Primi passi col Daimonismo

Avatar utente
Cassandra e Sibilin
Daemian
Messaggi: 4459
Iscritto il: mer 17/dic/2008 16:05:00
GPC: 08 dic 2008
Forma: campo base
Località: Qui.
Età: 31

Re: Primi passi col Daimonismo

Messaggio da Cassandra e Sibilin » dom 26/feb/2012 18:41:00

rika_lilith ha scritto: Sì,ci avevo pensato a questo. Ma diciamo che anche io di mio sono timida e riservata,quindi il suo carattere potrebbe concordare con il mio. Però non lo so...non dovrebbe essere così chiuso con me,in fondo..no? Stavo pensando..non è che luii possa aver timore di me?
Uhm...ma perchè dovrebbe aver timore di te? Cosa potrebbe scattare? Comunque, la miglior strategia è parlargli senza ansie o paure. Così, semplicemente, come se fosse (e lo è) una cosa naturale...
I'll shake the ground with all my might
I will pull my whole heart up to the surface
For the innocent, for the vulnerable
I'll show up on the front lines with a purpose
And I'll give all I have, I'll give my blood, I'll give my sweat-
An ocean of tears will spill for what is broken
I'm shattered porcelain, glued back together again
Invincible like I've never been

Amélie e Zha

Re: Primi passi col Daimonismo

Messaggio da Amélie e Zha » dom 26/feb/2012 19:38:52

Akita e Sibilin ha scritto: Uhm...ma perchè dovrebbe aver timore di te? Cosa potrebbe scattare? Comunque, la miglior strategia è parlargli senza ansie o paure. Così, semplicemente, come se fosse (e lo è) una cosa naturale...
Non so,però prima mi ha detto "Ti stai creando tanti casini per niente",forse parla poco perché è una sua caratteristica,non per chissà quale altra strana ragione xD

Avatar utente
Cassandra e Sibilin
Daemian
Messaggi: 4459
Iscritto il: mer 17/dic/2008 16:05:00
GPC: 08 dic 2008
Forma: campo base
Località: Qui.
Età: 31

Re: Primi passi col Daimonismo

Messaggio da Cassandra e Sibilin » dom 26/feb/2012 20:16:18

Oppure sei tu che carichi un po' la situazione di ansia, non credi che potrebbe essere questo? ;)
I'll shake the ground with all my might
I will pull my whole heart up to the surface
For the innocent, for the vulnerable
I'll show up on the front lines with a purpose
And I'll give all I have, I'll give my blood, I'll give my sweat-
An ocean of tears will spill for what is broken
I'm shattered porcelain, glued back together again
Invincible like I've never been

Amélie e Zha

Re: Primi passi col Daimonismo

Messaggio da Amélie e Zha » dom 26/feb/2012 22:58:53

Già,mi sa di sì :roll: come mi ha detto Zha,sono io che creo problemi inutilmente.

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 33

Re: Primi passi col Daimonismo

Messaggio da Claudio-Olyandra » lun 27/feb/2012 16:19:47

rika_lilith ha scritto:A me non sembra di stare creando barriere,cioè io sarei sempre pronta a parlargli,a dirgli tutto di me. Sento che però luii mi sembra un po' distante :|
Le barriere vere sono quelle che non si percepiscono, sono gli ostacoli di cui ignori l'esistenza, i massi che ti fanno incespicare lungo un sentiero immerso nell'oscurità. Con questo non sto affermando che tu abbia senz'altro delle barriere: mi limito a constatare che la difficoltà di liberarsi dalle pastoie deriva proprio dalla loro tendenziale invisibilità. ;) Antiche vergogne, poca autostima, traumi non elaborati, ma anche ansia da prestazione e fretta di riuscire, possono rallentare l'introspezione o renderla persino impossibile, ma con la perseveranza e la fiducia nelle proprie capacità chiunque può scavare un cunicolo tra i terrapieni della propria psiche. 8-)
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Amélie e Zha

Re: Primi passi col Daimonismo

Messaggio da Amélie e Zha » ven 02/mar/2012 18:40:40

Rieccoci xD
Allora,alle volte Zha mi parla in modo molto fluido,tanto che ho paura sia un headmate,ma luii dice sempre che è luii davvero
Cioè sta iniziando a parlarmi,devo sempre iniziare io i discorsi ma prima rispondeva a monosillabi,adesso sta divenendo più fluido!
E' luii o non è luii?

Avatar utente
Cassandra e Sibilin
Daemian
Messaggi: 4459
Iscritto il: mer 17/dic/2008 16:05:00
GPC: 08 dic 2008
Forma: campo base
Località: Qui.
Età: 31

Re: Primi passi col Daimonismo

Messaggio da Cassandra e Sibilin » ven 02/mar/2012 18:49:53

Beh, che il discorso sia più fluido credo sia un'ottima notizia: vuol dire che pian pianino state cominciando ad avere fiducia nel vostro rapporto, e che si sta consolidando. :)
Riguardo agli headmate, posso solo risponderti come sempre, ovvero che un'accurata introspezione è il modo ideale per toglierti ogni dubbio. Un "headmate" può essere una manifestazione di una paura, una piccola spinta da parte di un inconscio puro...insomma, una sovrastruttura. Non è intrinseco a noi come può essere il daimon. Naturalmente avere dubbi è la cosa più normale del mondo (vorrei sapere chi non ne ha avuti). Riconoscere un headmate da un daimon può essere molto difficile, agli inizi specialmente, ma che il discorso stia diventando più fluido è un segno ottimo, piuttosto che un indice di non-daimonità, se mi permetti! :D
Parlane con luii, cerca di guardarti dentro: è l'unico consiglio sensato che posso darti. Non ho mai avuto esperienze molto eclatanti con un serio ente pseudodaimoniano, di solito i miei erano immediatamente riconoscibili come frutto di paure. Il daimon vuole il meglio per te, vuole stare bene come te. Certe volte l'headmate non è così clemente...
I'll shake the ground with all my might
I will pull my whole heart up to the surface
For the innocent, for the vulnerable
I'll show up on the front lines with a purpose
And I'll give all I have, I'll give my blood, I'll give my sweat-
An ocean of tears will spill for what is broken
I'm shattered porcelain, glued back together again
Invincible like I've never been

Amélie e Zha

Re: Primi passi col Daimonismo

Messaggio da Amélie e Zha » ven 02/mar/2012 18:53:13

Comunque in teoria con gli headmate si dovrebbero provare sensazioni negative,ad esempio paura o angoscia,vero? O possono essere anche "bravi a mascherarsi"?

Avatar utente
Cassandra e Sibilin
Daemian
Messaggi: 4459
Iscritto il: mer 17/dic/2008 16:05:00
GPC: 08 dic 2008
Forma: campo base
Località: Qui.
Età: 31

Re: Primi passi col Daimonismo

Messaggio da Cassandra e Sibilin » ven 02/mar/2012 19:01:59

mmm, credo che dipenda dai casi. Molte riflessioni sono raccolte in questa sezione: http://daimonismo.altervista.org/forum/ ... m.php?f=19 ;)
Vediamo. Moltissime volte l'headmate è perfettamente riconoscibile come tale. A volte è un substrato angoscioso, una radicata insicurezza, una qualche memoria o residuo antico che riemergono e prendono una qualche forma, da qui alcune sensazioni. Altre volte li riconosci dopo un po', alcune volte, invece, te l icostruisci inconsciamente tu, e il daimon li aiuta, in quanto cercano sopperire a qualcosa. Mi autocito in un commento:
Allora, la prima cosa che penso è che, essendo il daimonismo una filosofia totalmente basata sull'interiorità, è abbastanza facile, specialmente i primi tempi (ma anche dopo, basta vedere le esperienze avute da altri daemian), entusiasmarsi un po', per così dire.
La seconda cosa, è che la mente non è unitaria, nè divisa in uomo/daimon, come una moneta. Il daimon è una sfaccettatura (piuttosto consistente) di tutta una struttura psicologica infinitamente complessa ed oscura. Come lo definisco io, un ponte tra livello conscio ed inconscio, una specie di "subconscio". A sua volta, essendo comunque complicato di per sè, il daimon ha al suo "interno", per così dire (immagina la mente come un insieme di cellette di un alveare. E' una definizione riduttiva e sbagliata, ma non mi viene di meglio) numerosisssime sfaccettature, che la mente umana "conscia" cerca di definire attraverso sesso, comportamento, voce, pelliccia, forma, eccetera eccetera eccetera.
Tuttavia, stiamo parlando di daimon, ovvero di quella parte di noi stessi libera da vincoli sociali eccetera eccetera eccetera.
Il "den", come lo chiami tu, potrebbe essere riconducibile alla categoria degli enti pseudodaimoniani, più che del daimon. Ahimè, la definizione "headmate" è alquanto riduttiva, comprende davvero le sfumature più infime e meno adatte. Per questo io preferisco "ente pseudodaimoniano", ovvero "ciò che non è il daimon".
Una manifestazione simile ad un daimon, ma non per questo malvagia o chissà cosa, può essere semplicemente una manifestazione di desideri inconsci, fantasia sopite e mai elaborate, residui di un antico passato o altra roba che si nasconde negli scrigni infiniti della nostra mente. Può anche essere un elaborazione messa in atto da meccanismi inconsci, il tutto per superare qualcosa. Naturalmente, questo accade spesso nelle persone che sono abituate all'introspezione, in quanto certe cose vengono fuori molto più facilmente.
Il daimon, almeno secondo te, è il motore stesso della tua coscienza, una parte molto importante della struttura psichica. A pelle, dopo un po' di esperienza, si riconosce subito qual è l'ente e quale invece il daimon. Il segreto è nel guardarsi dentro. Il daimon non vuole il tuo male, è una parte subconscia che muove tutto, viaggia ovunque in te. L'ente è riduttivo, limitato. Prova con un po' di instrospezione, ma secondo me non c'è motivo di temere che Zhagon sia un ente :)
I'll shake the ground with all my might
I will pull my whole heart up to the surface
For the innocent, for the vulnerable
I'll show up on the front lines with a purpose
And I'll give all I have, I'll give my blood, I'll give my sweat-
An ocean of tears will spill for what is broken
I'm shattered porcelain, glued back together again
Invincible like I've never been

Amélie e Zha

Re: Primi passi col Daimonismo

Messaggio da Amélie e Zha » ven 02/mar/2012 19:25:31

Akita e Sibilin ha scritto: ma secondo me non c'è motivo di temere che Zhagon sia un ente :)
Probabilmente sono le mie solite paure :)
Grazie comunque!

ps. scusa posso chiedere una cosa anche se non c'entra? Potrei cambiare il mio nick,è possibile? :roll:

Rispondi