Qom e la oxford di lyra

tasso85

Messaggio da tasso85 » gio 06/mar/2008 16:48:00

impostazione teoretica suppongo... ho sempre pensato che i diritti di cui gode la persona (alla vita, alla libertà, ecc.) non siano un dono di natura, ma debbano essere guadagnati, meritati, rispettando i diritti altrui... secondo me nel momento in cui tu violi un diritto di qualcuno allora perdi anche tu stesso quel diritto, ad esempio, se uccidi, per me perdi il diritto alla vita... se strappi via l'anima di una persona, non sei degno di tenere la tua...

pura e semplice applicazione del contrappasso dantesco, qui in chiave di similitudine e non di contrapposizione :D

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 32

Messaggio da Claudio-Olyandra » dom 11/mag/2008 03:16:00

Provocazione. Se i diritti devono guadagnarsi vivendo con probità nel rispetto degli altri, il neonato sarebbe a quota zero per la semplice ragione che è appena venuto al mondo e non ha potuto accumulare "crediti" col rispetto altrui, dunque l'infanticidio diverrebbe lecito. :| :|
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Avatar utente
Bec *bory*
Daemian
Messaggi: 1154
Iscritto il: sab 26/gen/2008 14:57:00
Età: 25
Contatta:

Messaggio da Bec *bory* » dom 11/mag/2008 10:46:00

Che brutta cosa :( :( :(

>>juliette<<
Daemian
Messaggi: 134
Iscritto il: gio 01/mag/2008 14:20:00

Messaggio da >>juliette<< » dom 11/mag/2008 10:48:00

decisamente :(:(

tasso85

Messaggio da tasso85 » dom 11/mag/2008 10:52:00

Claudio-Olyandra ha scritto:Provocazione. Se i diritti devono guadagnarsi vivendo con probità nel rispetto degli altri, il neonato sarebbe a quota zero per la semplice ragione che è appena venuto al mondo e non ha potuto accumulare "crediti" col rispetto altrui, dunque l'infanticidio diverrebbe lecito. :| :|
invece no! un infante ha mai infranto i diritti altrui? no! ed allora, gode di tutti i diritti di cui gode una persona adulta che non abbia mai infranto i diritti altrui... non ho mai parlato di un sistema a crediti come lo ipotizzi tu :D

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 32

Messaggio da Claudio-Olyandra » dom 11/mag/2008 13:02:00

tasso85 ha scritto:impostazione teoretica suppongo... ho sempre pensato che i diritti di cui gode la persona (alla vita, alla libertà, ecc.) non siano un dono di natura, ma debbano essere guadagnati, meritati, rispettando i diritti altrui... secondo me nel momento in cui tu violi un diritto di qualcuno allora perdi anche tu stesso quel diritto, ad esempio, se uccidi, per me perdi il diritto alla vita... se strappi via l'anima di una persona, non sei degno di tenere la tua...
Qui dici che i diritti vanno guadagnati, che non sono doni di natura. Non hai scritto che sono diritti di nascita che possono perdersi in seguito per condotte turpi...
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

tasso85

Messaggio da tasso85 » dom 11/mag/2008 13:17:00

ho detto che secondo come la penso io ti guadagni i tuoi diritti semplicemente rispettando i diritti degli altri... e non credo che un infante possa violare facilmente i tuoi diritti :D quindi ne può tranquillamente godere... se poi crescendo facesse gravi violazioni di questi diritti, allora potrebbe perderli... in ogni caso, mi riferisco sempre a persone giuridicamente responsabili, o comunque abbastanza mature da poter capire...

Avatar utente
Luke e Kyriax
Amministratore
Messaggi: 3712
Iscritto il: dom 20/gen/2008 12:57:00
GPC: 19 gen 2008
Località: Torino, Genova
Età: 26

Messaggio da Luke e Kyriax » dom 11/mag/2008 16:37:00

Acc...cervello fuso...urge riflettere per almeno un paio d'ore... :shock: :)
INTP - 9w1 - Raverin
(mi hanno detto così; però francamente non ne ho idea)

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 32

Messaggio da Claudio-Olyandra » lun 12/mag/2008 03:33:00

No, Luca, è più facile di quanto tu non creda a primo impatto. Matteo è un convinto assertore della finalità retributiva della legge penale, tesi sostenuta da moltissimi in passato, da meno gente quest'oggi, ma sempre dotata di una sua dignità.
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Avatar utente
Virginia&Ahelix
Daemian
Messaggi: 91
Iscritto il: mar 08/mag/2012 20:50:54
GPC: 09 apr 2012
Forma: Vulpes Corsac
Località: Torino
Età: 23

Re: Qom e la oxford di lyra

Messaggio da Virginia&Ahelix » lun 28/mag/2012 21:45:12

Non ho letto tutte le 10 pagine di questo topic, e me ne scuso, ma non ho molta voglia XD
Scusate se è stato già detto, ma è più forte di me: la oxford di lyre è la 1° parte del primo libro (la bussola d'oro) infatti esso è diviso in: la oxford di lyra (capitoli 1-9); bolvangar (capitoli 10-17); svalbard (capitolo 18-23)
Mi scuso ancora se è stato già detto ^^
Immagine
Immagine

Rispondi