Dubbi.

Condividiamo le nostre esperienze su dialogo, visualizzazione, proiezione e rapporto uomo-daimon in generale!
Rispondi
Avatar utente
Lizzie
Novizio
Messaggi: 2
Iscritto il: mar 09/giu/2020 04:57:35
GPC: 0- 0-2003
Età: 17

Dubbi.

Messaggio da Lizzie » mar 09/giu/2020 06:35:51

Salve a tutti!
Sono nuova per il momento, scusate se vado dritta al punto ma avrei alcune perplessità riguardo al mio daimon.
In sostanza non sono certa del fatto che io abbia davvero comunicato con lui, non capisco se ho utilizzato un metodo efficace pur seguendo i consigli principali su come fare che si trovano su questo sito.
Il giorno in cui presumo si sia verificato il primo contatto ero da sola, in camera mia, con gli occhi chiusi per concentrarmi il più possibile.
Nel buio che dapprima c'era nella mia mente ho incominciato a intravedere delle piccole scintille che poi sono diventate fiamme e infine davanti a me c'era del fuoco vivo... che ha preso la forma di una volpe rossa.
Ho fatto qualche saluto a questo individuo e dopo qualche tentativo mi è parso di aver udito una risposta affermativa, la voce aveva un tono calmo e sembrava avere un timbro maschile e un po' infantile.
Da questo ho dedotto che il mio daimon potesse essere un giovane esemplare maschio di volpe un po' timido e dal temperamento vagamente ostile come me (lol), ma non so come esserne sicura al 100%.
Alla fine i daimon restano nella nostra testa e la proiezione è solo un metodo che usiamo per dare loro un corpo, così da poterli riconoscere.
Ho spulciato anche un po' tra i nomi per trovarne uno adatto a lui e ho letto da qualche parte Tycho, che deriva dal Greco e significa, tradotto, "colpire nel segno" ed era anche il nome di un antico Dio della fortuna. Perciò mi sono detta "cavolo, sì, è perfetto!" Perchè da sempre ho avuto una specie di vocina squillante e perlopiù fastidiosa nella testa che si divertiva (e si diverte ancora un mondo!) a passare le giornate criticandomi, a volte offendendo bruscamente, e consigliandomi con impertinenza quale decisione prendere nonostante il suo giudizio non fosse minimamente richiesto dalla sottoscritta. Una vocina che comunemente io chiamo spina nel fianco, per questo motivo "colpire nel segno" è azzeccatissimo per lui: colpisce sempre dove fa più male e, contraddittoriamente, funge da portafortuna perchè mi aiuta a non sentirmi sola.
Mi rendo conto che senza di lui probabilmente non mi sarei mai fatta coraggio in tantissime occasioni se non proprio in tutte e non avrei nemmeno saputo ribellarmi quando ho subito ingiustizie imperdonabili, ma spesso esagera, pretende troppo, e mi viene il dubbio che in fondo non mi voglia bene... anche se so che è una cosa sbagliatissima da pensare, perchè il daimon è la parte più importante e vera di noi, la parte che non muore mai suppongo, e credere che non tenga a noi oltre a essere innaturale è anche un'idea malsana, malata.
Non è una sorpresa che io viva un conflitto interiore, convivo così con me stessa fin da quando ho memoria, però vorrei capire se quella che la maggior parte delle volte mi tratta come uno schifo sono io oppure è Tycho. A volte addirittura lo richiamo dicendo ripetutamente "Ty, smettila" e in certi momenti persino "ti odio", e quest'ultima cosa mi fa sentire un sacco in colpa perchè nel profondo percepisco che gli ha fatto molto male. Di solito mi scuso e più o meno tutto torna come prima perchè io amo da morire questa parte di me, più di qualsiasi altra cosa al mondo, e mi distrugge sapere che non riusciamo sempre a stare bene insieme al massimo delle nostre possibilità.
Il bello è che c'è molta incoerenza perchè se faccio male una qualsiasi piccolissima cosa allora secondo Ty sono la piaga più terribile di questo mondo, se faccio una qualsiasi piccolissima cosa buona invece secondo lui sono l'umano migliore che sia mai vissuto sulla Terra.
Come distinguo il daimon da me stessa e perchè mi tratta quasi costantemente così male? Se per caso qualcuno di voi fosse in grado di rispondermi mi farebbe tanto piacere, grazie lo stesso anche a chi ha soltanto letto.

Avatar utente
Yomi
Matooranda (attenti, morde)
Messaggi: 2537
Iscritto il: ven 28/giu/2013 22:36:42
GPC: 11 nov 2014
Forma: Variabile
Località: Torino
Età: 20
Contatta:

Re: Dubbi.

Messaggio da Yomi » mar 09/giu/2020 12:15:36

Faccio un appello agli amministratori (@Luke e Kyriax @Pandemonium) per spostare questo topic nella sezione Dibattiti condivisi > Esperienze poiché questo è uno scomparto dedicato alle migliorie tecniche del forum, non ai dubbi personali riguardo al daimonismo; sarebbe inoltre meglio se facessi anche un post di presentazione, ci farebbe piacere conoscerti!

Passando al contenuto del tuo messaggio, posso dirti sin da subito che il daimon non si odia né ha carattere distruttivo, non "pretende troppo", non considera il daemian una "piaga" né si comporta così. Come potresti amare qualcuno che ti sta sul fiato sul collo in questa maniera?
Mi è subito emerso qualcosa che va aldilà di un normale rapporto daemian-daimon (sebbene sia comunque soggettivo per ciascuno di noi) che.. uhm, mi fa mettere un secondo le mani avanti. Perché questi atteggiamenti aggressivi? Questa "spina nel fianco"? Doesn't sound right.
Se non sei certa ancora sul contatto, sulla forma, sulla distinzione delle voci, ti direi di non dare per scontato che questo "luii" sia già quella parte che ricerchi, o almeno.. a me non ne dà affatto l'impressione. Ciò che mi viene in mente è la figura dell'headmate, e ti consiglio di fare qualche ricerca a riguardo spulciando nel forum, poiché potrebbe fare al caso tuo (piccolo spoiler: sono vocine in grado di fingersi il daimon).
Per me, inoltre, sarebbe opportuno che almeno per un po' ignorassi la sua voce e il suo parlato, e cercassi di individuarlo e scinderlo per analizzare con calma cosa sia realmente.
Yomi
ENFJ | 4w5 | Chaotic Neutral | Daemian


❝이 슬픔 뒤엔 웃는 날이 올까
해가 뜨기 전이 가장


Immagine Immagine Immagine


Immagine⠀⠀⠀Immagine

어두운 것처럼
조금만 견디면 닿을 수 있어❞



ISFP | 9w1 | Chaotic Good | Daemon
Дияна


Rispondi