi inverse di Xanto e Silvia ed amici

Richiediamo analisi dirette ed inverse!
Avatar utente
Ross
Daemian
Messaggi: 1895
Iscritto il: ven 24/ago/2012 23:35:00
GPC: 0- 8-2010
Forma: Panthera pardus delacouri
Età: 28
Contatta:

Re: Analisi inverse di Xanto e Silvia ed amici

Messaggio da Ross » ven 22/ago/2014 00:08:57

secondo me si, ci può stare, ma anche un one persone dog, magari un levriero anche
Mostra

Avatar utente
LongJohnSilver
Daemian
Messaggi: 990
Iscritto il: mer 02/set/2009 18:33:00
Forma: AH BOH.
Età: 28

Re: Analisi inverse di Xanto e Silvia ed amici

Messaggio da LongJohnSilver » mer 15/giu/2016 19:19:59

Lo scrivo solo perché non ho più voglia di studiare (almeno, adesso (?)), quindi mi distraggo un pochino e distraggo pure voi :3

EDIT: NON l'ho riletto, quindi se vede cose "meh" o dubbi chiedete pure. Chiedo scusa anche per l'italiano ma ho scritto troppo e non mi si creava di rileggere tutto.

*PUNTI CHIAVE:

- Tipo psicologico e enneagramma: ESTP 8w9 (?) (si accettano suggerimenti)

- Tratti fondamentali:
1)Procastrinatrice;
2)Disordinata;
3)Selettivamente vivace (sono fuori come una pantofola, ma devo avere le persone giuste intorno, altrimenti posso sembrare seria come la più severa delle governanti ottocentesche);
4)Conoscenza enciclopedica (tendo a sapere un po' di tutto, anche se non approfonditamente);
5)Mi piace la compagnia anche se sono socialmente piuttosto flessibile;
6)Attention span di un criceto, ma per due o tre attività divento autistica (non mi alzo dalla sedia anche per pomeriggi e sere).

-Quali sono i valori più importanti per te?

Non ho valori, C:
...
No, scherzo. Prima di tutto lealtà e libertà: possiamo essere amici, ma basta che tu mi lasci fare come dico io e viceversa. Insomma, vivi e lascia vivere.

*VITA SOCIALE:

- Ti consideri una persona estroversa (ossia prendi le tue energie dall'esterno) o introversa (ti ricarichi grazie al tuo mondo interiore)?

Va a momenti, non so esattamente da dove "prendo le energie" (sarà perché sono eternamente stanca? (??)).
So solo che la solitudine (non voluta) e la mancanza di novità mi annoiano e che a un certo punto anche le notizie o i gossip più stupidi diventano "WOW", anche se sono palesemente cagate oppure notizie vecchie di almeno 10 anni. Insomma, se il mondo esterno non mi stuzzica, perdo la mia vitalità e divento grigia.

-Piccolo gruppo, grande gruppo, un solo amico fidato? Quale scelta è l'ideale per te, e quale invece la peggiore?

Preferirei la compagnia di default, ma raramente soffro la solitudine: mi basta avere qualcosa da fare e non mi accorgo di chi mi sta intorno, anche se fossi circondata da un esercito. Temo solo due cose: la solitudine non cercata e stare con qualcuno/molti con i quali non abbia la minima parola da scambiare o la minima voglia di interagire in qualsivoglia maniera. Per esempio: nel tirocinio per la laurea siamo in sette, ma stare lì come un manichino completamente ignorata è stancante e frustrante.

-Sei così riservato da confidarti con pochissime persone a te care (e talvolta nemmeno con loro!), oppure non ti fai problemi a parlare di te?
Ero riservata, adesso sono molto più scialla. Non dico vita, morte e miracoli della mia vita al primo che passa, ma non ho problemi a scambiare esperienze o a confrontarmi diplomaticamente con gli altri. Ovviamente, più è alto il livello di fiducia, più sarò propensa a condividere fatti più personali.

-Ti fai facilmente nuove amicizie o sei piuttosto chiuso?

"Facilmente" è un parolone, ma ultimamente riesco ad avvicinarmi e a far sì che terzi si avvicinino a me anche solo per una chiacchierata fine a sé stessa.

-Chiacchierone o taciturno?

Dipende da chi ho davanti: molto taciturna quando non sto bene o quando non mi piace con chi ho a ché fare; moderatamente ciarliera di solito e con i miei buddies un sacco chiacchierona.

-In genere, tendi ad essere aggressivo, assertivo, o passivo? Eviti i conflitti, oppure li ricerchi?
Di solito, la gente (è una delle prime cose che mi dicono, lol) pensa che io sia una persona aggressiva a causa dei miei metodi piuttosto diretti o a causa del mio modo di pormi.
In realtà sono più una persona assertiva: non toccarmi e sei salvo. Non tendo a risparmiare le persone, ma a distruggerle quando mi fanno un torto. Di solito tendo ad evitare i conflitti perché mi occupano tempo, ma altre volte -nella noia- mi piace assistervi o parteciparvi tanto per divertirmi.
Se c'è una cosa che odio, tuttavia, è quando i conflitti capitano tra le persone che amo: lì divento Gandhi e cerco di riaggiustare tutto il possibile.

- Sei territoriale? (ossia sei geloso-possessivo nei confronti di cose, persone, idee. Ti innervosisce se qualcuno tocca le tue cose, non ami le intrusioni, può non piacerti se qualcuno entra in camera tua senza consenso)

Sono moderatamente territoriale/gelosa delle mie cose. Non amo le intrusioni, ma "chiedi e ti sarà dato" XD

-Diffidente o fiducioso?

Diffidente è il mio main mode, ma dipende moltissimo da chi ho davanti.

- Preferisci creare legami solidi e duraturi nel tempo o possono andarti bene anche amicizie fragili?
Opto sempre per legami solidi (anche se non di frequentazione assidua), ma in linea generale non ho preferenze: se un legame sopravvive alle avversità bien, altrimenti amen.

-All'interno di un gruppo, qual è la tua posizione? Sei leader, seguace, oppure preferiresti che tutti fossero alla pari, in grado di poter dare tutti il loro contributo?
Leader se proprio necessario, specialmente se mi ritrovo in una squadra di incompetenti/persone deboli/inesperti; seguace se c'è qualcuno che dimostra di saperla più di me. Il mio status migliore sarebbe quello della parità dove tutti collaborano.

-Hai una buona capacità di decisione o sei piuttosto indeciso?

Dipende. Ci metto un po' a decidere e di solito tendo a chiedere consigli a chi è più "esperto". Una volta finita la fase consultiva, decido di testa mia. Odio prendere decisioni che si ripercuoteranno con delle conseguenze non indifferenti sul mio futuro: lì mi blocco e tendo anche a disperarmi non poco.

]- Generalmente onesto con gli altri, dici apertamente ciò che pensi anche a costo di ferirli; oppure tendi ad omettere parti o addolcire la pillola per evitarlo?

Cerco di addolcire la pillola, ma solitamente mi scappa un pelo di brutalità e tendo a ferire i sentimenti (anche se sto facendo dei progressi in merito) di chi mi sta di fronte.

-Il tuo rispetto è per tutti in quanto esseri umani, o dai il rispetto che ricevi? Se l'autorità non gode del tuo rispetto, obbedisci o ti senti quasi in dovere di metterla in discussione?

Il rispetto in quanto esseri umani? Pffft.
Se non hai il mio rispetto non hai niente. Mi sento libera di fare un po' come mi pare, anche se in determinate situazioni sono costretta ad ubbidire per evitare di avere ripercussioni negative un domani.

- Preferisci rimanere in compagnia o hai bisogno di solitudine per ricaricare le batterie?

Spiegato sopra, preferisco la compagnia, ma non disdegno la solitudine per fare le mie attività.

- Quando bisogna svolgere un lavoro-attività, preferisci lavorare in gruppo o indipendentemente?

Dipende (lol). Se devo lavorare con persone competenti mi sale la delizia, altrimenti 4000 volte meglio sola.

-Come ti comporti con le persone a te più care? Sei affettuoso, o invece sei freddo? Hai bisogno del loro contatto per stare bene, o puoi senza problemi non sentirli per settimane?

Con le persone che amo abbasso le mie barriere e cerco di essere più "umana": se stanno di cattivo umore chiedo loro il perché et similia, inoltre sono molto fisica e gioco scherzi bonari. Posso stare senza sentirli, mi basta solo che stiano bene.

- Come ti comporti invece con gli estranei? Li eviti, o se necessario inizi una conversazione?

Con gli estranei cerco di essere piuttosto diplomatica e di non far pesare quella pesante presenza mia. Non ho particolari problemi ad iniziare una conversazione (anche se poi fallisco sonoramente, magari balbettando e facendo figure del piffero).

*IL MONDO INTERIORE:

-Ti piacciono le novità e le trovi utili, o sei piuttosto legato al passato e ai vecchi modi di fare le cose? Ti piacciono i cambiamenti o non ti convincono molto?

Le novità mi distraggono, il ché è un bene (?). Sono legata al passato nei limiti: se c'è qualcosa di nuovo "ehi, y not?" Ogni cambiamento viene valutato con i suoi pro e i suoi contro, non tendo ad idealizzare né il passato né il futuro.


- Ti consideri una persona sicura di sè, oppure hai spesso delle indecisioni?

Sono sicura di me quando le eventualità o certe decisioni dipendono interamente da me e non da terzi. Altrimenti sono sanamente indecisa (?).

-Sei riflessivo o impulsivo? (Potresti tuttavia essere una persona in genere riflessiva ma impulsiva in determinate situazioni. Per piacere, scrivilo.)

Sono moderatamente impulsiva (anche e soprattutto quando cerco di non esserlo). Sotto pressione sono molto impulsiva, altrimenti mi prendo il giusto tempo per riflettere sul da farsi.

- Sei una persona pigra e procrastinatrice, oppure attiva e facile alla noia, che ha bisogno di tenersi impegnato?

Pigra e procrastinatrice perché mi annoio per lo più. E se non mi annoio, mi ritrovo l'attention span di un krill (?).

- Tendi ad essere conformista, oppure sei anticonformista?

Concetti che per me non hanno senso, non sono nessuna dei due.

- Sei un tipo sensibile e empatico? Più empatico (capisci cosa provano gli altri) o simpatico (sei coinvolto emotivamente e in un certo senso non solo capisci, ma provi quello che prova l'altro)?

Posso sembrare piuttosto fredda e "tosta", ma sono moderatamente sensibile. Sono più empatica che simpatica.

-Sognatore e astratto, preferisci la teoria; oppure pragmatico e pratico, terra a terra?

Uff, a sognare sogno, ma preferisco mille volte quando mi spiegano le cose terra- terra e senza mille fronzoli.

- Sei facile all'ansia e allo stress? Ti preoccupi facilmente?

Ho iniziato a preoccuparmi e a cadere nell'ansia e nello stress solo con l'Università. Normalmente cado nell'ansia quando mi dicono "Senti, dobbiamo parlare...". Lì muoro.

- Sei adattabile o fatichi ad inserirti in nuovi ambienti?

Penso di avere un alto tasso di adattabilità, anche se non sono immune ai "secondo me le cose andrebbero meglio fatte così".

- Sei egocentrico? Trovi facile riconoscere i tuoi desideri? Li anteponi a quelli degli altri? E con chi ami?

Sono eccentrica, non egocentrica (semi cit.). Ho dei desideri e li riconosco quando li vedo (?), tuttavia so che esistono determinate priorità. Non anteporrei mai un mio desiderio a una persona che amo (anche se vorrei/dovrei)... Altrimenti quella persona non la amerei.

- Segui il lato razionale o la parte emotiva?

Cerco di fare un pro e contro di ogni cosa, cercando di consultare entrambi i lati. Spesso, tuttavia, tendo a giudicare col lato razionale e poi con quello emotivo.

-Ti consideri opportunista o manipolativo?

Un poco, ma se fossi così non starei a scrivere con un pc che tra un po' fonde (?).

- Sei competitivo? Come reagisci di fronte a una perdita?

Sono competitiva, ma solo in determinati campi. Quando perdo cerco di far leva sul mio lato più razionale. Se la perdita è grave mi struggo e mi rinchiudo in camera senza cena (?).

- Ti consideri una persona avventurosa, o preferisci la routine e non troppi grandi cambiamenti?

Sono una persona avventurosa che vive in una routine senza grandi (e positivi) cambiamenti.

- Sei una persona ordinata, organizzata e previdente?

Quando affronto un viaggio o un progetto a lungo termine, tendo a farmi piani A, B, C e chi più ne ha più ne metta. Non sono per niente organizzata nella vita di tutti i giorni e per il resto.

-Pensi di avere senso del dovere o sei procrastinatore?

Il mio senso del dovere è molto sottile, tendo a procrastinare per lo più.
Immagine

Avatar utente
Pandemonium
Amministratrice
Messaggi: 4927
Iscritto il: sab 25/feb/2012 14:47:57
GPC: 24 giu 2009
Forma: ???
Località: Piemonte
Età: 23

Re: Analisi inverse di Xanto e Silvia ed amici

Messaggio da Pandemonium » gio 16/giu/2016 21:54:44

Fino ad ora, l'analisi che più mi convince è la mangusta dalla coda ad anelli!
Forse il pastore tedesco? Il pastore della Beauce? Azzardo anche lo Shikoku Ken, anche se dei cani non mi convince la gerarchia.
Quelli che mi convincono meno sono lo stambecco, la ghiandaia azzurra, il cardinale rosso e l'antilope nera - che però è poco adattabile.
ISFP | 3w2 | Una persona tanto confusa
Immagine
Grazie a Bolla, Sapha e Shi per le bellissime immagini!

Rispondi