Disturbo dissociativo dell'identità e daimon

Meditiamo sugli aspetti filosofici e formuliamo ipotesi ragionevoli sul Daimonismo!
Rispondi
Avatar utente
Andrea e Zefira
Novizio
Messaggi: 23
Iscritto il: ven 23/feb/2018 16:32:32
GPC: 02 gen 2018
Forma: Aquila Reale
Località: Maglie,Salento,Puglia

Disturbo dissociativo dell'identità e daimon

Messaggio da Andrea e Zefira » ven 08/giu/2018 16:51:35

Ok, ok prima di tutto vorrei dire che ho cercato sul forum qualcuno che abbia già fatto questo tipo di teoria e, ho trovato qualcosa scritto da Bird...Comunque non penso quadri molto con quello che voglio scrivere io (leggete la sua teoria ) e quindi eccomi qui.
Allora partiamo dalle basi, la prima cosa da chiederci è :"Cos'è questo disturbo ? " Ve lo spiegherò in breve senza farvi scoppiare troppo la testa.
Allora, per dirla in parole semplici, la persona sta sperimentando una forte dissociazione, cioè una mancata associazione tra diverse parti di sé. Non necessariamente sono “personalità dissociate”, possono essere anche altre funzioni o stati psicologici, che possono saltar fuori e di volta in volta essere dominanti rispetto ad altri.Pensateci bene, quando siete felici, il mondo appare un posto più bello, le persone sono più amichevoli, simpatiche e disposte a non fare spoiler...Se invece, vi siete svegliati con il pensiero che il mondo sia un buco nero in cui tutto non ha senso(la mia giornata tipo)...Allora sarà così. Alcune persone potrebbero sembrarvi sgarbate(anche se non lo sono ) e voi sareste anche più nervosi e poco tranquilli.Fortunatamente, di solito, noi non vediamo solo queste due versioni del mondo ma, durante una giornata, potremmo vedere tantissime versioni o sfumature diverse; passando facilmente e da uno stato d'animo a un altro in completa armonia o coerenza.
Il problema con le persone che soffrono di questo disturbo è che non riescono a percepire le diverse sfumature e ,quindi, adattarsi al meglio.
Una disgregazione dell’identità, come ci siamo detti,è caratterizzata da due o più stati di personalità distinti (in alcune culture viene definita come “possessione”). Questa comporta una forte discontinuità del senso del sé: significa che quando sono Andrea mi comporto in un modo, mentre quando sono Rocco in un altro(i nomi sono venuti un po' così lo so ahaha ). Ma non solo: posso anche provare sentimenti diversi, percepire le cose in modo diverso, avere diverse capacità cognitive.Anche qui, non è strano, se ci pensi. Sembra imoossibile avere diverse capacità cognitive ma pensateci bene.
Quando stai studiando per la scuola e sei annoiato potrai starci ore su delle pagine prima di impararle.Se invece stai ascoltando la canzone del tuo artista preferito, sono sicuro che in breve la saprai perfettamente (anche se molti preferiscono non ascoltarmi mentre canto ahahah).
Un altro problema sono “i vuoti”, cioè il fatto di non ricordare alcune parti delle proprie giornate, perché vissute in un altro stato, cioè dominati da un’altra identità. Anche qui, si tratta di un fenomeno che proviamo tutti (si chiama “dimenticanza”): solo che se parliamo di Disturbo dissociativo dell’identità ci troviamo di fronte a situazioni in cui queste dimenticanze, oltre a essere frequenti, sono ampie e problematiche, e spesso si hanno solo quando si è in uno stato diverso da quello in cui si è vissuta l’esperienza (e si parla di amnesia dissociativa).In altre parole, di solito se ti dicono “Dai, non ti ricordi che l’altro ieri siamo andati a pranzo?” tu, probabilmente, te lo ricordi (se non te lo ricordi inizia a essere un problema eh…). Nel caso di un DDI invece, molto probabilmente, no.
Ora, sperando che abbiate capito il concetto, arriviamo alla mia teoria"Il daimon può cambiare da stato a stato?"
Può modificarsi insieme a noi o rimane semplicemente lo stesso? Io penso che come noi assumiamo atteggiamenti diversi (se si è afflitti da questo disturbo )anche il daimon può avere dei problemi a controllarsi e a rimanere sempre lo stesso.
Lui cambia insieme a noi.
Voi cosa ne pensate? Sono curiosissimo delle vostre teorie e non aspetto altro.

Avatar utente
Anna & Alexis
Daemian
Messaggi: 362
Iscritto il: gio 05/gen/2017 19:12:54
GPC: 02 gen 2017
Forma: tutte e nessuna
Località: Piemonte
Età: 22

Re: Disturbo dissociativo dell'identità e daimon

Messaggio da Anna & Alexis » ven 08/giu/2018 22:35:59

Sinceramente non saprei come risponderti, non ho mai visto o conosciuto nessuno che avesse questa patologia, quindi mi riesce molto difficile immaginare come possa essere... Però, se una persona ha una patologia mentale, qualunque essa sia credo che sicuramente anche il daimon ne risentirebbe in qualche modo, anche se non riesco a immaginare in quale. Nel caso da te descritto, di una persona con personalità multiple, penso che magari anche il daimon in quale modo possa presentare personalità multiple, magari ne ha una diversa per ogni personalità del suo umano. Però questa è solo un'ipotesi buttata lì, non ho la minima idea di come possa davvero essere... Andrò a fare qualche ricerca in proposito e se trovo qualcosa di interessante ve lo farò sapere.
Ognuno di noi ha un paio di ali, ma solo chi sogna impara a volare.

Avatar utente
Andrea e Zefira
Novizio
Messaggi: 23
Iscritto il: ven 23/feb/2018 16:32:32
GPC: 02 gen 2018
Forma: Aquila Reale
Località: Maglie,Salento,Puglia

Re: Disturbo dissociativo dell'identità e daimon

Messaggio da Andrea e Zefira » sab 09/giu/2018 16:43:42

Rileggendo la mia teoria quel "Ve lo spiegherò in breve senza farvi scoppiare troppo la testa " penso non valga molto ahaha.
Tralasciando ciò, Anna quello che dici potrebbe essere sensato...Quidni ,ovviamente, come la nostra personalità è a pezzi anche il daimon lo è. Ciò comporterebbe un diverso pensiero per ogni stato e...Un diverso daimon(seppur lo stesso) ? Tante idee che non possono essere confermate ahaha...Mi dicono dalla regia che l'esame non si passa a fare teorie quindi, sono fuori gioco per un po'. Voi continuate a esprimere le vostre idee che sono molto curioso di sapere il vostro pensiero .

Avatar utente
Cane
Novizio
Messaggi: 3
Iscritto il: mer 15/set/2021 18:57:01
GPC: 15 set 2020
Forma: gatto, ghiottone
Età: 24

Re: Disturbo dissociativo dell'identità e daimon

Messaggio da Cane » ven 17/set/2021 12:14:02

Siamo affetti dallo stesso disturbo, anche se siamo più "integrati". Quando eravamo più dissociati, tanto da poter nominare ogni "personalità" e parlarci, Hes, il mio/nostro daimon diviso in più daimon (piuttosto lo chiamiamo "rappresentazioni", vista la sua limitazione di azione), uno per ogni "personalità", e la parte centrale di Hes rimase come demone del" sistema". Si potrebbe dire che ogni alter ("personalità") aveva il suo daimon, con il suo carattere, forma, interessi, modo di parlare e comportarsi nello stesso modo in cui ci siamo comportati noi alter.
Ora che siamo più integrati, distinguiamo una parte fortemente legata al nostro inconscio (paure e desideri di base), il Cane, e un'altra più "umana", Sasha, e sì, Hes varia alquanto nelle forme e nei comportamenti nei miei confronti a seconda di quale parte sta dominando ora, ma queste parti non le chiamerei alter, non raggiungono questa gamma.
Siamo affetti dallo stesso disturbo, anche se siamo più "integrati". Quando eravamo più dissociati, tanto da poter nominare ogni "personalità" e parlarci, Hes, il mio/nostro daimon diviso in più daimon (piuttosto lo chiamiamo "rappresentazioni", vista la sua limitazione di azione), uno per ogni "personalità, e la parte centrale di Hes rimase come demone del" sistema. "Si potrebbe dire che ogni alter ("personalità") aveva il suo daimon, con il suo carattere, forma, interessi, modo di parlare e comportarsi nello stesso modo in cui ci siamo comportati noi alter.
Ora che siamo più integrati, distinguiamo una parte fortemente legata al nostro inconscio (paure e desideri di base), il Cane, e un'altra più "umana", Sasha, e sì, Hes varia alquanto nelle forme e nei comportamenti nei miei confronti a seconda di quale parte sta dominando ora, ma queste parti non le chiamerei alter, non raggiungono questa gamma.
CANE

HES, lui. FORME: gatto. MI PIACE/DISTURBO: dormire, non fare nulla/rumore. SE FOSSI UN'AZIENDA: farei come faccio io. SECONDO SASHA SONO: molto paziente, indipendente, "voce della coscienza". IO SONO: dormiglione, pigro.
SASHA, lei. PERSONALITÀ: 9ala1, INFP, Tassorosso. MI PIACE/DISTURBO: fotografie, animali, incontrare amici, le piccole cose di tutti i giorni.../non essere rispettato. SECONDO HES SONO: insicura, coraggiosa, molto empatica, timida, timorosa. IO SONO: bassa autostima, timoroso, poco socievole, "piccolo".
-----------------------
Mi dispiace per il nostro italiano

Rispondi