[Analisi] SPECIE - Germano reale (Anas platyrhynchos)

Analisi dirette di Uccelli!
Rispondi
Avatar utente
Pandemonium
Amministratrice
Messaggi: 4926
Iscritto il: sab 25/feb/2012 14:47:57
GPC: 24 giu 2009
Forma: Corvo
Località: Piemonte
Età: 22

[Analisi] SPECIE - Germano reale (Anas platyrhynchos)

Messaggio da Pandemonium » gio 09/nov/2017 18:52:28

Germano reale
Anas platyrhynchos

per quacknia

Immagine

Tipi psicologici: isfp
Enneagramma: 9, 9w8

Gregario. [Si tratta di una specie che vive in gruppi.]

Una persona con daimon germano reale è piuttosto estroversa. In realtà sarebbe più opportuno definirla ambiversa, dal momento che la solitudine non la spaventa e sa certamente difendersi da sola, tuttavia è preferita la compagnia di un gruppo (anche solo di conoscenti, ella infatti predilige rapporti blandi, stringendo pochissimi legami significativi) o ancora meglio di una persona speciale, rappresentata dal partner, da un parente o da un amico.
Non si lascia intimorire dagli altri e non è affatto timida, al contrario socializza con grande facilità, e questo lo porta a venire ben voluta. E' una persona molto espressiva e capace di suscitare simpatia.

Esibizionista. [Il maschio del germano reale subisce due mute nel corso della sua vita: la prima avviene proprio attorno alla stagione degli amori, in cui il piumaggio lascia il posto alla livrea nuziale, molto colorata e caratteristica, che serve ad attirare le donzelle.]

Una personalità germano è esibizionista. Ama stare al centro dell'attenzione, ma quando vuole lui. Gli piace mettersi in mostra, ama sentirsi ammirato, ma non sempre e non in ogni situazione. Infatti è ambiverso, e a volte necessita di privacy. Certo è che a una festa adora stare sotto ai riflettori, e può anche apparire frivolo o superficiale, a torto. Semplicemente se sa di fare bene una cosa, o di essere particolarmente divertente, vuole venire guardato. Questo può essere un difetto del nostro simpatico papero, che può essere troppo egocentrico o attento al suo aspetto fisico (i suoi colori fantastici sono la sua prima causa di morte, dato che viene individuato dai predatori). Normalmente pensa di doverci dedicare molto tempo e lo cura proprio perché sa che è il suo biglietto da visita.

Riservato. [La seconda livrea è castana, molto meno d'impatto, simile a quella femminile. La muta avviene poco dopo l'accoppiamento - insomma, povera femmina. Serve per poterlo mimetizzare meglio nell'ambiente, vive al riparo dei canneti perché durante la muta il maschio è impossibilitato al volo.
La femmina ha una livrea mimetizzante.
]

A dispetto dal punto precedente, il germano sa quando può fare l'altezzoso e quando, invece, è necessario essere più sobri. Sa essere riservato e, in realtà, non ama stare al centro dell'attenzione in ogni aspetto della sua vita. Gli piace venire osservato in contesti più festivi, mentre nella vita di tutti i giorni preferirebbe starsene in disparte, tenendosi le cose più importanti per sè.
Piuttosto sfuggente quando si toccano argomenti cari a lui.
Può essere bravo a nascondere parti di sè o a evitare il discorso, essendo un bravo oratore.

Adattabile. [I germani reali vivono su corsi d'acqua dolci, tornando sulla terra ferma solo per il riposo e la caccia alle lucertole. Vive in tutte le regioni temperate e subtropicali dell'America settentrionale, dell'Europa, dell'Asia; le varietà selvagge sono state anche introdotte in Nuova Zelanda e in Australia, dal livello del mare fino a 2000 metri d'altitudine.]

Il germano è molto adattabile, si affida molto all'improvvisazione e sa come evitare le situazioni spinose. Generalmente è difficile metterlo con le spalle al muro, riesce sempre a trovare un modo per sfuggire ai problemi. Ciò non significa che non sappia affrontarli, ma se può scappa a gambe levate. Può non apparire molto responsabile.
Molto alla buona, si accontenta di quel che trova. Non pretende, e si trova bene pressoché ovunque. Non mette mai i puntini sulle "i", e per questo motivo può venire apprezzato, perché raramente critica, a meno che non venga colpito nel profondo. Anche se si atteggia, non è snob per niente.

Selettivamente attivo. [Le popolazioni boreali svernano al sud, gli esemplari dell'Europa settentrionale svernano nella parte centro meridionale del continente, tuttavia alcuni esemplari non migrano, e in alcune regioni come il nord d'Italia sono stanziali.]

Il germano è attivo, ma a modo suo. Non è che vada proprio matto per il lavoro e per l'attività frenetica, diciamo che lui preferirebbe la tranquillità e la pace, fare il minimo indispensabile, evitare i problemi minori ed affrontare quelli più grossi, e vivere sereno la sua esistenza. E' davvero una persona alla buona. Non si annoia alla velocità della luce, ha i suoi ritmi e certamente non è un gran lavoratore. Non ha una bellissima etica lavorativa, ma a modo suo ci arriva, anche procrastinando, se necessario. Tuttavia sa che se vuole raggiungere qualcosa, deve darsi da fare. E' capace di considerevoli sprint, e anche di grande tenacia. Ma non è mai la sua scelta principale: preferisce ottenere le cose senza sudare troppo.

Opportunista. [I germani che vivono vicino a centri abitati non migrano in quanto gli esseri umani forniscono loro il cibo necessario, con conseguente inspessimento del grasso e quindi maggiore resistenza al freddo.]

Come abbiamo detto, avere il lavoro pronto è molto meglio che sudare. Il germano è opportunista e non se ne vergogna, specie se ottiene determinati vantaggi. La sua ambizione è la tranquillità, non ama le vite esageratamente movimentate ed è un tipo davvero tranquillo - tranne quando viene stuzzicato. Preferisce occuparsi di altre cose piuttosto che lavorare, anche se gli vanno riconosciute ottime abilità di oratoria per riuscire a convincere gli altri a fare - più o meno - ciò che vuole lui. Manipolativo? Forse, un po'. Può apparire egoista.

Non ambizioso. [Il nido costruito è rudimentale, la scelta della zona non complessa. La femmina può utilizzare il suolo nudo o degli alberi cavi; è fatto di ramoscelli e di piumini che la femmina strappa da una zona particolare del suo petto.]

Non è una persona ambiziosa, ma si accontenta molto. Umile nei risultati, diciamo che gli sta bene qualsiasi cosa che passa il convento. Non si fa spaventare e si adatta.

Indipendente. [Il maschio non aiuta nell'incubazione: infatti se lo facesse il suo piumaggio attirerebbe eventuali predatori. La femmina insegna ai piccoli a nuotare. I piccoli sono indipendenti dopo 7 settimane di vita.]

Anche se è piuttosto socievole, preferisce agire da solo. Piuttosto indipendente, lavoratore solitario e poco incline a condividere le sue idee personali agli altri. Generalmente in caso di pericolo o di problemi se la cava da sè. Non chiede aiuto a nessuno, si cura da solo. Non ama collaborare e può apparire piuttosto egoista.

Comunicativo. [I germani reali comunicano tra loro con una vasta gamma di suoni.]

Capace di parlare bene e dotato di un'ottima oratoria, il germano sa cosa dire e come dirlo per convincere gli altri. E' molto espressivo e sa quali tasti toccare. Può sembrare manipolativo. E' molto chiacchierone.

Diretto. [La femmina per far capire agli altri che è indisponibile all'accoppiamento si scaglia contro i pretendenti, aggredendoli.]

Non è una persona bugiarda, nonostante tutto. Se una cosa non gli sta poi così tanto a genio, non ha alcun problema ad alzare la voce e ad allontanare gli altri. Non è aggressivo, ma sa diventarlo se non si rispettano i suoi spazi.
Immagine
ESFP | 3w2 | Hufflepuff | House Lannister | Cassandra Pentaghast | Pagan
Immagine
Grazie a Bolla, Sapha e Shi per le bellissime immagini!

Rispondi