Sezione vuota: soggettivisti, contribuite!

In questa sezione sono illustrati i punti caratteristici della scuola del Daimonismo che nega l'utilità delle analisi delle forme per l'introspezione.
Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 32

Re: Sezione vuota: soggettivisti, contribuite!

Messaggio da Claudio-Olyandra » dom 10/nov/2013 22:34:33

Credo ci sia stato un equivoco di accento: non ho citato la torcia per insinuare l'essenzialità della dottrina della forma, ma per porre un preciso quesito: visto che, per i simbolisti, le analisi sono uno strumento (fondamentale, secondario o insignificante non fa differenza), i soggettivisti si limitano a rinunciarvi o adoperano uno strumento alternativo (fondamentale, secondario o insignificante non importa)? Non esiste alcun accorgimento sostitutivo degli spunti offerti dalle analisi? Non è un capriccio che io insista su questo punto. Se la Scuola Soggettivistica consistesse nel Daimonismo meno le Analisi e basta, allora sarebbe arduo giustificare il mantenimento di una sezione apposita: nel più c'è il meno e non esiste un angolo specifico per i daemian che al "pacchetto completo" tolgono qualche componente (per esempio, non ci sono sezioni dedicate a chi comunica senza visualizzare o comunica con sole parole, senza valersi di immagini, emozioni e suoni: costoro, molto semplicemente, trarranno dal Forum un bagaglio informativo inferiore a quello offerto, senza necessità alcuna di ottenere spazi propri). Al contrario, se la Scuola Soggettivistica si distinguesse in positivo, tramite l'elaborazione di tecniche introspettive peculiari, in sostituzione delle Analisi rigettate, allora sì che un'area separata avrebbe senso. :)

In definitiva, i miei pressanti tentativi di farvi ammettere qualche particolarità sostitutiva delle Analisi e propria dei soggettivisti rispondono alla precisa logica di avere una giustificazione inattaccabile per mantenere in vita la sezione: se, infatti, pur mancando questi elementi positivi, la sezione sopravvivesse, allora non ci sarebbero obiezioni valide per impedire la nascita di tante sezioni (dedicate a chi comunica con le sole sensazioni, con le sole parole, con le sole immagini, con sensazioni ed immagini, con sensazioni e parole, con dialogo completo e visualizzazione senza proiezione etc.), quante sono le combinazioni ottenibili togliendo al "pacchetto completo" uno o più contenuti. E sarebbe il trionfo del caos! Ora è più chiara la problematica? 8-)
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Avatar utente
Misty & Pfrryy
Daemian
Messaggi: 209
Iscritto il: dom 23/mar/2008 17:50:00
GPC: 05 dic 2007
Forma: Orso Malese
Località: Antropodaimonia
Età: 28

Re: Sezione vuota: soggettivisti, contribuite!

Messaggio da Misty & Pfrryy » dom 10/nov/2013 22:50:30

posso fare una dovuta citazione al riguardo? ecco, non ho altro da dire: Clicca qui

Avatar utente
Rani e Katya
Daemian
Messaggi: 1334
Iscritto il: mar 16/set/2008 19:00:00
GPC: 21 giu 2008
Località: R'lyeh
Età: 26
Contatta:

Re: Sezione vuota: soggettivisti, contribuite!

Messaggio da Rani e Katya » dom 10/nov/2013 22:58:16

Claudio-Olyandra ha scritto:Credo ci sia stato un equivoco di accento: non ho citato la torcia per insinuare l'essenzialità della dottrina della forma, ma per porre un preciso quesito: visto che, per i simbolisti, le analisi sono uno strumento (fondamentale, secondario o insignificante non fa differenza), i soggettivisti si limitano a rinunciarvi o adoperano uno strumento alternativo (fondamentale, secondario o insignificante non importa)? Non esiste alcun accorgimento sostitutivo degli spunti offerti dalle analisi?
A causa del fatto che non ci sia un Alto Consiglio Soggettivista in cui discutere di cose del genere, posso solo dire la mia opinione, che mia è e mia resta (ecco perché trovo stupida la classificazione del pensiero :roll:) :lol: Personalmente non ho nulla che sostituisca l'analisi, se non ciò che provo io stesso dentro di me. Sento che Katya se deve avere una forma, allora sarà un lupo e non controllo che sia così da nessuna parte se non dentro di me.
Claudio-Olyandra ha scritto:Non è un capriccio che io insista su questo punto. Se la Scuola Soggettivistica consistesse nel Daimonismo meno le Analisi e basta, allora sarebbe arduo giustificare il mantenimento di una sezione apposita: nel più c'è il meno e non esiste un angolo specifico per i daemian che al "pacchetto completo" tolgono qualche componente (per esempio, non ci sono sezioni dedicate a chi comunica senza visualizzare o comunica con sole parole, senza valersi di immagini, emozioni e suoni: costoro, molto semplicemente, trarranno dal Forum un bagaglio informativo inferiore a quello offerto, senza necessità alcuna di ottenere spazi propri). Al contrario, se la Scuola Soggettivistica si distinguesse in positivo, tramite l'elaborazione di tecniche introspettive peculiari, in sostituzione delle Analisi rigettate, allora sì che un'area separata avrebbe senso. :)
Ora capisco decisamente meglio il tuo punto di vista, ma ancora una volta non posso parlare per altri che per me :roll: Personalmente, mi considero un daemian a tutti gli effetti, con la mia visione del Daimonismo, il mio personale modo di comunicare con Katya e via discorrendo. L'unica cosa che esula dalla strada percorsa dalla comunità fino a questo momento, è l'importanza che do all'idea di forma e di conseguenza alle analisi. Cosa ne pensano gli altri, ripeto, non sono io a doverlo dire :roll:
Claudio-Olyandra ha scritto:In definitiva, i miei pressanti tentativi di farvi ammettere qualche particolarità sostitutiva delle Analisi e propria dei soggettivisti rispondono alla precisa logica di avere una giustificazione inattaccabile per mantenere in vita la sezione: se, infatti, pur mancando questi elementi positivi, la sezione sopravvivesse, allora non ci sarebbero obiezioni valide per impedire la nascita di tante sezioni (dedicate a chi comunica con le sole sensazioni, con le sole parole, con le sole immagini, con sensazioni ed immagini, con sensazioni e parole, con dialogo completo e visualizzazione senza proiezione etc.), quante sono le combinazioni ottenibili togliendo al "pacchetto completo" uno o più contenuti. E sarebbe il trionfo del caos! Ora è più chiara la problematica? 8-)
Sinceramente non ero presente quando il dibattito tra questi due "movimenti", per così dire, è entrato nel vivo, ma proprio per questa ragione il senso di avere due sezioni separate è stata la mia domanda iniziale, nonostante io mi reputi soggettivista :lol:
GPC: 21 giugno 2008, ore 23:30.

Immagine
The freedom to realize dreams.

La più antica e potente emozione umana è la paura e la paura più antica e potente è la paura dell'ignoto. (HPL)
Immagine

Avatar utente
Irene e Leandra
Daemian
Messaggi: 384
Iscritto il: mer 18/lug/2012 01:44:58
Forma: Ragdoll
Località: La Spezia
Età: 26
Contatta:

Re: Sezione vuota: soggettivisti, contribuite!

Messaggio da Irene e Leandra » dom 10/nov/2013 23:12:31

Allourrr. Innanzitutto Shin '' mi dispiace'' che tu non ci sia riuscita però come ho sempre detto ognuno di noi è diverso ed è giusto che tu trovi il tuo modo :) Questa sezione innanzitutto non l'ho richiesta io, ma mi è stata data. E' stata data a quelli che soggettivisti come me volevano poter scrivere i propri pareri sul dare forma al daimon senza l'uso delle analisi. Perché da quel che ho capito fin quando ero da poco nel forum è che bene o male tutti usavano le analisi per trovare la forma del proprio daimon. Invece io non so perché o per come non mi convinceva questa cosa ed ho fatto a modo mio. Per quanto si, sappiamo che il daimon non ha una forma ma siamo noi a darla, e si sappiamo che ha come utilizzo quello di rendere più fluida la comunicazione con il daimon, non so se oltre a me qualcuno la percepisce come la ''rappresentazione della mia vera essenza'' o il ''vedere un altro aspetto di me sotto un'altra forma''. E alla domanda
Se i soggettivisti vanno ad istinto, come fanno a distinguere la verità dagli autoinganni? Cosa li protegge dal vedere e credere quello che vogliono inconsciamente vedere e credere? Di quali controprove si avvalgono per verificare l'introspezione?
E' che semplicemente appunto, seguo il mio istinto. Per me quello che io ritengo migliore per me, come forma o il fatto di non ''dipendere'' dalle analisi, anche se in questo caso non significa il senso letterale del termine, ma comunque il fatto di non basarsi su di esse, per me è la verità, e per verificarmi dell'introspezione comunico con Leandra. Volevo inoltre aggiungere un'altra cosa, per me un po' complicata da spiegare. Premetto che non voglio offendere nessuno e che è solo una mia visione. Le analisi mi hanno subito reso un po' scettica sulla loro, chiamiamola così, ''funzionalità'' perché il mio pensiero è questo: Dato che comunicare con il proprio daimon è una continua scoperta di sé stessi, e quindi si può anche interpretare ad un cambio di forma, dal momento in cui ci sentiamo di essere diversi e quindi ''di stare stretti'' con quella determinata forma che ha il proprio daimon, si va a leggere le analisi e magari qualcuno può cadere in trappole ( sempre nel mio modestissimo parere e ideologia) come, sopratutto a chi è alle prime armi, di vedere un'analisi che magari gli calza solo al 60% però magari gli piace l'animaletto e quindi '' massì dai facciamoci andare bene anche quelli '' e proietta o visualizza quell'immagine. Oppure ancora cambiare sé stessi perché si vuole per forza rispecchiare a quell'analisi. Oppure notare che magari la forma che il daimon aveva prima del cambiamento non rispettava con l'analisi e quindi per quanto ne sappiamo qualcuno può cadere anche in paranoia. Ammetto che per molti saranno esempi stupidi. E anche senza senso. Ma questo è quello che ho pensato io a primo impatto. Per questo ho deciso di aprirmi una strada tutta mia, e semplicemente poi ho espresso quello che ora è per me la forma. Come ho scoperto la forma attuale di Leandra e il fatto di autogestirmi, perché io vedo l'analisi anche come una limitazione, tutto qui ^^ Ovviamente con tutto questo discorso non voglio togliere meno al lavoro dei nostri analisti che stimo moltissimo, non ho nulla contro di loro né tanto meno contro chi usa le analisi xD e poi volevo anche che fosse non so un'altra isola che i nuovi daemian potessero esplorare, un qualcosa di diverso insomma :) Spero di essermi fatta capire :3
Immagine
Disegno by Saphiry
Un uomo che acquisisce la capacità di prendere possesso della propria mente è in grado di prendere possesso di qualsiasi altra cosa a cui abbia diritto [Carnegie]

Avatar utente
Ele_Nahuel
Daemian
Messaggi: 93
Iscritto il: dom 27/ott/2013 12:50:10
Forma: Giaguaro
Località: Sabina (quella del Ratto!)
Età: 29

Re: Sezione vuota: soggettivisti, contribuite!

Messaggio da Ele_Nahuel » dom 10/nov/2013 23:14:44

allora...se dico qualche scemenza o cosa già detta è semplicemente perchè sono una novizia, e perchè ho saltato la lettura a piè pari dalla prima pagina e mezza. L'ho fatto volutamente, per evitare di farmi influenzare. Ora mi spiego meglio: sono ancora agli inizi in questo forum, e anche con l'esperienza magnifica che sto vivendo con Nahuel. Per cui non ho perfettamente chiara come voi la scuola simbolica e quella soggettivistica. Non so come definirmi, mi sento però sicuramente una daemian (daie, è già un inizio no? :D )..però dandomi a una lettura circa questa scuola e anche circa quella simbolica mi sono fatta una prima vaga idea. Magari esponendo quello che penso, da novizia quale sono posso darvi un'idea di come capiamo noi che siamo all'inizio, e che siamo ancora "fuori" dalle discussioni costruttive che sono nate fin qui.
allora, personalmente sono approdata sul forum con una prima percezione ancora instabile del mio daimon..non ero sicura se questo fosse "vero" o un headmate, non sapevo se il mio approccio fosse un qualcosa di "provato" anche da altri,non sapendo con chi parlarne ecc.. una volta qui, ho cominciato a schiarirmi le idee e pian piano sto sentendo, in maniera del tutto personale, che la forma che ha assunto il mio daimon non la riesco a cambiare, a prescindere dalla mia personalità, che comunque sento affine al mondo felino..c'è come una qualche alchimia co sto giaguaro *oh, sto giaguaro a chi..*. ops O.O!
poi magari non so, potrei in futuro cambiare ,potremmo sentirne il bisogno..però per ora sento proprio una fortissima affinità, e mi fa stare bene.
il visualizzarlo in tale forma mi facilita la comunicazione e le emozioni che passano tra noi..so che il daimon non è la forma, e che questa sia un mezzo (comunque per me importantissimo). Però al tempo stesso sento che c'è un motivo per cui Nahuel assume la forma di un giaguaro e non di un falco, cane, procione ecc.. mi sono chiesta più volte il perchè , e ho anche pensato che lo visualizzassi in tal modo perchè volevo sentirmi un pò giaguaro..tuttavia mi sono ricordata che da molti anni (neanche ricordo più quando ho iniziato) sento una qualche attrazione per il giaguaro, o per l'aquila..il giaguaro comunque ha per me un particolare significato che si ricollega allo sciamanesimo, argomento a me molto caro..per cui non so.. ditemi voi se sono soggettivista, o simbolica (come si dice?) , per me comunque è importante imparare qui, dalle vostre esperienze e da questi discorsi che nascono, per avere un rapporto vero e sincero con il mio Io più profondo. A livello divulgativo, a livello di pensiero comunque da novizia trovo buona la presenza di due scuole differenti, ma che alla fine si sa, si ricollegano nel punto cruciale, in ciò che vogliono trasmettere. Quindi mi farebbe piacere continuare a vedere qualcosa sul soggettivismo, perchè per ora sembra mi rispecchi di più il mio modo di vedere e vivere tale esperienza.
spero di aver fatto un discorso abbastanza comprensibile, ora lo rileggo , ma non so se capirò quello che ho scritto, visto che mentre lo "stilavo" mi sono sparata due camomille (l'effetto è lo stesso di una birra, ma perchè??) *ok, vai a dormire*, sì fra poco eh ! :mrgreen:
a presto!

Edit:
ah! ovviamente ora che ho postato questo mio personale pensiero mi voglio leggere tutto il resto del topic (magari domani, che questa camomilla mi sta proprio stendendo :S )

Avatar utente
Rani e Katya
Daemian
Messaggi: 1334
Iscritto il: mar 16/set/2008 19:00:00
GPC: 21 giu 2008
Località: R'lyeh
Età: 26
Contatta:

Re: Sezione vuota: soggettivisti, contribuite!

Messaggio da Rani e Katya » dom 10/nov/2013 23:39:52

Ele_Nahuel ha scritto:però al tempo stesso sento che c'è un motivo per cui Nahuel assume la forma di un giaguaro e non di un falco, cane, procione ecc.. mi sono chiesta più volte il perchè , e ho anche pensato che lo visualizzassi in tal modo perchè volevo sentirmi un pò giaguaro..tuttavia mi sono ricordata che da molti anni (neanche ricordo più quando ho iniziato) sento una qualche attrazione per il giaguaro, o per l'aquila..il giaguaro comunque ha per me un particolare significato che si ricollega allo sciamanesimo, argomento a me molto caro
Oddio, anche io ho un rapporto molto simile con la forma lupo xD
Ho sempre adorato i gatti e mi considero io stesso un gatto (meow) ma nonostante questo le persone che mi circondano mi hanno sempre e dico sempre classificato come lupo, tranne pochissimi che mi considerano gatto più per la mia influenza che per altro :lol: Chissà che non sia per questa affinità con i lupi, che io non riesco a cogliere, che sento così perfetta questa forma. Non fraintendete, mi piacciono anche molto i lupi e mi piace fingere con me stesso di essere in realtà un licantropo, però mi considero più un felino che un canide :roll: E avendo letto alcune analisi nell'ultimo periodo prima della sparizione, posso dire che loro confermano in parte xD
Comunque, Ele, non è tanto il modo in cui sei arrivata a "capire" la forma di Nahuel che ti classifica tra soggettivisti e simbolisti, è, diciamo, il tuo rapporto con le analisi quello che conta ;) Anche se, ripeto, non me la sento neanche di considerarle due scuole diverse, al momento, ma solo due modi diversi di vivere il rapporto con il proprio daimon :roll:

Per quanto riguarda il post di Eiren, non lo quoto perché dovrei quotarlo quasi tutto ed è tardi anche per me, nonostante sia un notturno :lol: Mi limito a dire che condivido le tue perplessità riguardo alle analisi, ma aggiungo il mio personale timore che il dare tanta importanza alla forma animale da analizzarla, possa solo portare a fraintendimenti e sbagliate associazioni tra il Daimonismo e Queste Oscure Materie nei novizi, specie quelli meno attenti :/

Credo che il percorso che un novizio debba compiere debba cominciare dalla conoscenza di base del Daimonismo e arrivare alle analisi solo in un secondo momento, quando ha afferrato appieno il significato di questa filosofia, se no ci ritroviamo quelli che danno da mangiare al proprio daimon biada o direttamente altri daimon.
Claudio sicuramente afferrerà i riferimenti :lol:
GPC: 21 giugno 2008, ore 23:30.

Immagine
The freedom to realize dreams.

La più antica e potente emozione umana è la paura e la paura più antica e potente è la paura dell'ignoto. (HPL)
Immagine

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 32

Re: Sezione vuota: soggettivisti, contribuite!

Messaggio da Claudio-Olyandra » lun 11/nov/2013 00:17:21

MISTY. Proclamo Nemo satiro (?) del Forum dei Daimon. :lol:


IRENE ed ELEONORA. C'è un grande malinteso alla base delle vostre risposte. Nessun daemian è tenuto a giustificare pubblicamente le proprie opinioni sul Daimonismo, né deve sentirsi obbligato a rendicontare le proprie preferenze introspettive. ;) Ecco, non esiste alcuna Commissione per il Censimento dei Nati Soggettivisti alla quale implorare perdono per l'eresia perpetrata. :lol:


TUTTI. La mia insistenza non è finalizzata ad imporre ai soggettivisti metodi o pratiche che non accettano o non appartengono alla loro introspezione: il mio unico scopo è di mettere tutti gli Amministratori, presenti e futuri, nelle condizioni di spiegare perché esiste uno spazio riservato alla Scuola Soggettivistica. Ripeto, se i soggettivisti si qualificano per mera sottrazione delle Analisi al Daimonismo, allora non sono diversi dai daemian dialoghisti (che comunicano solo verbalmente), non sono diversi dai daemian musicisti (che comunicano con parole e brani musicali), non sono diversi dai daemian artisti (che comunicano con parole, musica, immagini e sensazioni, ma non visualizzano e non proiettano) e così via, tutti accomunati dal fatto di rimuovere qualcosa dalla pila di opportunità e metodologie complessivamente offerte dal Daimonismo: nessuno di questi gruppi di daemian merita sezioni separate, essendo sufficiente ignorare i topic non interessanti (per esempio, i dialoghisti tralasceranno gli argomenti sulla comunicazione per sensazioni...) per avere dal Forum ciò che si desidera. L'unica ragione che giustifica obiettivamente la creazione ed il mantenimento di un'area dedicata è la necessità di un gruppo di daemian di svilupparvi dottrine particolari, pratiche peculiari, espedienti speciali, che mancano negli altri approcci, in quanto propri ed esclusivi di quel gruppo: in sintesi, occorre una distinzione in positivo, cioè un'aggiunta di contenuti tipici di un sottoinsieme di daemian che sorregga razionalmente l'aggiunta di una sezione tipica a favore di quel sottoinsieme di daemian. :)

Perciò, senza questi contenuti specifici della Scuola Soggettivistica, rifiutati dai daemian non soggettivisti, si danno tre opzioni, una più insoddisfacente dell'altra:
1) si sopprime la sezione dei soggettivisti: questo significherebbe ritornare allo status quo ante, nel quale le analisi verrebbero erroneamente percepite come obbligatorie per tutti (nonostante gli sforzi collettivi, da sempre improntati al massimo pluralismo, di affermare con chiarezza la loro facoltatività) o, quantomeno, si correrebbe di nuovo il rischio che qualcuno strumentalizzi le apparenze formali per lagnarsi di inesistenti oppressioni tiranniche della minoranza e simili idiozie, com'è effettivamente accaduto e come non dovrà mai più accadere;
2) si conserva la sezione ai soggettivisti, senza aprirne altre per i dialoghisti, i musicisti, gli artisti etc.: questa sarebbe né più e né meno che una violazione flagrante del Regolamento, che esige imparzialità, ragionevolezza e buona fede da Admin e Mod;
3) si conserva la sezione ai soggettivisti, aprendone altre per i dialoghisti, i musicisti, gli artisti etc.: questo sarebbe il caos totale (anch'esso contrario al principio di ragionevolezza), per il proliferare di tante sezioni quante sono le varianti di Daimonismo ottenibili sottraendo al tutto uno o più elementi caratteristici. :roll:
Poiché le scelte 2) e 3) sono illecite, allo stato attuale è inevitabile la soppressione pura e semplice della sezione, con la conseguente scomparsa della risonanza e visibilità formale che essa garantisce ad una robusta minoranza di daemian, ai quali verrebbe più difficile divulgare il proprio punto di vista, pur in assenza di qualsiasi discriminazione ai loro danni. :?

Ora, io NON voglio arrivare a queste estreme conseguenze, NON voglio che i soggettivisti tornino nell'anonimato, perciò vi imploro di offrirmi un appiglio, un argomento, un motivo sufficientemente valido per conservare la sezione senza discriminazione per nessuno e senza caos: datemi una particolarità, una peculiarità, una specificità in positivo della Scuola Soggettivistica, altrimenti sarò con le spalle al muro e dovrò - a malincuore - fare piazza pulita. :(
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Avatar utente
Irene e Leandra
Daemian
Messaggi: 384
Iscritto il: mer 18/lug/2012 01:44:58
Forma: Ragdoll
Località: La Spezia
Età: 26
Contatta:

Re: Sezione vuota: soggettivisti, contribuite!

Messaggio da Irene e Leandra » lun 11/nov/2013 15:32:37

Inizio con il dire, rivolgendomi adEle che sono felicissima che tu ti sia ''rispecchiata'' diciamo così, in questa visione e che tu sia interessata come spero altri del forum a vedere altre cose inerenti alla sezione :)
Per quanto riguarda Rani, allora condivido anche io il tuo pensiero sul fatto che probabilmente questo interesse per la forma possa portare, come già è accaduto in passato per quanto ne so, ad un fraintendimento tra Daimonismo e Queste oscure materie da parte dei novizi. Ma ciò nonostante ritengo che questa sezione possa comunque offrire una nuova visione dell'uso della forma, o una nuova interpretazione o ancora di più un nuovo approccio con essa. Per cui Claudio io credo che sia dunque ingiusto che questa sezione venga soppressa dal momento che è aperta a tutti coloro che usano altri metodi, e che magari non si affidano alle analisi, oppure neanche alla forma per comunicare, come hai detto tu, c'è chi usa immagini, dialoghi, musica, sensazioni etc etc oppure anche a coloro che magari hanno avuto un esperienza come la mia, chi lo sa. Per quanto riguarda il trovare un argomento valido per la sezione io ce l'ho. La pluralità di esperienze diverse da coloro che non usano le analisi. O anche un nuovo modo di percepire la forma senza analisi usando magari altri metodi. Per cui invito calorosamente chiunque voglia esprimere le proprie esperienze anche negli ambiti qui sopra citati. Ele non aver paura di esporre le tue opinioni e i tuoi interessi o le tue esperienze :) Non significa che se sei una novizia allora devi stare zitta e muta nell'ombra :3 Detto questo lascio la parola agli altri.
Immagine
Disegno by Saphiry
Un uomo che acquisisce la capacità di prendere possesso della propria mente è in grado di prendere possesso di qualsiasi altra cosa a cui abbia diritto [Carnegie]

Avatar utente
Ele_Nahuel
Daemian
Messaggi: 93
Iscritto il: dom 27/ott/2013 12:50:10
Forma: Giaguaro
Località: Sabina (quella del Ratto!)
Età: 29

Re: Sezione vuota: soggettivisti, contribuite!

Messaggio da Ele_Nahuel » lun 11/nov/2013 22:46:19

a Claudio: non preoccuparti, non mi sono voluta giustificare in alcun modo! non so se mi sono fatta capire, ma con quel post volevo farvi comprendere quale può essere la "posizione" di un novizio (e lo sono), non avendo ancora del tutto chiara la scuola (sì, vabbè, per ora chiamiamole così) soggettivista e simbolica. Mi piaceva rendere noto come ho vissuto personalmente la questione della "riscoperta" del daimon, per capire meglio io (sto assorbendo i vostri topic come una spugnetta) e per farvi vedere come anche un individuo alle primissime armi comunque possa avere un'impostazione di quella che voi chiamate soggettivista. Poi, oddio, come mi ha fatto notare Rani la differenza sta nel come ci si propone di fronte al dilemma "analisi o non analisi", per cui da nuova ho provato con l'analisi inversa (ancora in corso) e sto comunque tenendo parallelamente in considerazione il lato soggettivista, essendomi resa conto di provare praticamente le stesse cose di Irene. Trovo interessanti le domande che hai posto all'inizio del topic, in quanto anche io vorrei proprio approfondirle, magari anche a partire da me, oltre che a leggere le esperienze degli altri soggettivisti. E leggendomi tutto ciò che avete scritto finora ho ben compreso anche "l'equazione" soggettivisti=daemonismo - analisi, cioè, ho compreso perchè ti prema così tanto chiarire questo stato di cose. Ed effettivamente sono curiosa anche io, perchè fino ad ora da parte mia ho provato solo questa connessione intrinseca verso la forma animale con cui ora proietto il mio daimon, ma vorrei intimamente sapere dai più esperti di voi che si annoverano tra i soggettivisti, quali sono state le loro esperienze, le loro sensazioni, le loro sicurezze (anche per una sorta di conferma personale in qualità di inizianda, ecco!). Non posso fare altro che aspettare anche io a questo punto una sorta di "distinzione in positivo" come hai scritto tu, in modo da dare una identità, dinamicità a questo punto di vista soggettivista. quindi, come da novizia, a parer mio (almeno fino a che darà i suoi frutti) questa sezione dovrebbe rimanere aperta, non per "dividere" in scuole il daimonismo stesso o togliere una medesima possibilità ai daemian artisti,musicisti ecc.., ma anzi per dare una maggior chiarezza a chi come me sente di aver provato un'esperienza che sembra maggiormente rientrare nella visione soggettivista ;D. Anche perchè ci sarà un motivo concreto di fondo se si creata una discussione del genere nell'ambito soggettivista e non in quello dei daemian che comunicano ad esempio solo con la musica (per fare un esempio). per farvi capire: fino ad ora anche se sembriamo entrati proprio nell'"atrio" della discussione già comunque ho parecchio materiale in più su cui pensare (ripeto, io che so na novizia ;D) quindi sarebbe bello che si continui! magari vediamo se nei prossimi giorni qualcuno tra i soggettivisti posta una prima guida, o propria esperienza per chi ancora è agli inizi e si deve approcciare!

Irene, ho letto proprio ora l'ultimo tuo commento, praticamente mi ritrovo in quello che hai scritto! e anche per l'argomento valido a mantenere la sezione..vediamo che scappa fuori! magari per poter postare una cosa del genere mi ci vorrà un pò per riflettere, e fare una sorta di riassunto mentale della mia esperienza fino ad ora! cioè, proprio ora mi rendo conto che per anni ho mantenuto un contatto quieto con il mio daimon senza sapere della sua natura "daemoniaca" (senza parlarci o altro, solo quando disegnavo ,sentivo musica o la facevo, o scrivevo, o meditavo praticamente lo sentivo -solo ora so cosa sentivo..) XD,per cui è stata una conoscenza graduale, forse proprio per questo più vicina al soggettivismo (che mi ha portato a visualizzare in maniera istintiva e profonda Nahuel come lo vedo ora). Intanto vi lascio aprire le danze, a voi "più esperti" XD però spero in un futuro quanto più prossimo di poter contribuire in maniera coerente!!

Claudio-Olyandra
Daemian
Messaggi: 4885
Iscritto il: dom 03/feb/2008 13:57:00
GPC: 02 gen 2008
Forma: Albatro urlatore
Località: Catania
Età: 32

Re: Sezione vuota: soggettivisti, contribuite!

Messaggio da Claudio-Olyandra » mar 12/nov/2013 00:32:37

Eleonora ha colto alla perfezione il punto e faccio mia la sua esortazione: lavorate insieme, confrontandovi tra voi e coi non soggettivisti, per conferire una precisa identità a questa scuola, per condividere esperienze, sensazioni e conferme, per offrire ai novizi interessati gli strumenti basilari per approcciarsi al vostro punto di vista. Non riducetevi ad essere daemian senza analisi: avete le capacità, i mezzi e l'opportunità di elaborare qualcosa di innovativo, ed è giunta l'ora di farlo. 8-) Non chiedo altro che questo, e da parecchi mesi ormai (se ci limitiamo alla polemica del gennaio scorso; da circa tre anni, invece, se vogliamo considerare anche il primo putiferio scatenato da Eugenio, risalente al novembre 2010): producete, create, sviluppate, arricchite ed irrobustite il pensiero soggettivistico. :D
Daimon uniuscuiusque humanitatis caput et fundamentum est semperque esto!

Rispondi