Spero vi piaccia

Avatar utente
Bec *bory*
Daemian
Messaggi: 1154
Iscritto il: sab 26/gen/2008 14:57:00
Età: 24
Contatta:

Messaggio da Bec *bory* » sab 23/feb/2008 19:34:00

Comunque grazie x il primo suggerimento :D

tasso85

Messaggio da tasso85 » sab 23/feb/2008 19:35:00

di niente... ed è tuo perfetto diritto contraddirmi ed eventualmente mandarmi al diavolo :D dopotutto la storia è la tua, e sai tu come è melglio svilupparla...

Avatar utente
Bec *bory*
Daemian
Messaggi: 1154
Iscritto il: sab 26/gen/2008 14:57:00
Età: 24
Contatta:

Messaggio da Bec *bory* » sab 23/feb/2008 19:37:00

No, tranquillo.Mi sei stato molto utile,e poi le critiche servono appunto per migliorare.Dagli errori si impara,no? :wink:

Avatar utente
Luke e Kyriax
Amministratore
Messaggi: 3709
Iscritto il: dom 20/gen/2008 12:57:00
GPC: 19 gen 2008
Località: Torino, Genova
Età: 26

Messaggio da Luke e Kyriax » sab 23/feb/2008 19:38:00

Bè, potresti dedicare qualke riga a come vive normalmente Kate, ma del resto nessuno di noi (credo ^^) voglia scrivere un libro...x quanto mi riguarda il tuo racconto va benissmo così (forse xk scrivo molto peggio :mrgreen: )
INTP - 9w1 - Raverin
(mi hanno detto così; però francamente non ne ho idea)

Avatar utente
Bec *bory*
Daemian
Messaggi: 1154
Iscritto il: sab 26/gen/2008 14:57:00
Età: 24
Contatta:

Messaggio da Bec *bory* » sab 23/feb/2008 19:40:00

Infatti + in avanti dovrei aprire una "parentesi" sulla vita normale di Kate...stavo già pensando di farla nel prossimo capitolo...ecco,ho già spifferato troppo... :shock:

Avatar utente
Luke e Kyriax
Amministratore
Messaggi: 3709
Iscritto il: dom 20/gen/2008 12:57:00
GPC: 19 gen 2008
Località: Torino, Genova
Età: 26

Messaggio da Luke e Kyriax » sab 23/feb/2008 19:46:00

Bè...è un'ottima idea :D
INTP - 9w1 - Raverin
(mi hanno detto così; però francamente non ne ho idea)

Avatar utente
Bec *bory*
Daemian
Messaggi: 1154
Iscritto il: sab 26/gen/2008 14:57:00
Età: 24
Contatta:

Messaggio da Bec *bory* » lun 25/feb/2008 15:25:00

Ecco il seguito,ovvero il secondo capitolo...

CAPITOLO 2

Le fronde degli alberi si muovevano appena,come carezzate da una mano gentile e amorevole.La luce della luna li bagnava d?argento; e lo stesso argento illuminava la stanza mansardata di Kate.Come spesso accadeva,lei fissava la luna, perché aveva una sua filosofia: guardando la luna, si sentiva vicina ad altre migliaia di persone che nello stesso momento la ammiravano, come faceva lei.Così,non si sentiva mai sola.Ma quella sera era diverso.La fissò solo per un secondo o due, completamente disinteressata.Infatti aveva ficcato la testa sotto il cuscino, ripensando ai fatti accaduti.Lei, possedeva poteri magici: lei, che aveva un nome normalissimo,una vita normalissima: andava a scuola, magari non era fra le più popolari,ma sapeva farsi rispettare, faceva sempre i compiti, prendeva buoni voti; chiacchierava con le amiche,puntualmente litigava con le sorelle, aiutava in casa.Ma adesso ? era tutto diverso.Era costretta a tenere quella che lei definiva ?stupida piuma?, ma doveva stare attenta a non farsi incantare da essa: insomma, la storia era lunga. E inoltre, era in pericolo. Le vennero in mente immediatamente le parole della zia :
?Mi sono informata.Sei in grave pericolo.In circolazione c?è ancora chi cerca la piuma.Per loro è una grande attrazione: potere infinito,comandare su tutto e tutti ? Una vita ricca. Ma ho anche scoperto che a corte, ai tempi di James Endie, colui che inviò la piuma a Elizabeth, v?era un traditore: con una potente magia che oserei definire oscura, ambigua, stregò la piuma: gli mise un incantesimo-radar, per far sì che chiunque ne venisse in possesso, il suo signore lo trovasse?
Quindi lei aveva addosso una specie di radar: e ora che la piuma l?aveva scelta,non poteva sbarazzarsene.?Finchè morti non ci separi?, pensò Kate. Lei doveva morire, o essere uccisa, prima di liberarsene.E la sola idea di morire non la sfiorava neppure. La zia aveva un?idea a riguardo: distruggerla.Ma era impossibile, perché, nonostante tutti i loro tentativi, la piuma non veniva minimamente scalfita .Kate ormai aveva preso la decisione di scappare di casa:perché, per colpa sua,la sua famiglia poteva essere in pericolo.
?Il nemico è sulle tue tracce?, ecco le ultime parole della zia, che si congedò posandogli fra le braccia un libro, in cuoio nero e con decorazioni dorate.Kate non sapeva l?utilità di quel libro: l?aveva sfogliato, ma niente,tutte le pagine erano vuote, senza un apparente significato.Ma ormai aveva deciso.Se ne doveva andare, adesso o mai più.Con uno scatto si alzò dal letto, si cambiò, indossando i primi vestiti che le capitavano sotto tiro, e preparando una sacca, nella quale infilò qualche vestito di ricambio, una torcia, dei libri e ovviamente la piuma.Stava per richiuderla, quando si ricordò del libro datogli dalla zia.Lo prese in mano e lo aprì nuovamente. Vuoto. Lo stava per richiudere, quando un pensiero l?attraversò: avrebbe dovuto fare quel viaggio da sola, senza nessuno, contando solo sulle sue forze ? se la sentiva davvero?Come d?incanto, alcune pagine del libro si riempirono di fittissime parole.
-Wow!- seppe solamente dire Kate.Cominciò a sfogliare le poche pagine scritte avidamente, leggendo con impressionante velocità.Una pagina dettava:

?Se vuoi un famiglio,un aiuto,desideralo ??


-Che cos?è che dovrei desiderare?- chiese Kate al libro,che ovviamente non rispose.
- Vabbè, fammi desiderare questo ? ehm ? famiglio- disse infine.Chiuse gli occhi e pensò intensamente a qualunque cosa fosse questo famiglio.Era da più di mezzo minuto che era lì così, quando la sua pazienza fu premiata. Sulla piccola scrivania, come scesa dal cielo, apparve una piccola gattina nera, macchiata di bianco e con gli occhi gialli.
-Eh?! Cosa?!- esclamò Kate, guardando la gatta che la fissava con tanto d?occhi d?ambra.
-Salve, piccola Kate. Io sono il tuo famiglio- disse la gatta,serafica.
-Chi ti manda?- la rimbeccò Kate.
-Questi non sono affari che ti riguardano - rispose l?altra - in compenso, non mi sono ancora presentata.Mi chiamo Notte, e sono il tuo aiuto, la tua spalla per il pericoloso cammino che intraprenderai -
-Piacere Notte - le rispose Kate,contenta di aver fatto la sua prima "magia".
-Avanti, bambina, andiamo.Un lungo viaggio ci aspetta -
-E qual è la meta, se posso permettermi di chiedere?-
-La meta è dove ti porterà il tuo cuore, e il tuo pensiero, che corre veloce-
La gattina le balzò agilmente fra le braccia.Kate sollevò la sacca, vi infilò dentro il libro magico, imboccò la porta e silenziosamente scese al piano di sotto.Guardò per un?ultima volta quella casa, con grande nostalgia.Ma senza rimpianto, aprì la porta, e per paura di voler tornare indietro, corse fuori, con Notte che gridava di andare più piano.Ma nella fretta, non si accorse che dalla sua finestra, la zia la spiava, senza poterla fermare.Perché ormai Kate era partita per un viaggio senza destinazione.

Cm vi sembra? :oops:

Avatar utente
Fede e Pyrrheus
Daemian
Messaggi: 1107
Iscritto il: gio 24/gen/2008 21:14:00
Località: Milano.
Età: 25

Messaggio da Fede e Pyrrheus » lun 25/feb/2008 19:36:00

Stramitica!!!!!! Anche se, se nn sbaglio, i famigli li avevo gia sentiti.......cmq complimentissimi!!!!! Procede fantasticamente!!!
For a long time I was afraid to be who I am, because I was taught by my parents there’s something wrong with someone like me.
Something offensive, something you would avoid - maybe even pity. Something that you would never love.
[...] I was afraid of this parade because I wanted so badly to be a part of it.
So today I’m marching for that part of me that was much too afraid to march. And for all the people who can’t march. The people living lives like I did. Today I march to remember that I’m not just a me. I’m also a we.
And we march with pride.

-- Nomi Marks [about Gay Pride], Sense8

Avatar utente
Bec *bory*
Daemian
Messaggi: 1154
Iscritto il: sab 26/gen/2008 14:57:00
Età: 24
Contatta:

Messaggio da Bec *bory* » lun 25/feb/2008 19:40:00

Be', ttt qll che scrivono prendono spunto da chi ha scrito prima di loro,o sbaglio?
Comunque credo che anche se i famigli li abbiano esposti in molti,io li riadatterò in maniera diversa, altrimenti copierei... :D

Avatar utente
Fede e Pyrrheus
Daemian
Messaggi: 1107
Iscritto il: gio 24/gen/2008 21:14:00
Località: Milano.
Età: 25

Messaggio da Fede e Pyrrheus » lun 25/feb/2008 19:45:00

Be certo scusa.....ancora complimenti xD!!!!!!
For a long time I was afraid to be who I am, because I was taught by my parents there’s something wrong with someone like me.
Something offensive, something you would avoid - maybe even pity. Something that you would never love.
[...] I was afraid of this parade because I wanted so badly to be a part of it.
So today I’m marching for that part of me that was much too afraid to march. And for all the people who can’t march. The people living lives like I did. Today I march to remember that I’m not just a me. I’m also a we.
And we march with pride.

-- Nomi Marks [about Gay Pride], Sense8

Rispondi