L'amore e la nascita dei daimon

Meditiamo sugli aspetti filosofici e formuliamo ipotesi ragionevoli sul Daimonismo!
Avatar utente
Anny♥Shakri
Daemian
Messaggi: 442
Iscritto il: sab 04/apr/2009 13:21:00
GPC: 31 dic 2008
Località: Napoli Rara come Perla Nera...
Età: 30
Contatta:

Re: L'amore e la nascita dei daimon

Messaggio da Anny♥Shakri » ven 05/feb/2010 11:56:07

quello che dici lo condivido in parte,
secondo me sarebbe riduttivo associare la nascita di un daimon alla mera unione di due personalità,
sarebbe come ridurre il carattere di una persona a un ibrido.
penso oltretutto che un neonato non abbia nè una personalità e tantomeno un indole:
l'unica indole che ci vedo è quella all'istinto di sopravvivenza,
e quella resta presente per tutta la vita.
io non paragonavo il daimon semplicemente all'autocoscienza razionale,
sarebbe mooolto riduttivo, ma mi sono spiegata male:
intendevo dire che è l'approdo a un percorso personalissimo e irriducibile a qualsiasi tipo di unione.
l'unione c'è, ed io sono la prova lampante di questo, non l'ho mai messo in dubbio,
ma credo che questo influenzi ben poco il carattere e l'interiorità di un bambino.
l'essenza irripetibile di cui parli penso si crei nel corso del tempo, successivamente all'esistenza,
infatti se ci pensi i ricordi dei nostri primi anni di infanzia non li possiamo ricordare in nessun modo
perchè è come se cadessero nell'oblio,
proprio perchè non c'era la coscienza di vivere determinate situazioni...
è come vivere in un eterno presente, e senza cognizione dell'interno e dell'esterno e soprattutto del tempo
secondo me non può esserci il daimon, che è pur sempre la nostra cosienza etica.
Immagine

Avatar utente
Raven & Antares
Daemian
Messaggi: 182
Iscritto il: mer 15/lug/2009 01:10:00
GPC: 19 giu 2009
Forma: Ballerina Bianca
Località: Milano
Età: 27

Re: L'amore e la nascita dei daimon

Messaggio da Raven & Antares » mar 09/feb/2010 19:32:25

So ancora relativamente poco sui daimon, ma in questo periodo sto studiando molto la psiche dei bambini dai primi momenti di vita in poi e credo di avere una risposta.
Certamente, i bimbi non hanno la completa consapevolezza di loro stessi fino ai due anni (età in cui cominciano ad associare la parola "io" a loro stessi), ma ciò non implica una totale assenza del loro daimon.
Per quanto mi riguarda, penso che il daimon si formi al concepimento e si sviluppi insieme all'embrione e, in seguito, al bambino. Con questo non voglio dire che siano le due anime dei genitori a generare il daimon, ma che sia l'atto riproduttivo in sè.
Vedo il daimon un po' come una "parte" del cervello e quindi della mente, che si sviluppa allo stesso ritmo del Daemian. Questo spiegherebbe anche il motivo per cui la raggiunta della maturità mentale corrisponda alla stabilizzazione.
Poi le mie sono tutte teorie :)
Immagine

Avatar utente
Anny♥Shakri
Daemian
Messaggi: 442
Iscritto il: sab 04/apr/2009 13:21:00
GPC: 31 dic 2008
Località: Napoli Rara come Perla Nera...
Età: 30
Contatta:

Re: L'amore e la nascita dei daimon

Messaggio da Anny♥Shakri » mer 10/feb/2010 12:19:20

ha una sua fondatezza quello che dici, ed è possibile che vada così.
sono d'accordo quando affermi che il daimon si sviluppa assieme al daemian,
ma non intendendomene di neurologia chiedo a chi ne sa più di me se durante lo stato embrionale
ci sia una formazione del cervello tale da formarlo e suddividerlo in stratificazioni che creino una sorta di super-io
che poi diventi il daimon. ma questo non mi è dato saperlo, sono un pelino ignorante in campo medico XD
Immagine

Avatar utente
LongJohnSilver
Daemian
Messaggi: 990
Iscritto il: mer 02/set/2009 18:33:00
Forma: AH BOH.
Età: 27

Re: L'amore e la nascita dei daimon

Messaggio da LongJohnSilver » mer 10/feb/2010 18:29:05

Il cervello si deve per forza formare (credoXD) quando l'individuo sta per nascere, dopo tutto credo che non potrebbe nascerne senza (però ciò non toglie che sia vuoto e spiegherebbe il perché ci siano persone tanto idiote al mondo^^) XD
Immagine

Avatar utente
Cassandra e Sibilin
Daemian
Messaggi: 4459
Iscritto il: mer 17/dic/2008 16:05:00
GPC: 08 dic 2008
Forma: campo base
Località: Qui.
Età: 30

Re: L'amore e la nascita dei daimon

Messaggio da Cassandra e Sibilin » mer 10/feb/2010 19:22:22

aha xP

se aspettate un poco, roba tipo il secondo semestre, saprò darvi qualche spiegazione in più xD

per ora, mi sono fatta una piccola idea.

Comunque, spulciando il mio manuale di neuropsichiatria infantile, si nota una cosa: fino ai due mesi circa l'attività del neonato è quasi esclusivamente di tipo riflesso.
Manca totalmente l'influsso corticale, della coscienza, dell'Io in sè, o anche risposte motorie specifiche.

La formazione del super-io avviene tra i 2-7 anni circa, nonostante precedentemente il bambino sia molto vulnerabile alle influenze materne, paterne, della cultura del luogo, eccetera.
Sarei piuttosto cauta, per non dire scettica, nell'affermare che con il concepimento si da' inizio anche al daimon.
Credo che esso si formi proprio durante quel periodo, se non forse un po' prima. Forse, chissà, con lo sviluppo del linguaggio, che è una tappa evolutiva imortantissima, fondamentale.

Se per i tre mesi di vita embrionale il bambino (tutti noi lo siamo stati xD) è un ammasso di cellule, per dirla con poca grazia, che si moltiplicano freneticamente...come potrà avere un daimon?

Forse, al massimo, dopo i primi mesi di vista comincia ad averne uno molto rudimentale, per usare un aggettivo calzante. I primi accenni della coscienza per sarà.:D

E' in arrivo la Grande Bacchettatrice, ragazzi 8)
I'll shake the ground with all my might
I will pull my whole heart up to the surface
For the innocent, for the vulnerable
I'll show up on the front lines with a purpose
And I'll give all I have, I'll give my blood, I'll give my sweat-
An ocean of tears will spill for what is broken
I'm shattered porcelain, glued back together again
Invincible like I've never been

Avatar utente
Anny♥Shakri
Daemian
Messaggi: 442
Iscritto il: sab 04/apr/2009 13:21:00
GPC: 31 dic 2008
Località: Napoli Rara come Perla Nera...
Età: 30
Contatta:

Re: L'amore e la nascita dei daimon

Messaggio da Anny♥Shakri » mer 10/feb/2010 21:15:12

e brava la mia dottora!
non fai altro che confermare la mia tesi, e ciò mi gioisce *_*
Immagine

Avatar utente
Eley&Me'
Daemian
Messaggi: 688
Iscritto il: sab 04/ott/2008 23:05:00
Età: 29

Re: L'amore e la nascita dei daimon

Messaggio da Eley&Me' » mer 10/feb/2010 21:50:49

Concordo, il daimon in fondo è autocoscienza, senza la percezione dell' "io sono io" non può esistere...secondo me si viene a creare piano piano durante la crescita, quando il bambino inizia a fare le sue esperienze e a imparare come affrontare il mondo a modo suo.
Immagine
«Ma tu chi sei che avanzando nel buio della notte inciampi nei miei più segreti pensieri?» William Shakespeare

Avatar utente
Cassandra e Sibilin
Daemian
Messaggi: 4459
Iscritto il: mer 17/dic/2008 16:05:00
GPC: 08 dic 2008
Forma: campo base
Località: Qui.
Età: 30

Re: L'amore e la nascita dei daimon

Messaggio da Cassandra e Sibilin » gio 11/mar/2010 20:17:11

Già, anche se non bisogna escludere un fattore piuttosto importante: le tappe dei primi mesi di vita, sebbene non sembrino, possono essere Fondamentali per lo sviluppo di alcune caratteristiche del bambino.
Addirittura il modo della madre di tenere in braccio può ritrovare riscontri in età più adulta.
E quindi? Tutto questo rischia di porci davanti uno degli ennesimi vicoli ciechi, dato che, purtroppo, come tutte le scienze che si basano sull'esplorazione del sè, e forse anche di più (perchè il daimonismo si basa fondamentalmente su un'introspezione che i bambini difficilmente hanno [data la fantasia che li contraddistingue sarebbe difficile se non fuorviante parlare del diamonismo ad un bambino, che di sicuro lo fraintenderebbe e verrebbe frainteso. Ancora più di noi, aggiungo.), non abbiamo prove.
Per ora mi attesto su una cauta presa di posizione.
Che un daimon completo e formato, anche se instabile, ci sia fin dalla tenera età, è da escludere.
Molto probabile è che si formi mattoncino dopo mattoncino, accumulando le esperienze vissute dal bambino.
I'll shake the ground with all my might
I will pull my whole heart up to the surface
For the innocent, for the vulnerable
I'll show up on the front lines with a purpose
And I'll give all I have, I'll give my blood, I'll give my sweat-
An ocean of tears will spill for what is broken
I'm shattered porcelain, glued back together again
Invincible like I've never been

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 32

Re: L'amore e la nascita dei daimon

Messaggio da Claudio-Olyandra » gio 18/mar/2010 14:26:54

Fermi tutti! Che il Daimonismo si basi sull'introspezione è indubbio, come pure è ragionevole associare il daimon ad un'autentica coscienza di sé, ma questi elementi non bastano a desumerne che il neonato sia sprovvisto di daimon. Secondo me il daimon non è il cervello, ma un principio spirituale che si serve del cervello, in quanto centro dell'attività pensante. Fissata questa premessa - dalla quale è ovviamente lecito discostarsi - il daimon esiste sempre quando esiste l'essere umano, però questi non è capace di relazionarsi con luii nelle prime fasi della vita, dovendolo apprendere con la maturazione e l'esperienza. Può allora sostenersi la tesi di un'intercisione funzionale fisiologica, per la quale il daimon accompagna sempre l'uomo, ma ci sono momenti nella vita di questi in cui non sono in grado di comunicare tra loro, ad esempio nel periodo prenatale e neonatale. :) Secondo tale prospettiva, la crescita non comporta la progressiva comparsa del daimon, ma il progressivo acquisto della capacità di scambiare pensieri ed emozioni con luii, dunque il problema si sposta da un piano strutturale ad uno operativo. ;)
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Avatar utente
Rani e Katya
Daemian
Messaggi: 1334
Iscritto il: mar 16/set/2008 19:00:00
GPC: 21 giu 2008
Località: R'lyeh
Età: 25
Contatta:

Re: L'amore e la nascita dei daimon

Messaggio da Rani e Katya » lun 05/apr/2010 15:43:24

Anch'io, come Claudio, credo che il daimon esista da quando e fin quando esista il suo daemian. In più, considerando il fatto che il daimon è interno all'uomo, io credo che mentre l'embrione si forma, il daimon si forma dentro di lui, ma privo di un'"identità". Poi quando il bambino nasce i due (daimon e daemian) si formano con le esperienze e con gli influssi esterni. Infine non possiamo scartare a priori l'ipotesi che inconsciamente un neonato abbia un contatto (magari solo sul piano emotivo) con il proprio daimon. v.v
Comunque anche secondo me il daimon si forma dal nulla. In fondo parliamo di uno spirito e nulla, per quel che ne sappiamo, può creare uno spirito. :roll:
GPC: 21 giugno 2008, ore 23:30.

Immagine
The freedom to realize dreams.

La più antica e potente emozione umana è la paura e la paura più antica e potente è la paura dell'ignoto. (HPL)
Immagine

Rispondi