Qom e la oxford di lyra

Avatar utente
Saphiry e Deianira
Daemian
Messaggi: 5082
Iscritto il: lun 13/nov/2006 18:42:00
GPC: 15 nov 2006
Forma: Duck toller
Località: Un po' qui, un po' là
Età: 27

Re: Qom e la oxford di lyra

Messaggio da Saphiry e Deianira » mar 29/mag/2012 15:54:06

credo che quando verrà il momento, e troverai il vero amore, quello degno di una storia o delle favole, allora egli toccherà il tuo daemon e tu lo capirai solo dopo che sarà successo, e tu toccherai il suo anche se non lo saprai subito
Ma sarà vero, in qualche maniera molto simbolica...? O_o
7w6, ESTP, Gryffindor, Chaotic Good, Outsider

We're just a step from fearless,
reach out for me, my dearest.
Don't you cry,
you don't know, you're almost near it


1w9, INTJ, Raverin, Neutral Good, A Good Dog
Mostra

Avatar utente
Pandemonium
Amministratrice
Messaggi: 4925
Iscritto il: sab 25/feb/2012 14:47:57
GPC: 24 giu 2009
Forma: Cinghiale
Località: Piemonte
Età: 22

Re: Qom e la oxford di lyra

Messaggio da Pandemonium » mar 29/mag/2012 18:02:00

Ah, a quello del "daimon toccato" ci ho riflettuto molto, quando ancora non conoscevo la comunità xD
E, com'era prevedibile, sono nate teorie, campate in aria ed errate v.v
Il libro rimane un libro: Philip può conoscere il suo daimon, oppure ne ha parlato senza sapere minimamente di cosa stava trattando, fatto sta che ha fatto qualcosa di grandioso: ci ha fatto conoscere i nostri daimon. Un tempo ne avrei parlato come l'amichetto immaginario che mutava forma, ma grazie a voi ho appreso che non è solo questo, è qualcosa di profondo, non solo un compagno, ma la tua essenza. Volevo che fosse chiaro a tutti che non sono qui perchè mi va di prendervi in giro, ma per crescere e seguire questa filosofia (che ormai è diventata la mia vita) anche se un giorno probabilmente i miei genitori mi impediranno di visitare il sito. Daemian si continua ad esserlo con il cuore, con la mente, con l'anima. Non su uno schermo.
e di nuovo un poema che non c'entra nulla con il contesto... giusto ^^"
Il daimon in teoria è intangibile, anche se può essere avvertito (da quanto ho capito) con una sottospecie di tatto, ma rimane comunque un'essere di puro spirito (e interno a noi, anche se può essere proiettato). Perciò non vedo come questo contatto con la persona amata sia possibile. :| E l'esperienza mi insegna che non esiste l'amore eterno, e se esiste è davvero difficile da trovare. Perciò, quante persone sono destinate a un daimon "instabile"? (per quanto possa essere instabile uno spirito incorporeo).
Perciò, avevo pensato a un'amicizia, o a dei legami molto forti, simili all'amore. Il contatto tra questo umano e il daimon non può avvenire comunque, ma si tratta di una parte psicologica di sè stessi. Perciò può essere che il daimon assuma una forma stabile di ciò che piace o ricorda la persona che ha influenzato una stabilità nel carattere del daemian.
Si parla di teorie, e di un aspetto di noi molto profondo, e tutte le boiate che sto scrivendo sono state partorite sul momento :lol: Perciò siete liberi di vedere ciò che ho scritto in qualsiasi prospettiva. :mrgreen:
ESFP | 3w2 | Hufflepuff | House Lannister | Cassandra Pentaghast | Pagan
Immagine
Grazie a Bolla, Sapha e Shi per le bellissime immagini!

Avatar utente
Mila e Bellarios
Daemian
Messaggi: 203
Iscritto il: dom 25/mar/2012 13:13:48
GPC: 19 feb 2012
Forma: Lupo
Località: Sperduta nel NULLA ASSOLUTO
Età: 24

Re: Qom e la oxford di lyra

Messaggio da Mila e Bellarios » mar 29/mag/2012 18:49:01

Saphiry ha scritto:
credo che quando verrà il momento, e troverai il vero amore, quello degno di una storia o delle favole, allora egli toccherà il tuo daemon e tu lo capirai solo dopo che sarà successo, e tu toccherai il suo anche se non lo saprai subito
Ma sarà vero, in qualche maniera molto simbolica...? O_o
Secondo me sì, ma in maniera molto molto simbolica. Il daimon rappresenta la parte più intima e personale di noi, la nostra anima (per chi ci crede). Una parte così profonda e segreta a cui nessuno ha accesso se non noi stessi. In questo caso "toccare il daimon dell'altro" penso (e sottolineo penso, probabilmente sto sparando boiate xD) significa avere un contatto, seppur minimo, con quella parte del proprio partner. Chiariamoci, non intendo che il daimon dell'amato appaia improvvisamente davanti agli occhi dell'amante :lol: Secondo me significa amare, rispettare, onorare così tanto l'altro da poter avvicinarsi (metaforicamente) alla sua parte più nascosta e inconfessata. E' una cosa bellissima e ricca di significato, a mio parere :roll: Non so se l'amore vero, eterno, quello che dura per tutta la vita, esista o meno. Io sono scettica al riguardo, o almeno credo che non succederà mai a me. Ma penso che una persona può sentirsi così legata ad un'altra da non voler più lasciarla, da non poter più lasciarla.
Avrei da aggiungere molte cose in proposito, c'ho provato, ma non mi sono riuscita a spiegare in modo sufficientemente chiaro. Già mi sono impappinata in queste poche righe :lol:
"Was a long and dark December, from the rooftops I remember there was snow, white snow. Clearly I remember, from the windows they were watching while we froze down below. When the future's architectured by a carnival of idiots on show, you'd better lie low. If you love me, won't you let me know?"

Avatar utente
Saphiry e Deianira
Daemian
Messaggi: 5082
Iscritto il: lun 13/nov/2006 18:42:00
GPC: 15 nov 2006
Forma: Duck toller
Località: Un po' qui, un po' là
Età: 27

Re: Qom e la oxford di lyra

Messaggio da Saphiry e Deianira » mer 30/mag/2012 15:39:33

Susu, cos'è tutto questo disfattismo? Siete GGGGIOVANI, avete tutta la vita per cercare l'ammmore! Io non voglio fare la donna vissuta (in senso positivo XD) perchè non sono molto più grande di voi. Però abbiate fiducia 8D Io a 14 anni ero convinta che l'amore non esistesse e che sarei vissuta da adulta con 10 gatti, gelato e computer.
Non è ancora detto che non accadrà :mrgreen:
Vaff...D:
Ehm-ehm, comunque. Io non saprei dire. Forse quando... Non lo so. Quando ci si ama, ci si rispetta, c'è intesa e dolcezza, affetto profondo, devozione e quando si è molto intimi (non a livello sessuale o fisico, non credo quello c'entri molto) avviene una sorta di "contatto".
Dopotutto un daimon è una parte molto intima, no? Quando ci si mostra senza scudi, senza difese, con difetti, paure e debolezze, senza più segreti e misteri, non mettiamo forse a nudo codesta parte molto intima? Quando riveliamo il nostro più nascosto mondo interiore? Se l'altro ci accoglie, è disposto ad amarci nonostante tutto, si prende cura di noi, allora forse è come se noi gli avessimo mostrato il nostro daimon e lui/lei l'avesse sfiorato dolcemente. Credo la sensazione sia analoga. Se invece l'altro usa questi nostri segreti e queste debolezze per farci del male, ha tradito la nostra intimità, ha colpito il daimon anzichè carezzarlo.

Però nasce tutto dalla mia mente.
7w6, ESTP, Gryffindor, Chaotic Good, Outsider

We're just a step from fearless,
reach out for me, my dearest.
Don't you cry,
you don't know, you're almost near it


1w9, INTJ, Raverin, Neutral Good, A Good Dog
Mostra

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 31

Re: Qom e la oxford di lyra

Messaggio da Claudio-Olyandra » dom 14/set/2014 01:08:25

Fede e Pyrrheus ha scritto:Ciao a tutti ho appena letto il libro la oxford di lyra e ci sono alcune cose ke si congiungono con la trilogia di Qom xò a mio parere ci sn pure delle cose ke potrebbero lasciar pensare a 1 seguito della trilogia........x ki lo ha letto ke ne pensate? E della trilogia? Quale libro vi è piaciuto di piu?
Lo so ke le mie domnde nn c'entrano cosi direttamente con i daimon xò volevo 1 vostro parere....dopotutto è grazie a quei libri ke siamo entrati in contatto cn l'idea dei daimon, no? X favore rispondeteci xxx lyra e pyrry
ps x tutti i daimon quale pensate sia il piu grande difetto e il piu grande pregio dei vostri daemian? Io non saprei dirlo x il pregio e x il difetto credo ke a volte lyra sia 1 po troppo insistente...
Sei tu quello silenzioso....
Vabbe xxx vi prego rispondeteci :)
Leggendo un messaggio del gennaio 2008, scritto da una carissima amica che all'epoca si firmava come "lyra 95 mitic" e usava il linguaggio sms a palate, e ripensando a due dozzine di giorni fa, quando ho iniziato ad ospitarla per una settimana, ti rendi conto dell'immensa continuità dell'Io attraverso lo scorrere del tempo e, in simultanea, percepisci di botto l'abisso che separa questi due periodi. Molto emozionante! :3

Anche rileggere antiche teorie del Tassino sugli scopi del diritto penale fa un certo effetto. :mrgreen:
Saphiry e Phoenix ha scritto:Ehm-ehm, comunque. Io non saprei dire. Forse quando... Non lo so. Quando ci si ama, ci si rispetta, c'è intesa e dolcezza, affetto profondo, devozione e quando si è molto intimi (non a livello sessuale o fisico, non credo quello c'entri molto) avviene una sorta di "contatto".
Dopotutto un daimon è una parte molto intima, no? Quando ci si mostra senza scudi, senza difese, con difetti, paure e debolezze, senza più segreti e misteri, non mettiamo forse a nudo codesta parte molto intima? Quando riveliamo il nostro più nascosto mondo interiore? Se l'altro ci accoglie, è disposto ad amarci nonostante tutto, si prende cura di noi, allora forse è come se noi gli avessimo mostrato il nostro daimon e lui/lei l'avesse sfiorato dolcemente. Credo la sensazione sia analoga. Se invece l'altro usa questi nostri segreti e queste debolezze per farci del male, ha tradito la nostra intimità, ha colpito il daimon anzichè carezzarlo.

Però nasce tutto dalla mia mente.
Questa è verità purissima! *_*

Infine, per tornare all'argomento e replicare a Virginia, no, La Oxford di Lyra non è la prima parte della Bussola d'Oro, ma un libro a sé stante. :P
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Rispondi