Identità, diversità e collaborazione: la Teoria della Moneta

In questa sezione sono raccolti i frutti migliori della Comunità italiana del Daimonismo.
Piuma Bianca

Re: Identità, diversità e collaborazione: la Teoria della Mo

Messaggio da Piuma Bianca » lun 29/nov/2010 23:45:00

Claudio-Olyandra ha scritto:
Piuma Bianca ha scritto:Claudio mi sorprendi. Un conto è cercare di perseguire la verità delle cose, si usa la logica, il logos se preferisci, e si cerca di lavorare Almeno su qualcosa che vuole assomigliare ad un procedimento logico.
Tu mi sembri sul fantasy. Mi sembra di essere Giordano Bruno, che non aveva conoscenze scientifiche ma almeno ci provava. Tu mi sembri la Chiesa. Con procedimenti "Logici" che di logico hanno ben poco se non la conconclusione (ma con le premesse basate semplicemente su luoghi comuni, totalmente indimostrati se non sulla base di loro stessi (si, come il motore immobile, torniamo pure al finalismo).
Ora, Claudio, hai perso totalmente il tuo senno? è vero che non si può seguire un pensiero logico e razionale completo visto che l'uomo non è perfetto ma... almeno ci si prova. Tu ti sei perso.
Ti sei perso sui luoghi comuni e, per carità, sono belli ma poco pratici...
Perciò ti scongiuro, trova un collegamento alla realtà quando formuli delle teorie per chi le leggerà, magari dei poveri novizi...
Quando troverai un algoritmo di associazione del senso etico ai processi biologici e me lo dimostrerai sperimentalmente, darò credito alla tua teoria "riduzionista" (che riduce tutta l'attività umana a meccanismi puramente fisici e chimici), ma, fino ad allora, manterrò la convinzione del daimon come entità spirituale che garantisce etica e libertà di volizione. A proposito di Giordano Bruno, vuoi mettermi al rogo come eretico per le mie opinioni? :roll:
Riduzionista? La mia intelligenza si sente presa in giro.
Sai, da piccolo pensavo che dal bancomat uscissero i soldi gratis, era una teoria molto bella, fantasiosa ed affascinante, ma se si analizza la situazione dall'esterno, la realtà è molto più spoglia di quella che è. Mi spiace dirtelo Claudio, ma per quanto le tue teorie siano affascinanti, calde ed emotive, non sono che un'illusione. E poi, tu mi hai messo sul rogo. Quel messaggio di dimissioni era la cosa più vomitevole che io abbia mai letto in tutta la mia vita.
Sei stato vile e meschino, da quando, prima ignorando le tesi di tutti, poi pubblicando sul forum una nostra conversazione Privata senza chiedere il mio consenso (che avrei anche concesso, ma è questione di correttezza), e poi considerandomi, nel tuo messaggio, come una sorta di demone, un rivoltoso (notare, chi ha scritto di più in quei giorni sono stati Raven, Luke e Nemo).
Poi, nel topic aperto da Raven, tu le hai detto che non ti sembrava Daemian, in un modo così offensivo ed osceno, che non ho parole... In pratica, se qualcuno confuta le tue teorie, non segue più il Daemonismo. Scusami, o grande chiesa Claudiana, ho peccato ma non abiurerò.
Claudio-Olyandra ha scritto:
Piuma Bianca ha scritto:L'etimologìa delle parole, in ambito filosofico, è fondamentale.
Dunque Claudio, se ti appelli alla filosofia, dovresti rispettarne i termini, e non perderti sui luoghi comuni che ascolto dai pensionati al cantiere quì vicino su condizionamento sociale.
Ribadisco, abbi un collegamento con la realtà, sii un pochettino immanente per favore, visto che di vita fisica parliamo ;)
Dimentichi che ogni filosofia usa un proprio linguaggio specifico e ricicla, con significati nuovi, le parole preesistenti. Per farti un esempio, l'Io in Kant e in Freud non significano la stessa cosa, perciò per quale ragione dovrei per forza adoperare le tue scelte lessicali? L'importante è che io definisca le parole che uso, e l'ho fatto. ;) Se poi tu apprendessi dalla scienza anche il senso dell'umiltà (cioè nessuno possiede in tasca la verità assoluta) e la piantassi di fare battute sprezzanti sui luoghi comuni dei pensionati, saresti uno scienziato migliore ed una persona più educata. :roll:
Si parla di riciclo è vero, ma non si può travisare il linguaggio, ciò provoca un'incomprensione molto profonda, è un po' come inventare una nuova lingua, pomposa ed astrusa ed atta a confondere con la grandezza dei termini più che con il loro reale significato.
A questo punto potresti travisare totalmente il significato di tutti i termini ed inventare una nuova lingua: il Claudiano.
Ma per fortuna ho studiato i termini condizionamento ed influenza. E l'influenza non è un raffreddore.
Si tratta di un'azione che obbliga una persona a ridurre il numero delle sue possibilità, infatti viene definita potere Coercitivo.
Condizionamento ed influenza corrispondono etimologicamente e fisicamente.
Se poi consideri un'influenza un po' più grande come un condizionamento, è una cosa che fai a priori e non ha significato oggettivo alcuno.

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 31

Re: Identità, diversità e collaborazione: la Teoria della Mo

Messaggio da Claudio-Olyandra » mar 30/nov/2010 00:09:09

Piuma Bianca ha scritto:Riduzionista? La mia intelligenza si sente presa in giro.
Sai, da piccolo pensavo che dal bancomat uscissero i soldi gratis, era una teoria molto bella, fantasiosa ed affascinante, ma se si analizza la situazione dall'esterno, la realtà è molto più spoglia di quella che è. Mi spiace dirtelo Claudio, ma per quanto le tue teorie siano affascinanti, calde ed emotive, non sono che un'illusione. E poi, tu mi hai messo sul rogo. Quel messaggio di dimissioni era la cosa più vomitevole che io abbia mai letto in tutta la mia vita.
Sei stato vile e meschino, da quando, prima ignorando le tesi di tutti, poi pubblicando sul forum una nostra conversazione Privata senza chiedere il mio consenso (che avrei anche concesso, ma è questione di correttezza), e poi considerandomi, nel tuo messaggio, come una sorta di demone, un rivoltoso (notare, chi ha scritto di più in quei giorni sono stati Raven, Luke e Nemo).
Poi, nel topic aperto da Raven, tu le hai detto che non ti sembrava Daemian, in un modo così offensivo ed osceno, che non ho parole... In pratica, se qualcuno confuta le tue teorie, non segue più il Daemonismo. Scusami, o grande chiesa Claudiana, ho peccato ma non abiurerò.
Qui ci sono vari errori. 1) Saranno un'illusione, quando ci sarà la prova provata che non esiste alcuna componente spirituale nel cosmo: fino ad allora resteranno una congettura potenzialmente corretta. 2) Io non ho mai ignorato le tesi di tutti: in realtà, quasi nessuno scriveva tesi dottrinali, né confutava le mie. 3) La nostra chat riguardava lo stesso argomento del topic pubblico e confermava quanto avevi già detto o lasciato intendere nel topic pubblico: se credi che abbia rivelato fatti della tua vita privata, ti prego di evidenziarmeli. 4) Nel messaggio di dimissioni ti ho descritto per come ti sei comportato: aggressivo, sguaiato nei toni, arrogante fino al punto di volermi insegnare la correttezza (il che è profondamente ingiurioso, se non l'avevi notato). Rientra nei miei diritti esprimere la mia delusione, o preferisci l'ipocrisia del sorriso davanti e del discredito alle spalle? 5) Nel topic sul "daimon come coscienza" ho espresso le mie perplessità sulla teoria di Raven, secondo cui anche i batteri eucarioti avrebbero un'anima. Se ho usato parole offensive, mostramele. 6) Io non sono la Chiesa Claudiana, ma semplicemente mi oppongo a ciò che reputo assurdo: se i batteri hanno un'anima, chi può impedire a Tizio di dire - ed è già accaduto! - che lui dà la biada al suo daimon ogni mattina? Rivedere il Daimonismo non vuol dire stravolgerlo: se pretendi di giocare a calcio con le mani, non è più calcio; se proponi di spostare il punto del rigore, resta calcio.
Piuma Bianca ha scritto:Si parla di riciclo è vero, ma non si può travisare il linguaggio, ciò provoca un'incomprensione molto profonda, è un po' come inventare una nuova lingua, pomposa ed astrusa ed atta a confondere con la grandezza dei termini più che con il loro reale significato.
A questo punto potresti travisare totalmente il significato di tutti i termini ed inventare una nuova lingua: il Claudiano.
Ma per fortuna ho studiato i termini condizionamento ed influenza. E l'influenza non è un raffreddore.
Si tratta di un'azione che obbliga una persona a ridurre il numero delle sue possibilità, infatti viene definita potere Coercitivo.
Condizionamento ed influenza corrispondono etimologicamente e fisicamente.
Se poi consideri un'influenza un po' più grande come un condizionamento, è una cosa che fai a priori e non ha significato oggettivo alcuno.
Cosa c'è di pomposo ed astruso nel dire che l'influenza è fisiologica e il condizionamento è patologico? :roll: Puoi aver studiato quello che vuoi, ma è mio diritto elaborare una teoria diversa da quella che hai studiato ed argomentarla: non hai la verità in tasca. :roll:

Prendo atto che qualunque discussione civile tende a degenerare in attacchi personali e non ho alcuna voglia di imbarcarmi nell'ennesimo litigio inutile, perciò, Eugenio, tieniti le tue legittime opinioni ed io mi tengo le mie, altrettanto legittime.
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Avatar utente
Raven & Antares
Daemian
Messaggi: 182
Iscritto il: mer 15/lug/2009 01:10:00
GPC: 19 giu 2009
Forma: Ballerina Bianca
Località: Milano
Età: 26

Re: Identità, diversità e collaborazione: la Teoria della Mo

Messaggio da Raven & Antares » mar 30/nov/2010 00:17:27

Claudio-Olyandra ha scritto:5) Nel topic sul "daimon come coscienza" ho espresso le mie perplessità sulla teoria di Raven, secondo cui anche i batteri eucarioti avrebbero un daimon.
Ma io veramente non ho detto che i batteri eucarioti hanno un daimon o.O
Ho detto che tutti gli esseri viventi hanno un'anima intesa come essenza, come consapevolezza delle proprie azioni e dei loro obiettivi. E ho anche ribadito che il daimon potrebbe non essere altro che un processo cognitivo, presente sì nell'uomo, ma che potrebbe manifestarsi anche in animali superiori, in forma ridotta.
Anche questo, però, si riconduceva aull'intelligenza dell'uomo.

Con questo chiudo la mia piccola parentesi.
Immagine

Piuma Bianca

Re: Identità, diversità e collaborazione: la Teoria della Mo

Messaggio da Piuma Bianca » mar 30/nov/2010 00:25:29

Claudio-Olyandra ha scritto:
Piuma Bianca ha scritto:Riduzionista? La mia intelligenza si sente presa in giro.
Sai, da piccolo pensavo che dal bancomat uscissero i soldi gratis, era una teoria molto bella, fantasiosa ed affascinante, ma se si analizza la situazione dall'esterno, la realtà è molto più spoglia di quella che è. Mi spiace dirtelo Claudio, ma per quanto le tue teorie siano affascinanti, calde ed emotive, non sono che un'illusione. E poi, tu mi hai messo sul rogo. Quel messaggio di dimissioni era la cosa più vomitevole che io abbia mai letto in tutta la mia vita.
Sei stato vile e meschino, da quando, prima ignorando le tesi di tutti, poi pubblicando sul forum una nostra conversazione Privata senza chiedere il mio consenso (che avrei anche concesso, ma è questione di correttezza), e poi considerandomi, nel tuo messaggio, come una sorta di demone, un rivoltoso (notare, chi ha scritto di più in quei giorni sono stati Raven, Luke e Nemo).
Poi, nel topic aperto da Raven, tu le hai detto che non ti sembrava Daemian, in un modo così offensivo ed osceno, che non ho parole... In pratica, se qualcuno confuta le tue teorie, non segue più il Daemonismo. Scusami, o grande chiesa Claudiana, ho peccato ma non abiurerò.
Qui ci sono vari errori. 1) Saranno un'illusione, quando ci sarà la prova provata che non esiste alcuna componente spirituale nel cosmo: fino ad allora resteranno una congettura potenzialmente corretta. 2) Io non ho mai ignorato le tesi di tutti: in realtà, quasi nessuno scriveva tesi dottrinali, né confutava le mie. 3) La nostra chat riguardava lo stesso argomento del topic pubblico e confermava quanto avevi già detto o lasciato intendere nel topic pubblico: se credi che abbia rivelato fatti della tua vita privata, ti prego di evidenziarmeli. 4) Nel messaggio di dimissioni ti ho descritto per come ti sei comportato: aggressivo, sguaiato nei toni, arrogante fino al punto di volermi insegnare la correttezza (il che è profondamente ingiurioso, se non l'avevi notato). Rientra nei miei diritti esprimere la mia sofferenza, o preferisci l'ipocrisia del sorriso davanti e del discredito alle spalle? 5) Nel topic sul "daimon come coscienza" ho espresso le mie perplessità sulla teoria di Raven, secondo cui anche i batteri eucarioti avrebbero un daimon. Se ho usato parole offensive, mostramele. 6) Io non sono la Chiesa Claudiana, ma semplicemente mi oppongo a ciò che reputo assurdo: se i batteri hanno un daimon, chi può impedire a Tizio di dire - ed è già accaduto! - che lui dà la biada al suo daimon ogni mattina? Rivedere il Daimonismo non vuol dire stravolgerlo: se pretendi di giocare a calcio con le mani, non è più calcio; se proponi di spostare il punto del rigore, resta calcio.
Piuma Bianca ha scritto:Si parla di riciclo è vero, ma non si può travisare il linguaggio, ciò provoca un'incomprensione molto profonda, è un po' come inventare una nuova lingua, pomposa ed astrusa ed atta a confondere con la grandezza dei termini più che con il loro reale significato.
A questo punto potresti travisare totalmente il significato di tutti i termini ed inventare una nuova lingua: il Claudiano.
Ma per fortuna ho studiato i termini condizionamento ed influenza. E l'influenza non è un raffreddore.
Si tratta di un'azione che obbliga una persona a ridurre il numero delle sue possibilità, infatti viene definita potere Coercitivo.
Condizionamento ed influenza corrispondono etimologicamente e fisicamente.
Se poi consideri un'influenza un po' più grande come un condizionamento, è una cosa che fai a priori e non ha significato oggettivo alcuno.
Cosa c'è di pomposo ed astruso nel dire che l'influenza è fisiologica e il condizionamento è patologico? :roll: Puoi aver studiato quello che vuoi, ma è mio diritto elaborare una teoria diversa da quella che hai studiato ed argomentarla: non hai la verità in tasca. :roll:

Prendo atto che qualunque discussione civile tende a degenerare in attacchi personali e non ho alcuna voglia di imbarcarmi nell'ennesimo litigio inutile, perciò, Eugenio, tieniti le tue legittime opinioni ed io mi tengo le mie, altrettanto legittime.
1 Se mi chiamo Piuma Bianca in questo forum, questo è il mio nome. Se ho scelto un Nickname ho le mie buone ragioni, perciò abbi la decenza di usare quello.
2 Si chiede sempre il permesso, di principio.
3 Hai ignorato coloro che ti stavano mostrando l'azione del tuo comportamento, ma tu li hai bellamente ignorati. Ed hai mostrato dosi di vittimismo assurde, cercando di commuovere piuttosto che argomentare.
4Tra due teorie, vince la più corretta. Come non esiste la verità in tasca a nessuno, di sicuro è meglio dire "L'acqua è un composto di atomi" piuttosto che "l'acqua essendo trasparente è il simbolo della purezza, quindi probabilmente l'anima è sotto forma di acqua". Sai com'è, una teoria è vera fino a prova contraria.
5 Stiamo confutando le tue risposte, ecco una frase simpatica, da dire alle feste:
Claudio-Olyandra ha scritto:Ora, alla luce di questo affascinante dibattito dottrinale, mi sorge un dubbio amletico. Tu sostieni, in breve, che l'anima sia propria di tutti i viventi e che la mente sia interamente riconducibile al cervello. Stando così le cose, sei sicura di essere una daemian? Mi sembra che le tue premesse concettuali conducano in tutt'altra direzione, verso un'impalcatura teorica profondamente diversa da quella del Daimonismo, non migliore o peggiore, attenzione, solo diversa.
Ah, quando una teoria non corrisponde alla tua, và fuori dal Daemonismo? Sai cosa sei? Sei un esponente del Claudismo.
Smettila di mettere le mani sul Daemonismo come se fossi il suo signore e padrone. Non lo sei! E quella, è una frase che fa schifo, una frase odiosa, una frase insolente e carica di stupidità. Raven studia il Daemonismo ed il funzionamento del mondo così come lo faccio io, come lo fanno gli altri. Piantala di farti castelli in aria, e sii umile e rispettoso.
6 Non hai elaborato nessuna tesi. Hai solo detto "secondo me non è così, influenza sociale è una cosa e condizionamento un'altra". Scusami ma da Teoreta rifuggo una speculazione così... Infondata

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 31

Re: Identità, diversità e collaborazione: la Teoria della Mo

Messaggio da Claudio-Olyandra » mar 30/nov/2010 01:22:49

Piuma Bianca ha scritto:1 Se mi chiamo Piuma Bianca in questo forum, questo è il mio nome. Se ho scelto un Nickname ho le mie buone ragioni, perciò abbi la decenza di usare quello.
2 Si chiede sempre il permesso, di principio.
3 Hai ignorato coloro che ti stavano mostrando l'azione del tuo comportamento, ma tu li hai bellamente ignorati. Ed hai mostrato dosi di vittimismo assurde, cercando di commuovere piuttosto che argomentare.
4Tra due teorie, vince la più corretta. Come non esiste la verità in tasca a nessuno, di sicuro è meglio dire "L'acqua è un composto di atomi" piuttosto che "l'acqua essendo trasparente è il simbolo della purezza, quindi probabilmente l'anima è sotto forma di acqua". Sai com'è, una teoria è vera fino a prova contraria.
5 Stiamo confutando le tue risposte, ecco una frase simpatica, da dire alle feste: [...] Ah, quando una teoria non corrisponde alla tua, và fuori dal Daemonismo? Sai cosa sei? Sei un esponente del Claudismo.
Smettila di mettere le mani sul Daemonismo come se fossi il suo signore e padrone. Non lo sei! E quella, è una frase che fa schifo, una frase odiosa, una frase insolente e carica di stupidità. Raven studia il Daemonismo ed il funzionamento del mondo così come lo faccio io, come lo fanno gli altri. Piantala di farti castelli in aria, e sii umile e rispettoso.
6 Non hai elaborato nessuna tesi. Hai solo detto "secondo me non è così, influenza sociale è una cosa e condizionamento un'altra". Scusami ma da Teoreta rifuggo una speculazione così... Infondata
1) Lo sanno tutti che Piuma Bianca = Eugenio, perciò non arrampicarti sugli specchi (e, comunque, da sempre alterno nick e nome, per variare: te ne sei accorto solo adesso?).
2) Non c'è bisogno di chiedere permesso quando un'opinione non è privata, ma di pubblico dominio.
3) Non ho ignorato nulla: semplicemente non condividevo e non condivido la ricostruzione che è stata fatta del mio comportamento, con tanto di toni sprezzanti provenienti da più parti.
4) Vedi? Hai la smania di prevalere a tutti i costi! Nel campo del sapere possono coesistere benissimo due o più teorie diverse in campi simili, ad esempio quella freudiana, quella junghiana e tante altre. Ripeto, se e quando ci sarà la certezza scientifica e sperimentale che la spiritualità non esiste, ne terrò conto.
5) La domanda che ho rivolto a Raven è pacata, nei toni e nei contenuti. Se trovi schifoso, odioso, insolente e stupido il dubbio, il dissenso ed il confronto sincero, sarai un pessimo scienziato. Il "signore e padrone" è una tua allucinazione mentale.
6) I miei post sono ricolmi di argomentazioni. Possono non piacerti, ma ci sono. Almeno io rifletto con la mia testa, mentre tu sbandieri con prosopopea i tuoi infallibili studi scolastici e, per giunta, pretendi che io accetti l'equazione "Influenza=Potere coercitivo" scritta nel tuo libro di testo, come se fosse il Vangelo. Spiacente, ho le mie opinioni.

Ribadisco per l'ultima volta che non ho tempo da perdere in litigi sciocchi: tieniti le tue legittime teorie ed io mi tengo le mie, altrettanto legittime. Il Sole continuerà a sorgere e a tramontare anche se la pensiamo in modo diverso.
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Piuma Bianca

Re: Identità, diversità e collaborazione: la Teoria della Mo

Messaggio da Piuma Bianca » mar 30/nov/2010 15:50:27

Claudio-Olyandra ha scritto:1) Lo sanno tutti che Piuma Bianca = Eugenio, perciò non arrampicarti sugli specchi (e, comunque, da sempre alterno nick e nome, per variare: te ne sei accorto solo adesso?).
2) Non c'è bisogno di chiedere permesso quando un'opinione non è privata, ma di pubblico dominio.
3) Non ho ignorato nulla: semplicemente non condividevo e non condivido la ricostruzione che è stata fatta del mio comportamento, con tanto di toni sprezzanti provenienti da più parti.
4) Vedi? Hai la smania di prevalere a tutti i costi! Nel campo del sapere possono coesistere benissimo due o più teorie diverse in campi simili, ad esempio quella freudiana, quella junghiana e tante altre. Ripeto, se e quando ci sarà la certezza scientifica e sperimentale che la spiritualità non esiste, ne terrò conto.
5) La domanda che ho rivolto a Raven è pacata, nei toni e nei contenuti. Se trovi schifoso, odioso, insolente e stupido il dubbio, il dissenso ed il confronto sincero, sarai un pessimo scienziato. Il "signore e padrone" è una tua allucinazione mentale.
6) I miei post sono ricolmi di argomentazioni. Possono non piacerti, ma ci sono. Almeno io rifletto con la mia testa, mentre tu sbandieri con prosopopea i tuoi infallibili studi scolastici e, per giunta, pretendi che io accetti l'equazione "Influenza=Potere coercitivo" scritta nel tuo libro di testo, come se fosse il Vangelo. Spiacente, ho le mie opinioni.

Ribadisco per l'ultima volta che non ho tempo da perdere in litigi sciocchi: tieniti le tue legittime teorie ed io mi tengo le mie, altrettanto legittime. Il Sole continuerà a sorgere e a tramontare anche se la pensiamo in modo diverso.
Innanzitutto, il nome proprio può essere considerato come un dato personale, e desidererei che non avvenisse la sua divulgazione, ti ricordo che internet è accessibile a chiunque, in più lo hai nominato nuovamente e ti consiglio di smetterla, visto che posso richiedere agli amministratori di censurare la tua divulgazione di dati personali di un utente.
Poi, le chat sono private, non pubbliche. Studi legge cavoli, possibile che tu non conosca neppure questa? Anche se sinceramente, basterebbe un pò di convivenza civile.
Pessimo scenziato un corno, poi. Perchè dire ad una persona che studia il Daemon ed il suo funzionamento "sei sicura di essere una daemian?" mi sembra l'insulto più spregevole che si possa esprimere. E ribadisco, ti appelli tanto all'etica quando di convivenza civile sai poco o niente, perciò vedi di moderare un pò i termini.

Per quanto riguarda gli studi scolastici, io mi appello alle terminologie ed agli studi sul mondo fisico e sul funzionamento della psiche.
E come ho detto, sarò poco originale quanto vuoi, ma almeno non mi invento le cose. Ripeto, la fantasia è tanto calda ed emotiva ma perde ogni suo collegamento alla realtà. Dovresti mettere da parte ogni tanto il QOM, visto che se non ne avessi mai sentito parlare, non avresti mai fatto riferimento ad una forma animale del daemon ed alle analisi. Usa la tua, di testa, non iniziare il ragionamento da un libro fantasy, per carità.
In quanto alle teorie, certo esisteranno benissimo, infatti non ho messo in dubbio la coesistenza delle nostre teorie, dico solo che dovresti imparare ad essere un pò più flessibile e a non sclerotizzarti su quei stramaledetti "pilastri del daemonismo".
Cavoli, i dogmi sono diventati un vizio eh?

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 31

Re: Identità, diversità e collaborazione: la Teoria della Mo

Messaggio da Claudio-Olyandra » mar 30/nov/2010 16:12:08

Piuma Bianca ha scritto:Dovresti mettere da parte ogni tanto il QOM, visto che se non ne avessi mai sentito parlare, non avresti mai fatto riferimento ad una forma animale del daemon ed alle analisi. Usa la tua, di testa, non iniziare il ragionamento da un libro fantasy, per carità.
Come, come? IO avrei fatto riferimento alla forma animale ed alle analisi? Ci sono 160 analisi di forme (quasi tutte) animali in questo forum. Sono state scritte da 15 analisti (William, Saphiry, Silvia, Aivan, Emanuele, Ice95, Akita, Anny, Raven, Nemo, Eleyon, Lux, Kooma, Shiny, RedSoul) e - meraviglia delle meraviglie! - il mio nome NON compare nella lista. È triste che il tuo disprezzo preconcetto verso di me ti porti a mistificare la realtà in modo così maldestro, davvero molto triste. Fra parentesi, è la terza volta che ti faccio presente che questo battibecco polemico è inutile.
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Piuma Bianca

Re: Identità, diversità e collaborazione: la Teoria della Mo

Messaggio da Piuma Bianca » mar 30/nov/2010 16:17:27

Claudio-Olyandra ha scritto:
Piuma Bianca ha scritto:Dovresti mettere da parte ogni tanto il QOM, visto che se non ne avessi mai sentito parlare, non avresti mai fatto riferimento ad una forma animale del daemon ed alle analisi. Usa la tua, di testa, non iniziare il ragionamento da un libro fantasy, per carità.
Come, come? IO avrei fatto riferimento alla forma animale ed alle analisi? Ci sono 160 analisi di forme (quasi tutte) animali in questo forum. Sono state scritte da 15 analisti (William, Saphiry, Silvia, Aivan, Emanuele, Ice95, Akita, Anny, Raven, Nemo, Eleyon, Lux, Kooma, Shiny, RedSoul) e - meraviglia delle meraviglie! - il mio nome NON compare nella lista. È triste che il tuo disprezzo preconcetto verso di me ti porti a mistificare la realtà in modo così maldestro, davvero molto triste. Fra parentesi, è la terza volta che ti faccio presente che questo battibecco polemico è inutile.
Fai parte del gruppo, Claudio. Hai sempre difeso le teorie sulla forma animale, e poi ti ricordo delle teorie sull'intercisione.
Ho forse detto: tutto è stato fatto da Claudio? No.
Ho detto:Dovresti mettere da parte ogni tanto il QOM, visto che se non ne avessi mai sentito parlare, non avresti mai fatto riferimento ad una forma animale del daemon ed alle analisi.
Perciò, vedi di non male interpretare le mie frasi. E ti consiglio di leggere il tuo topic sulle tue dimissioni, c'è un'opera fantasy bellissima sulla mia demonizzazione, è molto appassionante.

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 31

Re: Identità, diversità e collaborazione: la Teoria della Mo

Messaggio da Claudio-Olyandra » mar 30/nov/2010 16:27:43

Piuma Bianca ha scritto:Fai parte del gruppo, Claudio. Ho forse detto: tutto è stato fatto da Claudio? No.
Ho detto:Dovresti mettere da parte ogni tanto il QOM, visto che se non ne avessi mai sentito parlare, non avresti mai fatto riferimento ad una forma animale del daemon ed alle analisi.
Perciò, vedi di non male interpretare le mie frasi.
Non hai detto che è stato fatto tutto da Claudio, ma te la prendi solo con Claudio e non coi 15 analisti che la pensano come me. Più pregiudizio di così... E, poi, il Daimonismo è fondato oggi sulla forma (soprattutto) animale del daimon esattamente come lo era prima del mio arrivo. Non solo! Il Daimonismo è fondato in Italia sulla forma (soprattutto) animale del daimon esattamente come lo è nelle comunità spagnola, statunitense e polacca. Quando la pianterai con questa polemica sterile?
Ultima modifica di Claudio-Olyandra il mar 30/nov/2010 16:30:50, modificato 1 volta in totale.
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Piuma Bianca

Re: Identità, diversità e collaborazione: la Teoria della Mo

Messaggio da Piuma Bianca » mar 30/nov/2010 16:30:40

Claudio-Olyandra ha scritto:
Piuma Bianca ha scritto:Fai parte del gruppo, Claudio. Ho forse detto: tutto è stato fatto da Claudio? No.
Ho detto:Dovresti mettere da parte ogni tanto il QOM, visto che se non ne avessi mai sentito parlare, non avresti mai fatto riferimento ad una forma animale del daemon ed alle analisi.
Perciò, vedi di non male interpretare le mie frasi.
Non hai detto che è stato fatto tutto da Claudio, ma te la prendi solo con Claudio e non coi 15 analisti che la pensano come me. Più pregiudizio di così... E, poi, il Daimonismo è fondato oggi sulla forma (prevalentemente) animale del daimon esattamente come lo era prima del mio arrivo. Non solo! Il Daimonismo è fondato in Italia sulla forma (prevalentemente) animale del daimon esattamente come lo è nelle comunità spagnola, statunitense e polacca. Quando la pianterai con questa polemica sterile?
1 Io ho sempre fatto presente a tutti coloro che seguono le teorie della forma animale del daemon che non sono d'accordo con loro. Se poi tu te la prendi sul personale... Dai dicci la verità... Sei sicuro di sapere occuparti di filosofia? :roll:

2Il fatto che tutti quanti seguono la forma del daemon animale come postulato non significa che questa sia vera, mettitelo bene in testa.

Rispondi