Forma adatta che non corrisponde all'analisi

Pubblichiamo teorie ed esperienze su forma e stabilizzazione!
Avatar utente
Francy&Dime
Daemian
Messaggi: 554
Iscritto il: mer 07/ott/2009 14:45:00
Forma: Cervo dalla coda bianca
Località: Paesino sperduto del Piemonte
Età: 23

Re: Problema sulla forma pt.2

Messaggio da Francy&Dime » lun 16/set/2013 18:57:16

Shi&Auryn ha scritto:Sì, per la proiezione in effetti non ci sono problemi, e luii é molto contento così. Anche io sto bene, quindi per ora lasceremo il puma :)
Bene, tutto a posto allora :D
Immagine

And I don't want the world to see me 'cause I don't think that they'd understand.
When everything's meant to be broken I just want you to know who I am.

~ Dime, the "bright protector".

Avatar utente
Bird
Daemian
Messaggi: 5436
Iscritto il: dom 23/giu/2013 19:26:25
GPC: 20 lug 2008
Forma: Gattopardo Timidone
Località: All of time and space.
Età: 23

Re: Problema sulla forma pt.2

Messaggio da Bird » lun 16/set/2013 23:58:42

Grazie a tutti di nuovo e, Darklyn, mi hai fatto morire con il collega micioso xD
intp | 5w6 | ravenrin | chaotic neutral | house lannister | the architect
Immagine
estj | 1w9 | slytherpuff | lawful neutral | house stark | the carer

Avatar utente
Aylin
Daemian
Messaggi: 419
Iscritto il: sab 22/giu/2013 11:29:27
GPC: 01 mar 2012
Forma: Barbagianni
Località: Parma
Età: 21
Contatta:

Forma calzante o forma ritenuta adatta?

Messaggio da Aylin » mer 18/set/2013 12:51:27

Okay, salve a tutti! :)
Apro questo topic perché penso di essere giunta al capolinea: avverto la necessità che Pam si stabilizzi e sento che siamo piuttosto prossimi. Il mio carattere è completamente formato, me ne accorgo solo ora. Sono insicura, aggressiva, nervosa, orgogliosa, intelligente, astuta, pigra, opportunista, procarastinatrice, giocherellona, curiosa, perseverante, solitaria, chiusa, introversa, silenziosa... eccetera, eccetera x°D
La forma del Turco Van, consigliatami da Saphi, che ha da poco fatto l'analisi, mi rispecchia alla perfezione, oserei dire :? È un'ottima forma, e Pam ha provato a usarla... Ma non ci troviamo. Non so perché, eppure è perfetta...
Invece in forma di ghepardo (reale, quindi con quel difetto genetico che gli "aggiunge" melanina) ci troviamo benissimo. Lo visualizzo con una fluidità e semplicità inimmaginabile, e... Bo
Forse è solo una forma transitoria, e la mia sensazione di stabilità è assolutamente superficiale e... Non saprei :lol:
Quindi volevo chiedervi consiglio, secondo voi cosa dovrei fare? Continuare ad usare la forma di ghepardo reale o proiettare Pam come un Turco Van?
Ditemi voi 8-)
Saluti,
Aly e Pam
Aylin | INFJ | 9w1

Avatar utente
Saphiry e Deianira
Daemian
Messaggi: 5082
Iscritto il: lun 13/nov/2006 18:42:00
GPC: 15 nov 2006
Forma: Duck toller
Località: Un po' qui, un po' là
Età: 26

Re: Forma calzante o forma ritenuta adatta?

Messaggio da Saphiry e Deianira » mer 18/set/2013 13:01:44

Rispondo la stessa cosa che ho risposto a tutti gli altri: sei mooolto giovane, quindi è facile che da qui a qualche anno il tuo carattere sarà cambiato sotto qualche punto di vista. Parlare di stabilizzazione adesso è prematuro, secondo il mio modesto parere.
Per quanto riguarda la forma, per me dovreste tenere quella con cui vi sentite meglio ed aspettare che le cose si "mettano apposto".
7w6, ESTP, Gryffindor, Chaotic Good, Outsider

We're just a step from fearless,
reach out for me, my dearest.
Don't you cry,
you don't know, you're almost near it


1w9, INTJ, Raverin, Neutral Good, A Good Dog
Mostra

Avatar utente
Bird
Daemian
Messaggi: 5436
Iscritto il: dom 23/giu/2013 19:26:25
GPC: 20 lug 2008
Forma: Gattopardo Timidone
Località: All of time and space.
Età: 23

Re: Forma calzante o forma ritenuta adatta?

Messaggio da Bird » mer 18/set/2013 13:34:36

Beh, quoto Saph, perché é quello che hanno detto a me e che comunque ho letto in giro: é presto per la stabilizzazione (per te ancora di più :roll: ) ma se ti trovi meglio con una forma che ti rispecchia meno di quella ''perfetta'', che invece senti stretta, segui l'istinto e rimani con il ghepardo reale, per ora ;)
intp | 5w6 | ravenrin | chaotic neutral | house lannister | the architect
Immagine
estj | 1w9 | slytherpuff | lawful neutral | house stark | the carer

Avatar utente
Francy&Dime
Daemian
Messaggi: 554
Iscritto il: mer 07/ott/2009 14:45:00
Forma: Cervo dalla coda bianca
Località: Paesino sperduto del Piemonte
Età: 23

Re: Forma calzante o forma ritenuta adatta?

Messaggio da Francy&Dime » mer 18/set/2013 15:03:14

Guarda, io ho i tuoi stessi problemi. Per quanto animali come volpe grigia e cervo forse rispecchino di più il mio carattere piuttosto che un puma o una cinciallegra, Dime fa di testa sua, ed è proprio perchè è luii a decidere che visualizzazione e proiezione riescono in modo così fluido e naturale. Di stabilizzazione per noi non se ne parla, perchè non c'è nessuna forma che mi rifletta appieno, perchè credo che il mio carattere sia ancora in continuo cambiamento e perchè nessuno di noi due lo vuole.
Nel tuo caso, secondo me per la stabilizzazione è ancora presto, ma fino ad allora ti consiglio di proiettarlo nella forma che più ti viene comoda e naturale. :)
Immagine

And I don't want the world to see me 'cause I don't think that they'd understand.
When everything's meant to be broken I just want you to know who I am.

~ Dime, the "bright protector".

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 31

Re: Forma adatta che non corrisponde all'analisi

Messaggio da Claudio-Olyandra » sab 08/mar/2014 18:28:59

La questione è affascinante: la forma dell'analisi e la forma prediletta per quale ragione possono non coincidere? Trascurando spiegazioni banali, che invalidano direttamente la premessa della domanda (per esempio, l'analisi è sbagliata), a mio avviso il fatto può comprendersi se si pone mente alla duplicità delle funzioni della forma: essa è strumento conoscitivo, guida approssimativa per indirizzare l'introspezione, parametro di riscontro della veridicità o verosimiglianza dei dati ricostruiti mediante l'indagine interiore; ma è anche un fattore di benessere, di armonia comunicativa, un espediente per sviluppare più fluidamente il contatto, atteso che l'interazione con un'entità incorporea è qualcosa di tremendamente difficoltoso, astratto e privo di carica emotiva. Può così accadere che la forma utile alla conoscenza del proprio daimon non sia la migliore per il confronto col proprio daimon. :)
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Rispondi