Analisi inverse di Heat e Gowat ed amici

Richiediamo analisi dirette ed inverse!
Avatar utente
Kasei
Daemian
Messaggi: 1848
Iscritto il: mer 31/dic/2008 16:45:00
GPC: 30 dic 2008
Forma: The Thing
Località: Silent Hill Historical Society
Età: 23

Re: Analisi inverse di Heat e Gowat ed amici

Messaggio da Kasei » dom 21/dic/2014 01:01:46

Allora mi butto su quelli ed attendo le analisi *w*
Grazie a tutti :3


Immagine

It's a city of dreams, and I'm a big dreamer


Avatar utente
Kasei
Daemian
Messaggi: 1848
Iscritto il: mer 31/dic/2008 16:45:00
GPC: 30 dic 2008
Forma: The Thing
Località: Silent Hill Historical Society
Età: 23

Re: Analisi inverse di Heat e Gowat ed amici

Messaggio da Kasei » dom 04/ott/2015 13:54:09

Eccomi di nuovo qui. A volte ritorno (?)

*PUNTI CHIAVE:

- Tipo psicologico e enneagramma: ESFJ, ExFJ per convenienza (?). Non conosco il mio enneagramma.

- Tratti fondamentali: Adoro scherzare e giocare con i miei amici, sono attiva e quasi sempre di buon umore. Cerco sempre di aiutare gli altri (anche solo ascoltando i loro problemi) e... beh, amo il mio gruppo di amici. Tuttavia, non sono dipendente da loro: se devo sbrigare delle commissioni o fare altre cose senza essi, me la cavo alla perfezione.

- Quali sono i valori più importanti per te? Considero importante le tradizioni: sono per me una finestra sul passato, per questo cerco di rispettarle quando possibile. Poi ovviamente l'amicizia e la lealtà, dato che non tradirei mai un amico.

*VITA SOCIALE:

- Ti consideri una persona estroversa (ossia prendi le tue energie dall'esterno) o introversa (ti ricarichi grazie al tuo mondo interiore)?
Estroversa, ho bisogno di stare in mezzo alla gente per sentirmi bene. Adoro uscire con il mio gruppo di amici o con i parenti più cari, oppure partecipare a feste e manifestazioni; insomma, mi piace essere circondata da gente.
Non sono indipendente dal mio gruppo di amici, devo comunque uscire con loro almeno una volta a settimana o comunque vederli e sapere che stanno bene.


- Piccolo gruppo, grande gruppo, un solo amico fidato? Quale scelta è l'ideale per te, e quale invece la peggiore?
Diciamo sia grande che piccolo gruppo: normalmente ad uscire siamo io ed i miei amici più "intimi", per così dire, quelli che sono stati con me per tutti questi anni. Capita a volte che qualcuno di questi miei amici chiami a sua volta degli amici e amiche, cosa che personalmente a me fa molto piacere, perché il gruppo si allarga, conosco nuova gente e mi diverto mooolto di più.
Non mi dispiace uscire con un "amico fidato", ma questo offre meno possibilità dell'uscire in gruppo.


- Sei così riservato da confidarti con pochissime persone a te care (e talvolta nemmeno con loro!), oppure non ti fai problemi a parlare di te?
Non mi faccio problemi a parlare di me, anche con gente che ho conosciuto da poco. Tendo a raccontare fatti della mia vita per farmi conoscere, aneddoti divertenti, parlo delle mie passioni. Se devo confidare un problema, lo faccio solitamente con i miei amici più cari o con la mia famiglia, soprattutto se sono cose gravi. Per i problemi più "leggeri" mi confido praticamente con tutti xD


- Ti fai facilmente nuove amicizie o sei piuttosto chiuso?
Più che facilmente: se sono in un posto nuovo, mi basta chiedere qualcosa e riesco a conoscere qualcuno. Non ho problemi a parlare con gente che non conosco, anzi, potrebbero essere potenziali nuovi amici!

- Chiacchierone o taciturno?
Chiacchierone, quando comincio non mi fermo più, soprattutto se devo parlare di qualcosa che adoro o devo raccontare qualcosa. Sono chiacchierona praticamente con tutti, sia con i miei amici che con gente appena conosciuta.

- In genere, tendi ad essere aggressivo, assertivo, o passivo? Eviti i conflitti, oppure li ricerchi?
Cerco sempre di evitare i conflitti. Se qualcuno attacca, cerco di risolvere a parole, ma nel caso non sia possibile ricorro ad altri mezzi.

- Sei territoriale? (ossia sei geloso-possessivo nei confronti di cose, persone, idee. Ti innervosisce se qualcuno tocca le tue cose, non ami le intrusioni, può non piacerti se qualcuno entra in camera tua senza consenso)
No, assolutamente. Mi piace condividere le mie cose con gli altri, sono sempre disposta a prestare libri, fumetti, film (a patto che mi vengano restituiti, ovviamente.). Sono felice quando ricevo "visite" in camera mia, soprattutto da parte di mia madre e mia zia: sono momenti in cui ci confidiamo o ci raccontiamo le cose.

- Diffidente o fiducioso?
Fiducioso, normalmente. Se so che quella persona non merita la mia fiducia, beh.. diffido da essa. Ma questo capita molte poche volte.

- Preferisci creare legami solidi e duraturi nel tempo o possono andarti bene anche amicizie fragili?
Le amicizie fragili non mi piace, soprattutto dopo che mi sono confidata con le persone. Preferisco delle amicizie che durino nel tempo: non serve uscire tutti i giorni, basta sapere di esserci gli uni per gli altri.

- All'interno di un gruppo, qual è la tua posizione? Sei leader, seguace, oppure preferiresti che tutti fossero alla pari, in grado di poter dare tutti il loro contributo?
Generalmente, sono quella che propone. Ad esempio, se ho voglia di andare al cinema, manderò un messaggio a tutti i miei amici chiedendo cosa ne pensano, se vogliono venire anche loro. Se rifiutano la mia proposta, cerchiamo tutti insieme cose alternative da fare. Non sono una persona che impone agli altri queste cose, cerco sempre di mettere d'accordo tutti quanti

- Hai una buona capacità di decisione o sei piuttosto indeciso?
Decisa: quando decido una cosa la faccio, non importa quanto posso metterci. Sono molto testarda, cambio decisione pochissime volte.

- Generalmente onesto con gli altri, dici apertamente ciò che pensi anche a costo di ferirli; oppure tendi ad omettere parti o addolcire la pillola per evitarlo?
In realtà cerco di essere onesta cercando di non ferirli: cerco parole tranquille per spiegare loro un problema, evitando comunque di omettere parti sgradevoli (meglio dire tutta la verità)

- Il tuo rispetto è per tutti in quanto esseri umani, o dai il rispetto che ricevi? Se l'autorità non gode del tuo rispetto, obbedisci o ti senti quasi in dovere di metterla in discussione?
Il mio rispetto è verso tutti, è difficile che qualcuno non lo riceva.
Tuttavia ci sono delle eccezioni: gente che mi ha trattata male, "autorità" che non tengono conto degli altri... lì potrei mettere in discussione la loro autorità e privarli del mio rispetto.

- Preferisci rimanere in compagnia o hai bisogno di solitudine per ricaricare le batterie?
Preferisco la compagnia, sebbene la solitudine non mi spaventi.

- Quando bisogna svolgere un lavoro-attività, preferisci lavorare in gruppo o indipendentemente?
In realtà dipende dal lavoro: se è un lavoro in gruppo o uno nel quale ho bisogno di aiuto e cooperazione, non ho problemi nel lavorare con gli altri, anzi, mi ritrovo più o meno a "dirigere" i lavori. Se è qualcosa di facile o qualcosa che posso sbrigare qualcosa, preferisco lavorare indipendentemente secondo i miei tempi.

- Come ti comporti con le persone a te più care? Sei affettuoso, o invece sei freddo? Hai bisogno del loro contatto per stare bene, o puoi senza problemi non sentirli per settimane?
Sono molto affettuosa, mi piace dare e ricevere coccole; tendo a telefonare parenti e amici quando non li sento da un po' di tempo, o comunque mandare loro messaggi chiedendo come se la cavano.

- Come ti comporti invece con gli estranei? Li eviti, o se necessario inizi una conversazione?
Non ho problemi a stare con gli estranei né a cominciare con loro una conversazione: sono socievole, quindi mi ritrovo anche a parlare con estranei che magari non vedrò mai più xD

*IL MONDO INTERIORE:

- Ti piacciono le novità e le trovi utili, o sei piuttosto legato al passato e ai vecchi modi di fare le cose? Ti piacciono i cambiamenti o non ti convincono molto?
Sono molto legata al passato, se ho sempre fatto una cosa in un modo difficilmente la farò in un altro modo.
Però le novità possono portare vantaggi, quindi mi adeguo ad esse senza problemi, se necessario.

- Ti consideri una persona sicura di sè, oppure hai spesso delle indecisioni?
Sono sicura di me, soprattutto per le decisioni più importanti della mia vita. Capita che ripensi a quelle decisioni, ma non mi pento di averle fatte.

- Sei riflessivo o impulsivo? (Potresti tuttavia essere una persona in genere riflessiva ma impulsiva in determinate situazioni. Per piacere, scrivilo).
Sono riflessiva, non faccio cose "a caso" o comunque impulsivamente.
L'unica cosa che faccio impulsivamente è rispondere a tono alla gente che aggredisce chi amo.

- Sei una persona pigra e procrastinatrice, oppure attiva e facile alla noia, che ha bisogno di tenersi impegnato?
Attiva, devo avere sempre qualcosa da fare, che sia scrivere, disegnare, leggere, navigare in internet...
Sono facile alla noia quando non ho niente da fare, devo mantenermi molto impegnata soprattutto in casa.

- Tendi ad essere conformista, oppure sei anticonformista?
Anticonformista, non mi interessa cosa dicono di me gli altri: faccio ciò che mi piace, senza curarmi dei giudizi altrui.

- Sei un tipo sensibile e empatico?
Molto, piango con film, libri, fumetti, giochi, tuttoH (?) Sono empatica con gli altri, se qualcuno sta male è molto probabile che starò male anche io. In qualche modo capisco se gli altri stanno bene o male, dal loro linguaggio del corpo e dall'atmosfera che si crea quando sono con loro. Per questo, se qualcuno è triste, sento che l'atmosfera è pesante, e cerco di tirare su di morale il diretto interessato.

- Sognatore e astratto, preferisci la teoria; oppure pragmatico e pratico, terra a terra?
Più terra terra, per lavorare devo avere dei dati concreti: se delle idee si possono concretizzare tanto meglio.
Tendo a valutare varie idee prima di sceglierne una, ma sono comunque cose praticabili.

- Sei facile all'ansia e allo stress? Ti preoccupi facilmente?
Mi preoccupo quando sono di fronte situazioni nuove, ma dopo poco mi calmo. Nelle situazioni "pericolose" ho calma e sangue freddo, cerco di non farmi prendere dall'ansia e dallo stress.

- Sei adattabile o fatichi ad inserirti in nuovi ambienti?
Adattabile: posso avere problemi le prime volte o i primi due giorni, ma dopo poco mi adatto e riesco ad avere tutto quel che voglio a portata di mano.

- Sei egocentrico? Trovi facile riconoscere i tuoi desideri? Li anteponi a quelli degli altri? E con chi ami?
Non mi dispiace essere al centro dell'attenzione, ma cerco comunque di non pensare ai miei problemi come "più importanti di quelli degli altri": se qualcuno (soprattutto chi amo) ha un problema o un desiderio, metto da parte i miei e cerco di risolvere i suoi (li risolviamo insieme, magari.)

- Segui il lato razionale o la parte emotiva?
(Ok, qui ho dovuto cambiare in seguito ad un'analisi personale .___. Pardon)
Fondamentalmente seguo una via ragionata. Anche se le emozioni mi dicono di fare in un modo, la ragione ha la meglio (es Devo fare quella cosa perché sento che devo farla, è stupenda. Però pensandoci un attimo, non ha senso farla perché motivi random.)

- Ti consideri opportunista o manipolativo?
Molto opportunista, non mi faccio problemi ad utilizzare il lavoro degli altri nel caso esso sia disponibile.
Un po' manipolativa, cercando comunque di non ferire gli altri.

- Sei competitivo? Come reagisci di fronte a una perdita?
Sono competitiva nelle vere competizioni: se sto competendo per qualcosa di importante, ci metto tutta me stessa per raggiungere l'obiettivo. Tuttavia non mi deprimo di fronte a una perdita, anzi la vedo come un motivo per migliorare e un insegnamento.

- Ti consideri una persona avventurosa, o preferisci la routine e non troppi grandi cambiamenti?
In realtà amo la mia routine, anche se ogni tanto non mi dispiacerebbe cambiare qualcosa in essa o comunque fare qualcosa di più avventuroso.

- Sei una persona ordinata, organizzata e previdente?
Sono organizzata, organizzo i miei studi e ciò che devo fare nella giornata. Cerco di mantenere il mio spazio pulito e ordinato, soprattutto se in esso ci sono le cose che amo (ad esempio, i videogiochi e i fumetti sono tutti in perfetto ordine, secondo un ordine ben preciso.)

- Pensi di avere senso del dovere o sei procrastinatore?
Ho il mio senso del dovere, cerco di non rimandare a domani quello che posso fare in questo momento, a meno che non sia strettamente necessario. Evito di procrastinare, soprattutto con lo studio, non posso veramente permettermelo (soprattutto ora D:)


Uhm.. buon divertimento (?)


Immagine

It's a city of dreams, and I'm a big dreamer


Avatar utente
Lionheart
Matooranda (attenti, morde)
Messaggi: 3645
Iscritto il: sab 07/giu/2014 09:49:18
GPC: 08 lug 2012
Forma: Caracal
Località: Sotto il porticato di Teramo

Re: Analisi inverse di Heat e Gowat ed amici

Messaggio da Lionheart » dom 04/ott/2015 17:56:43

Lupo? Cigno nero? Codibugnolo?
INTP | 5w6 | Raverin | House Stark | True Neutral | Erudite | Daemian
Immagine
ISTJ | 8w9 | Slytherdor | House Targaryen | Lawful Neutral | Candor | Daimon


BUT IF I FLY OR IF I FALL, AT LEAST I CAN SAY I GAVE IT ALL.

Avatar utente
Pandemonium
Amministratrice
Messaggi: 4925
Iscritto il: sab 25/feb/2012 14:47:57
GPC: 24 giu 2009
Forma: Cinghiale
Località: Piemonte
Età: 22

Re: Analisi inverse di Heat e Gowat ed amici

Messaggio da Pandemonium » dom 04/ott/2015 22:28:51

Oddio, che te ne pare dello Shih tzu?!
Tornerei poi di nuovo sul pigoscelide, e perché no, il Terranova? Che ne dici del Galah? Foooooooorse il cane da ferma tedesco, o è troppo rigido?
Io mi butterei davvero sui cani. I lupi li eviterei perché sono più selettivi e chiusi verso l'esterno. Al massimo qualche uccello
ESFP | 3w2 | Hufflepuff | House Lannister | Cassandra Pentaghast | Pagan
Immagine
Grazie a Bolla, Sapha e Shi per le bellissime immagini!

Avatar utente
Kasei
Daemian
Messaggi: 1848
Iscritto il: mer 31/dic/2008 16:45:00
GPC: 30 dic 2008
Forma: The Thing
Località: Silent Hill Historical Society
Età: 23

Re: Analisi inverse di Heat e Gowat ed amici

Messaggio da Kasei » sab 10/ott/2015 17:21:13

Il cane da ferma è selettivo... e il weimaraner territoriale. Però a parte questo, sono quelli che ci prendono di più nei cani xD
Potremmo provarli c:


Immagine

It's a city of dreams, and I'm a big dreamer


Avatar utente
Lionheart
Matooranda (attenti, morde)
Messaggi: 3645
Iscritto il: sab 07/giu/2014 09:49:18
GPC: 08 lug 2012
Forma: Caracal
Località: Sotto il porticato di Teramo

Re: Analisi inverse di Heat e Gowat ed amici

Messaggio da Lionheart » sab 10/ott/2015 18:29:14

Il cigno nero l'hai visto? Non ti convince?
INTP | 5w6 | Raverin | House Stark | True Neutral | Erudite | Daemian
Immagine
ISTJ | 8w9 | Slytherdor | House Targaryen | Lawful Neutral | Candor | Daimon


BUT IF I FLY OR IF I FALL, AT LEAST I CAN SAY I GAVE IT ALL.

Avatar utente
Kasei
Daemian
Messaggi: 1848
Iscritto il: mer 31/dic/2008 16:45:00
GPC: 30 dic 2008
Forma: The Thing
Località: Silent Hill Historical Society
Età: 23

Re: Analisi inverse di Heat e Gowat ed amici

Messaggio da Kasei » sab 10/ott/2015 18:50:06

Forse è un po' troppo avventuroso .__.
Però ehi, lo metto in lista perché mi calza bene *-*
(non l'ho più visto perché mi sono dimenticata. Stupida me.)

Edito, devo provarlo assolutamente.


Immagine

It's a city of dreams, and I'm a big dreamer


Avatar utente
Saphiry e Deianira
Daemian
Messaggi: 5082
Iscritto il: lun 13/nov/2006 18:42:00
GPC: 15 nov 2006
Forma: Duck toller
Località: Un po' qui, un po' là
Età: 27

Re: Analisi inverse di Heat e Gowat ed amici

Messaggio da Saphiry e Deianira » dom 11/ott/2015 10:10:38

Punterei su cani o uccelli migratori. I cani sono estroversi, empatici, decisamente abitudinari (magari non quanto un gatto, ma anche ai cani piace seguire la routine), molte razze sono decisamente sensibili e coccolone... Magari un qualche cane lavoratore. Così su due piedi, per qualche motivo penso al setter inglese ma dovrei fare l'analisi.
7w6, ESTP, Gryffindor, Chaotic Good, Outsider

We're just a step from fearless,
reach out for me, my dearest.
Don't you cry,
you don't know, you're almost near it


1w9, INTJ, Raverin, Neutral Good, A Good Dog
Mostra

Avatar utente
Kasei
Daemian
Messaggi: 1848
Iscritto il: mer 31/dic/2008 16:45:00
GPC: 30 dic 2008
Forma: The Thing
Località: Silent Hill Historical Society
Età: 23

Re: Analisi inverse di Heat e Gowat ed amici

Messaggio da Kasei » dom 13/dic/2015 22:42:58

Meh, ci ho messo una vita e tutta la buona volontà.
Se dovete uccidermi, prendete il bigliettino e mettetevi in fila :'D

*VITA SOCIALE:

- Ti consideri una persona estroversa (ossia prendi le tue energie dall'esterno) o introversa (ti ricarichi grazie al tuo mondo interiore)?
Sono sicura di essere una persona estroversa, mi carico stando a contatto con gli altri. Mi piace anche starmene un po' da sola ogni tanto, non tanto per ricaricarmi ma per fare ciò che mi piace
in santa pace e da sola (tipo... giocare ai videogiochi? O leggere)

- Piccolo gruppo, grande gruppo, un solo amico fidato? Quale scelta è l'ideale per te, e quale invece la peggiore?
Ho una grande "rete" di amici e conoscenti, giro praticamente sempre in un gruppo, che è comunque piccolo: è impossibile uscire con millemila persone, ognuna con un'idea diversa e la
voglia di fare qualcosa. Già in una decina di persone ho trovato difficoltà ad organizzare, in più sarebbe una tragedia. Con un solo amico dopo un po' mi annoio, a meno che non
proponga qualcosa di divertente e diverso da fare insieme.

- Sei così riservato da confidarti con pochissime persone a te care (e talvolta nemmeno con loro!), oppure non ti fai problemi a parlare di te?
Dipende da cosa devo raccontare di me. Se devo parlare di qualcosa che mi è capitato (magari anche divertente) o devo parlare di qualcosa che mi sta a cuore, ad esempio le mie passioni e hobby, non
mi faccio problemi a parlare con i miei amici e la gente che conosco. Divento moooolto più riservata sui problemi, non voglio scocciare la gente con quest'ultimi; mi ritrovo praticamente a risolvere i problemi
degli altri e a non parlare dei miei, cercando di risolvermeli da sola. Ne discuto solo in caso diventino insopportabili, pochi istanti prima di scoppiare.

- Ti fai facilmente nuove amicizie o sei piuttosto chiuso?
No, le nuove amicizie arrivano facilmente: una stretta di mano, e siamo conoscenti. Usciamo qualche volta, e diventiamo amici. Tuttavia non tutti passano la fase di "conoscenti": essendo umana (credo) non
vado d'accordo con tutti, quindi può capitare che conosca qualcuno e magari la volta dopo non voglia più vederlo o tenere una discussione con lui.

- Chiacchierone o taciturno?
Chiacchierona, soprattutto con gli amici. Mi piace scherzare e fare battute, sono un modo per dire "ehi, sto così bene con voi che mi apro a tal punto da rivelarvi le mie battute peggiori."
Divento un po' iù taciturna con gente che non ho mai visto e pensa già di avere tanta confidenza.

- In genere, tendi ad essere aggressivo, assertivo, o passivo? Eviti i conflitti, oppure li ricerchi?
Non cerco i conflitti, mi piace essere lasciata in pace. Ma se qualcuno prende "l'iniziativa" o comunque infastidisce per primo, non mi faccio problemi ad "attaccare", soprattutto verbalmente (anche se con
certa gente ho sempre sognato di passare alle mani.). A volte reagisco ai vari fastidi senza pensarci, urlando contro la causa del fastidio

- Sei territoriale? (ossia sei geloso-possessivo nei confronti di cose, persone, idee. Ti innervosisce se qualcuno tocca le tue cose, non ami le intrusioni, può non piacerti se qualcuno entra in camera tua senza consenso)
Sono gelosa di alcuni miei oggetti, mi rifiuto categoricamente di prestarli alla gente; mi scoccia molto se la gente che non sopporto tocca le mie cose, ma per il resto le persone sono le benvenute in casa/camera
mia, e possono prendere in prestito ciò che vogliono a patto lo riconsegnino intatto.

- Diffidente o fiducioso?
La fiducia è tutta per coloro che si fidano di me (quindi amici e famiglia.) Non mi fido subito della gente appena conosciuta, a meno che qualcuno che già conosco non si fidi di loro.
Mi fido comunque di amici e famiglia, anche se col tempo non pochi hanno tradito questa fiducia

- Preferisci creare legami solidi e duraturi nel tempo o possono andarti bene anche amicizie fragili?
Preferisco i legami solidi che durano nel tempo, nulla da aggiungere.

- All'interno di un gruppo, qual è la tua posizione? Sei leader, seguace, oppure preferiresti che tutti fossero alla pari, in grado di poter dare tutti il loro contributo?
Personalmente non mi piace la gerarchia nei gruppi: si propongono idee, si sceglie tutti insieme, senza un capo che dà ordini sul da farsi (devo seguire una persona addirittura nel mio momento di svago!?)
Quindi sì, in gruppo siamo tutti alla pari e tutti abbiamo il dovere di esprimere le nostre opinioni allo stesso modo

- Hai una buona capacità di decisione o sei piuttosto indeciso?
Decisissima, quando ho in mente di fare una cosa nulla riesce a farmi cambiare idea

- Generalmente onesto con gli altri, dici apertamente ciò che pensi anche a costo di ferirli; oppure tendi ad omettere parti o addolcire la pillola per evitarlo?
Preferirei addolcire per evitare di ferire la gente, ma molte volte è giusto dire le cose come stanno, anche se possono fare male

- Il tuo rispetto è per tutti in quanto esseri umani, o dai il rispetto che ricevi? Se l'autorità non gode del tuo rispetto, obbedisci o ti senti quasi in dovere di metterla in discussione?
Il rispetto è sempre e comunque per chi se lo merita: se non vengo rispettata io stessa, difficilmente anche l'altro sarà rispettato.
E... no, non mi sognerei mai di seguire un'autorità che non ha rispetto per me. Si avverte la mancanza di rispetto nell'autorità, e metterla di discussione è probabilmente la prima cosa che farei

- Preferisci rimanere in compagnia o hai bisogno di solitudine per ricaricare le batterie?
Preferisco la compagnia della gente, soprattutto quando si tratta di bananeggiare (?) Però non temo la solitudine, non mi dispiace ogni tanto rimanere da sola per fare un po' gli affari miei

- Quando bisogna svolgere un lavoro-attività, preferisci lavorare in gruppo o indipendentemente?
Un po' entrambe. Il lavoro di gruppo ha i suoi pro: posso dividere i compiti con gli altri, dare e ricevere una mano; dall'altro lato, da sola mi muovo più velocemente e con un livello di attenzione più
alto (non sono rari momenti in cui ci troviamo a scherzare al posto di lavorare, in gruppo). Impegnandomi, riesco comunque ad essere efficiente sia da sola che in gruppo, ergo non ho preferenze.

- Come ti comporti con le persone a te più care? Sei affettuoso, o invece sei freddo? Hai bisogno del loro contatto per stare bene, o puoi senza problemi non sentirli per settimane?
Sono affettuosa, a meno che non ci sia qualcosa che non va. Posso stare bene anche senza vederli, per del tempo, ho quasi sempre la certezza che anche dopo molto tempo ritornerò per
una visita; non ho per forza bisogno del loro contatto

- Come ti comporti invece con gli estranei? Li eviti, o se necessario inizi una conversazione?
Non mi dà fastidio la presenza degli estranei in luoghi pubblici. Se mi vedete in giro, ho praticamente sempre gli auricolari con la musica a palla: è il mio unico modo di isolarmi e rilassarmi per quei
venti minuti di autobus che mi separano dalla mia destinazione, ma se noto gente che si avvicina o che comincia a parlare con me, mi sta bene toglierli (o toglierne uno) e cominciare a parlare.
Non mi piace cominciare a parlare con gli estranei in giro, comunque, preferisco rilassarmi con la mia musica.

*IL MONDO INTERIORE:

- Ti piacciono le novità e le trovi utili, o sei piuttosto legato al passato e ai vecchi modi di fare le cose? Ti piacciono i cambiamenti o non ti convincono molto?
Yeah, novità! Le novità sono sempre bene accette, soprattutto se possono portare una ventata d'aria fresca nella monotonia della routine. Sono comunque legata a certe tradizioni, che possono
interrompersi nel momento in cui sopraggiunge qualcosa di meglio o di più divertente. I cambiamenti mi piacciono, ogni tanto ho bisogno di nuove cose e cambiamenti (a parte quelli che considero
"cattivi"; in quei casi preferisco tornare a fare quel che facevo prima, in attesa di nuovi cambiamenti)

- Ti consideri una persona sicura di sè, oppure hai spesso delle indecisioni?
Sono molto sicura di me, ho calma e sangue freddo soprattutto nelle decisioni. Quando sono indecisa, o c'è qualche instabilità nella mia vita, comincio a buttarmi giù e a deprimermi; l'insicurezza
è un nemico che speravo aver lasciato alle spalle, e quando torna non so mai come comportarmi.

- Sei riflessivo o impulsivo? (Potresti tuttavia essere una persona in genere riflessiva ma impulsiva in determinate situazioni. Per piacere, scrivilo).
Quando devo decidere sul da farsi, devo cominciare a pensare e valutare le mie opzioni (es andare a questa o quell'altra università?). Se devo solo decidere cosa fare sul momento, preferisco
affidarmi a ciò che ho voglia di fare in quel determinato momento, senza pensarci più di tanto (es. disegnare o guardare un film? Al momento non ho voglia di disegnare, guardo questo film.)
Per il resto, cerco di non rimuginare troppo sulle cose e cerco sempre di "lanciarmi", a volte non tenendo conto delle ripercussioni, altre volte già sapendo quale ripercussioni il mio atto potrà avere.

- Sei una persona pigra e procrastinatrice, oppure attiva e facile alla noia, che ha bisogno di tenersi impegnato?
A meno che non voglia riposare (e allora state certi che mi metterò a letto e dormirò nell'arco di cinque minuti), devo tenermi sempre impegnata: mi annoio facilmente, sono sempre a cercare qualcosa
di nuovo da fare. Quando si tratta di studio (qui tocchiamo un tasto dolente) finisco comunque col procrastinare, anche se avevo organizzato o cercato di organizzare la giornata: finisco col pensare
"Ehi, ma dopo ho comunque altre tre ore di tempo libero e domani posso studiare tutto il giorno. Ora posso anche fare altro!"
Se non ho voglia, mi è difficile anche finire di leggere libri e fumetti, o di completare videogiochi. Se le cose non mi appassionano nel modo giusto, dopo un po' cominciano sul serio ad annoiarmi, e posso
lasciarle a metà per molto tempo (ho cominciato a collezionare un'intera serie di fumetti da marzo e ancora non ne ho letto mezzo. Poi magari domani mi gira di leggerli e li leggo tutti d'un fiato, ma
fino quel momento so che rimarranno lì .-.)

- Tendi ad essere conformista, oppure sei anticonformista?
Ciò che pensa la gente non mi interessa minimamente: non mi piacciono le mode, soprattutto perché non vanno d'accordo con i miei gusti.
Quindi sì, direi abbastanza anticonformita

- Sei un tipo sensibile e empatico? Più empatico (capisci cosa provano gli altri) o simpatico (sei coinvolto emotivamente e in un certo senso non solo capisci, ma provi quello che prova l'altro)?
Se parliamo di persone vere, riesco più o meno a capire cosa provano gli altri, riuscendo ogni tanto a condividere l'emozione. Se parliamo di persone fittizie, quindi personaggi di libri, serie tv, cosecosose dei
quali riesco a sapere anche i pensieri, le motivazioni dei gesti e le sensazioni più profonde... sì, sono certamente più coinvolta (più che altro perché, appunto, se conosco i pensieri del personaggio riesco
anche a comprendere meglio le sue azioni e ciò che fa, aumentando il coinvolgimento.)

- Sognatore e astratto, preferisci la teoria; oppure pragmatico e pratico, terra a terra?
Mi piace sognare, pensare a viaggi futuri, a progetti non ancora compiuti; preferisco comunque agire per far sì che queste idee si concretizzino, al posto di continuare a sognare e non poter
far nulla.

- Sei facile all'ansia e allo stress? Ti preoccupi facilmente?
Mi preoccupo quando c'è in ballo qualcosa di grande, o deve succedere qualcosa di importante; altrimenti calma e sangue freddo come sempre.

- Sei adattabile o fatichi ad inserirti in nuovi ambienti?
Mi adatto facilmente, non ho problemi nell'inserirmi in nuovi ambienti

- Sei egocentrico? Trovi facile riconoscere i tuoi desideri? Li anteponi a quelli degli altri? E con chi ami?
Sia chiaro, amo parlare di me e raccontare le mie "disavventure". Però cerco comunque di non far diventare i miei problemi il centro del mondo, più che altro perché in questo modo sento che potrebbero
aggravarsi.

- Segui il lato razionale o la parte emotiva?
Se lo sapessi probabilmente ora non sarei qua (?). Vorrei stare sempre a seguire la parte razionale che mi dice di fare o non fare certe cose, che mi impone spiegazioni su tutto. Ma la
verità è che molte volte sono guidata da me stessa più che da qualcos'altro, se faccio qualcosa è perché mi sento di farla e basta; magari sul momento mi sembra un'ottima idea e dopo averla
fatta sembra una cavolata colossale, però spesso in preda a rabbia, emozione, altrecoserandom finisco per fare ciò che mi sento.
(Nngghh casino, non so come spiegare o cosa scrivere in più.)

- Ti consideri opportunista o manipolativo?
Manipolativo non saprei xD Se sì, non nel senso cattivo del termine (?) Però sono molto opportunista, se vedo la possibilità di fare qualcosa colgo la palla al balzo e la faccio, senza attendere oltre.

- Sei competitivo? Come reagisci di fronte a una perdita?
Sono competitiva se c'è qualcosa di importante in palio, se il gioco vale davvero la candela; di fronte alla perdita non me la prendo comunque più di tanto, ne faccio un insegnamento e cerco
di impegnarmi di più la volta successiva.

- Ti consideri una persona avventurosa, o preferisci la routine e non troppi grandi cambiamenti?
Avventura :D E chi mi conosce credo lo sappia (?) La routine è senz'altro rassicurante, ma DEVO infrangere la routine per evitare di implodere

- Sei una persona ordinata, organizzata e previdente?
Solo la mia camera universitaria è ordinata, e i miei libri/fumetti/giochi. Tutto il resto con una luce fluorescente sembrerebbe un dipinto di Jackson Pollock.- cit.

- Pensi di avere senso del dovere o sei procrastinatore?
Ammetto, fino la fine della scuola ho quasi sempre procrastinato: le cose devono veramente prendermi, se devo farle. I primi due mesi di università sono andati bene, con tutto il lavoro organizzato.
Poi la nazione del fuoco decise di attac- poi ho cominciato a delirare, organizzarmi così tanto il lavoro mi è costato tanta fatica e buona volontà.
Ma al diavolo la buona volontà, non riesco a costringermi di studiare se non ci riesco, se non ho le forze necessarie e psicologiche per farlo.


Immagine

It's a city of dreams, and I'm a big dreamer


Avatar utente
Pandemonium
Amministratrice
Messaggi: 4925
Iscritto il: sab 25/feb/2012 14:47:57
GPC: 24 giu 2009
Forma: Cinghiale
Località: Piemonte
Età: 22

Re: Analisi inverse di Heat e Gowat ed amici

Messaggio da Pandemonium » lun 14/dic/2015 19:26:43

Dunque, come già consigliato buttiamoci sui cani! Mi sento di consigliare il cane da ferma tedesco, forse il border collie, il bovaro del Bernese, ma in generale cani da lavoro non li vedo affatto male per te.
Direi di evitare i lupi, in quanto molto gerarchici, e strettamente collegati alla vita di branco.
Se vogliamo andare sui volatili, il beccofrusone dei cedri non mi sembra male, neanche il cardellino e il cardinale rosso. Il galah non mi sembra malaccio, e nemmeno il kea. E le rondini?
Il capibara potrebbe andare, ma mmmmh. Alcune cose non mi convincono. Mai pensato al coniglio europeo? Lo yak?

Ho provato a buttare tutto ciò che mi veniva in mente ^^
ESFP | 3w2 | Hufflepuff | House Lannister | Cassandra Pentaghast | Pagan
Immagine
Grazie a Bolla, Sapha e Shi per le bellissime immagini!

Rispondi