[Analisi] TEMATICA - Monogamia vs Poligamia

Analisi dirette non articolate nei paragrafi tradizionali, per orientarsi nella ricerca della forma giusta!
Rispondi
Avatar utente
Pandemonium
Amministratrice
Messaggi: 4927
Iscritto il: sab 25/feb/2012 14:47:57
GPC: 24 giu 2009
Forma: ???
Località: Piemonte
Età: 22

[Analisi] TEMATICA - Monogamia vs Poligamia

Messaggio da Pandemonium » lun 28/set/2015 19:05:43

Monogamia vs Poligamia

Immagine
Ci tengo a precisare che ciò che sto per scrivere è il mio pensiero, e non la regola. Ovviamente ogni analista ha il suo metodo di analizzare. Questo topic è stato creato per un mio desiderio di voler portare alla luce le mie idee, e anche per aiutare, se possibile e se condividerete il mio pensiero, a scegliere tra un animale poligamo o monogamo.

Innanzitutto dobbiamo precisare una cosa: che cos'è la poligamia e cosa invece la monogamia?
Molto semplice. Per poligamia, intendiamo animali che hanno partner diversi per ogni stagione riproduttiva, o ancora che si riproducono con più partner nella stessa stagione.
La monogamia, al contrario, implica l'avere lo stesso partner per tutta la vita. Non importa se trascorreranno tutta l'esistenza insieme, oppure se si ritroveranno solo durante la stagione degli amori. Quello che importa è che la coppia rimane stabile. La maggior parte degli uccelli è monogama, e pochissimi mammiferi possono vantare il fattore "fedeltà".

Altra cosa da precisare:
Il contenuto di questo topic non ha assolutamente niente a che fare con l'orientamento sessuale; nè si concentra particolarmente solo su questo fattore. Voglio analizzare come la mono/poligamia dell'animale scelto possa in qualche modo parlare di noi.
Userò spesso la parola partner, perchè il topic vuole essere incentrato su questo particolare aspetto. Più o meno questo dovrebbe essere il rapporto che hanno queste persone con il mondo esterno, in special modo con quello amoroso.
Le eccezioni ci sono sempre, e ripeto... questa non è la regola, ma un pensiero.
Immagine

Monogamia.
Siamo tutti d'accordo: la monogamia viene spesso tradotta con una persona generalmente leale, che forma i legami più stabili.
Solitamente gli animali monogami non solo si accoppiano e basta, ma trascorrono insieme il resto della loro vita, condividendo le difficoltà e cercando di affrontarle insieme.
Una persona con un daimon monogamo sarebbe tipo da lottare per mantenere una relazione il più a lungo possibile, e non ama le "avventure". Queste ultime non sono assolutamente nei loro progetti e potrebbero non capire il desiderio di "divertirsi" di alcuni.
Sono generalmente molto più attenti nella scelta di un partner, cauti, perché per loro è una decisione davvero molto importante.
Possono sembrare anche un po' cinici, perché la loro monogamia non è detto che sia per forza di tipo romantico. Per esempio, possono domandarsi: è una persona abbastanza responsabile? Sarà in grado di badare ai miei figli? Come sarà il mio futuro al mio fianco, faticherò? Sarò io a fare tutto o sa essere collaborativo? In alcuni casi, per cui, non sempre la monogamia è collegata a un aspetto puramente istintivo e passionale: al contrario, la scelta del partner è frutto di lunghissime riflessioni. E' un passo importante, e come tale ci vuole tempo per poterlo fare.

Di solito sono persone molto fedeli al partner, che prendono seriamente l'impegno. Anche di fronte alla tentazione, non tradiscono; preferendo tirarsi fuori dall'impiccio evitando fin da subito le situazioni scomode, o allontanandosi non appena l'atmosfera incomincia a diventare troppo... calda. Il tradimento ferisce sempre, specie quando si avevano tante speranze e si desiderava trascorrere la propria vita al fianco della persona amata. Tutti possono essere preda della tentazione, specie quando le cose col partner non vanno poi così bene, ma il monogamo eviterà sempre di farlo, controllandosi o semplicemente allontanandosi. La fedeltà può essere vista come fattore di fondamentale importanza, per una questione di coerenza, per sentirsi "puliti" o a posto con sè stessi.
Il monogamo può avere la tendenza a rinunciare alla propria felicità per quella del partner, cercando di tenere in piedi relazioni anche dannose per lui, per timore di perdere l'amato. I monogami possono essere più inclini a sviluppare dipendenze per il partner, al punto da non riuscire ad immaginare una vita senza di lui: anche per questo, possono tentare di mantenere in vita il legame a tutti i costi.

Il batticuore e le farfalle nello stomaco non durano per sempre; ma il monogamo sa adattarsi perfettamente. Tollera bene il passaggio dal fuoco iniziale alla "routine" che il tempo può portare. Trattano questa abitudine come una parte normale del rapporto, e non li infastidisce. Per un monogamo è piacevole sentire di conoscere il partner da una vita, senza sorprendersi dei suoi comportamenti, quasi prevedendolo: può far perdere la passione, ma è un'acquisizione di fiducia, un legame che si solidifica ancor di più.

In caso di rottura col partner, il monogamo può soffrire parecchio. Il dolore può letteralmente schiacciarli, e tende a passare davvero molto tempo da una relazione all'altra, perché devono prima superare la sofferenza che la vecchia relazione ha lasciato nei loro cuori.

Sfatiamo qualche mito...
- Non è vero che i monogami formano relazioni per tutta la vita. La maggior parte di loro potrebbero desiderarlo, ma la realtà è tutta un altro paio di maniche!
- Non è per forza detto che continueranno a frequentare lo stesso partner anche a costo di stare male. Forse alcuni di loro sì, ma dipende molto dal carattere di una persona! Però è vero che i monogami non si arrendono facilmente, anche quando la passione è ormai un po' sbiadita, vogliono mantenere il rapporto;
- Non è sicuramente vero che i monogami creano relazioni più vere e sentite dei poligami. Un rapporto non dipende unicamente da una persona, ma anche dall'altro partner e dal loro impegno. Atteggiamento e carattere possono portare a una relazione di successo come a una coppia disastrosa!
- I monogami dicono "ti amo" solo quando ci credono davvero;
- Possono credere davvero moltissimo in un futuro in comune da non vedere altro;
- Evitano i tradimenti. Se un monogamo tradisce, questo lascerà una ferita sul suo cuore e autostima.
- Dimenticano raramente un vecchio amore. Possono faticare a trovare un nuovo partner, o portarsi dietro la ferita dell'ex anche quando stanno con un nuovo compagno.
Immagine
Poligamia.
Gli animali poligami non hanno un partner per tutta la via, ma più partner nel corso della loro vita. Ogni stagione riproduttiva richiama un nuovo compagno.

I poligami non sono necessariamente instabili coi loro sentimenti. Di solito, sentono la necessità di avere una certa indipendenza, e non amano ricevere obblighi da parte del compagno (avere un partner molto geloso che vieta loro di andare a ballare, per esempio, può essere molto irritante). Insomma, loro vogliono avere libertà d'azione.

Il poligamo non è troppo esigente: se sente la necessità di creare una nuova relazione, la fa. Si butta. Non guarda troppo al futuro, se ha possibilità di continuare: per loro conta il presente. Possono lasciarsi guidare dalle farfalle nello stomaco e dalle emozioni del momento, senza pensare troppo. Possono infatuarsi di persone che conoscono solo di vista, ma che solo a guardarle sentono una fitta nel petto e -AHHH, l'amore!
Alcuni poligami possono essere disposti a combattere molto per chi amano, fino a che non lo ottengono.
Il poligamo, una volta conosciuto il partner e spento il fuoco, può annoiarsi della routine e trovarla poco stimolante. Il poligamo può faticare ad accettare il passaggio da "fuoco della passione" a "brace tiepida". Odia quando il fidanzato diventa solo più un amico, o la moglie un membro della famiglia, la reputa la fine, la morte di qualcosa.
Può non apprezzare quando il compagno smette di prendersi cura di lui, quando insomma nessuno dei due cerca di fare nulla per tenere acceso il fuoco, di fare cose nuove e stimolanti. A volte una sorpresa, qualcosa di emozionante e interessante può riaccendere quel fuoco assopito. La routine rovina la coppia, per il poligamo.
Naturalmente un poligamo può creare un rapporto duraturo e felice al pari di un monogamo, tuttavia sono meno propensi.

Il poligamo può creare dei legami di convenienza e poco seri, e non appena ha ottenuto quello che voleva trovare un pretesto per romperlo (questo può accadere anche involontariamente).
Il poligamo non continua per una strada dolorosa o troppo difficile: se la relazione incomincia ad essere complicata, la molla, e tanti saluti. Inoltre, la loro indipendenza e orgoglio potrebbero impedirgli di cambiare per il partner ("se non gli/le vado bene, ha solo da lasciarmi").

Sfatiamo qualche mito...
- Non è vero che i poligami non sanno creare rapporti a lungo termine. Se sono correttamente stimolati e non lasciate che su tutto si sedimenti un bello strato di polvere, la vostra relazione può essere anche più che felice!
- Non è assolutamente detto che i poligami sono tutti traditori. Il loro modo di prendere la relazione più alla leggera può portarli a compiere dei tradimenti, ma non per questo ti incornano col primo che passa. Se sono felici e appagati nella relazione, non ne sentono la necessità, nè hanno il pensiero;
- Non è proprio vero che i poligami giocano coi sentimenti della gente. Alcuni di loro possono farlo di proposito, ma è sbagliato pensarli tutti bastardi fino all'osso. Sono emotivamente più instabili dei monogami e infatuarsi più facilmente, per poi pentirsi dopo.
- Assolutamente sbagliato pensare che i poligami non possono essere leali. Molte specie sono poligame e creano legami fortissimi col branco. Un esempio (anche se un po' sbagliato?): il donnaiolo che poi a casa è un amore con la sorellina e la protegge da tutti quelli che ne vogliono approfittare. O ancora, la ragazza che non ha ben chiaro chi vuole e si "diverte" e ha dei legami profondissimi con i propri amici.
- E' vero che il poligamo non tollera la routine nella coppia. Se il partner non gli offre più ciò per cui si è impegnato, può incominciare a guardarsi attorno. Non ama sentirsi meno importante per il suo lui-lei o trascurato, essere diventato parte dell'abitudine.
- Il poligamo non starà mai in relazioni tossiche e le abbandonerà non appena possibile. Stare con un partner che ti ferisce? Inutile e controproducente!
- Tendono ad evitare di assumersi responsabilità. Quando lo fanno è perché evidentemente il loro partner significa tantissimo per loro!


Spero di esserci riuscita, e di non essere sembrata ridicola. Spero che la lettura sia piaciuta o che comunque l'abbiate trovata interessante! :D Non voleva essere un manuale, infatti mi sono tenuta sul vago: argomenti così complicati è difficile analizzarli per benino!
ISFP | 3w2 | Una persona tanto confusa
Immagine
Grazie a Bolla, Sapha e Shi per le bellissime immagini!

Rispondi